/ ATLETICA

ATLETICA | 31 maggio 2021, 17:00

Atletica: Due giorni di gare a Torino per i titoli assoluti su pista

Dopo i meeting disputati al Crestella, prosegue la collaborazione con il comitato piemontese e l’ultimo weekend di maggio ha visto tutti trasferirsi al “Primo Nebiolo” di Torino

Elia Franciscono

Elia Franciscono

In palio i titoli individuali assoluti, mentre i regionali di staffette sono in programma ad ottobre ed i regionali per le categorie Allievi e Juniores sono in calendario per il mese di settembre. Sono stati assegnati 29 titoli valdostani, 15 al femminile e 14 al maschile. 15 titoli sono andati ai portacolori della Calvesi (10 donne – 5 uomini), 11 alla Cogne (4 donne – 7 uomini), 2 al Pont Donnas (1 donne – 1 uomini) e 1 all’APD Pont St Martin (1 uomini).

In campo femminile, orfane di Eleonora Marchiando, protagonista su di un palcoscenico di portata internazionale quale la Coppa Europa, non sono mancati alcuni risultati interessanti.

Sui 100, 12”67 in batteria e 12”52 in finale per la promettente Allieva Valentina Capone (Calvesi) a cui non sfugge il primo titolo assoluto. Purtroppo la talentuosa calvesina ha patito un infortunio nella staffetta 4x100, corsa assieme alle compagne Sofia Sergi, Veronica Pirana e Eleonora Foudraz, non valida comunque per il computo dei titoli e chiusa in 48”73.

I 200 metri, disputati domenica, hanno trovato vincente Sofia Sergi (Calvesi) con il tempo di 25”65. Sui 400, la migliore tra le valdostane è stata la consigliera del comitato Veronica Pirana (Calvesi) capace di chiudere in 58”75. Il giorno dopo, sugli 800, è ancora la 25enne di Sarre a centrare la vittoria correndo in 2’25”54”.

Sugli ostacoli, non manca l’appuntamento con la doppietta l’altra Allieva di belle speranze, Elisabetta Munari (Calvesi) che sabato sui 100 ostacoli delle assolute (cm 0,84) è capace a chiudere in 14”88 mentre domenica sui 400hs corre in 1’03”24. Sui 1500 fa registrare il miglior tempo tra le valdostane Roberta Cuneaz (Calvesi) con 5’20”66; mentre domenica sui 5000 a fare suo il titolo regionale è Federica Barailler (Cogne) che chiude in 19’55”60. Nei concorsi, nell’alto, raggiunge il personale con 1m63 la Junior Clarissa Giannattasio (Cogne) capace di valicare l’’asticella a 1m63.

Nell’asta, disputata domenica, Valentina Tesio (Calvesi) sale fino a quota 3m30. Il lungo e il triplo, sono appannaggio di Charlotte Siani (Calvesi) che sabato si è imposta nel triplo con la misura di 10m61 e domenica è atterrata a 5m05 nel lungo. I lanci, nel peso (4kg) Beatrice Sammaritani (Cogne) scaglia l’attrezzo a 10m14, mentre nel martello (4kg) vince la sfida la Promessa Denisa Taut (Cogne) con 40m91, un metro meglio della compagna di allenamenti Giulia Aresca che chiude con 39m78.

Domenica spazio al giavellotto (gr600) dove ad aggiudicarsi il titolo valdostano è stata Martina Turino (Pont Donnas) con la misura di 29m66. Non assegnava il titolo, la staffetta 4x400 dove il quartetto della Calvesi composto da Sofia Sergi, Charlotte Siani, Martina Mladenic e Eleonora Foudraz hanno chiuso in 4’00”73 In campo maschile, sabato conquista i due titoli possibili Gabriele Adorni (Calvesi), facendo registrare altrettanti primati; prima corre i 110hs, con le 10 barriere alte 106cm, in 15”28, migliorando il 15”37 realizzato la settimana prima. Il giovane di Quart, resta sul rettilineo e si impegna sui 100 metri dove con 11”44 in batteria ottiene il miglior risultato tra i valdostani, migliorando il suo precedente pb di 11”71. In finale conclude invece in 11”62. I 200 metri si sono tenuti nella seconda giornata e il migliore è stato Elia Franciscono (Cogne) che corre in 22”31 facendo doppietta dopo la gara di sabato sul giro di pista andando a limare il proprio personale con 49”08, abbassando il 49”64 dello scorso anno, un tempo che lo inserisce tra i migliori dieci under 20 delle graduatorie nazionali.

Nella stessa gara, bel miglioramento anche per il compagno di club Nicolò Gianchini (Cogne) che abbatte il suo precedente limite di 51”24, ottenendo un 50”44 che lo qualifica per i campionati nazionali in programma tra due settimane a Grosseto. Gli 800 si sono tenuti domenica e a fare suo il titolo valdostano è stato Mattia Rodà Savoini (Calvesi) capace di coprire il doppio giro in 1’56”16. Sabato, il mezzofondo ha presentato i 1500 dove non concorrevano per il titolo valdostano, in quanto entrambi tesserati per un club di fuori regione, Omar Bouamer (3’54”49) e Lorenzo Brunier (4’08”44) classificatisi rispettivamente al secondo e nono posto tra i 47 iscritti. La medaglia di campione regionale va così al collo del sempre-verde Gabriele Beltrami (APD Pont St Martin) capace di correre in 4’20”00, realizzando il proprio personale.

Titolo regionale assegnato anche nella prova dei 3000 Siepi che si è tenuta sabato ed ha visto imporsi Jean-Pierre Vallet (Cogne) che ha completato la sua prova nel tempo di 9’55”91, scendendo per la prima volta sotto i 10minuti e realizzando così il proprio primato personale. Nei 5000, gara in programma sabato, il migliore dei valdostani è stato Andrea Gradizzi (Cogne) che ha corso nel tempo di 16’11”02, migliorando il suo precedente limite di 16’34”49. I 400 metri con ostacoli si sono corsi domenica e hanno visto la sfida tra compagni di club Jean-Marie Robbin e Joao Carlos Pina Barros (Calvesi); la vittoria è andata al primo in 53”22, davanti al secondo che ha concluso in 53”84. Passando ai concorsi, sabato il programma ha previsto il lungo con la Promessa Emiliano Vuillermoz (Cogne) capace al terzo salto della zampata che lo ha visto raggiungere la misura di 6m68, pareggiando al centimetro il proprio limite del 2018.

Nella stessa gara si è migliorato lo Junior Davide Vinante (Pont Donnas) che all’ultimo salto ha raggiunto 6m50, migliorando di 5cm il personale. Il triplo è stato protagonista domenica e non ha fallito il secondo titolo valdostano Emiliano Vuillermoz (Cogne) che ha concluso con la misura di 13m58. Nei lanci, lo Junior Alessandro Casadei (Cogne) si è preso il titolo valdostano nel disco (2kg) scagliando l’attrezzo a 37m70, mentre nel giavellotto (gr 800) ad imporsi tra i valdostani è stato Renzo Mazzarello (Pont Donnas) con 35m95.

Il peso (kg 7,260), che si è tenuto domenica ha visto imporsi Yuri Lemma (Calvesi) con la misura di 10m91. Domenica in chiusura e non valevole per il campionato regionale, ma utile per i punti dei campionati di società, s è corsa la staffetta 4x400 dove la Calvesi con Mattia Rodà Savoini, Niccolò Beneforti, Joao Carlos Pina Barrs e Jean-Marie Robbin ha vinto in 3’19”23, davanti ai cugini della Cogne che si sono piazzati al secondo posto nel tempo di 3’24”03 con il contributo di Emiliano Vuillermoz, Jean-Pierre Vallet, Niccolò Gianchini e Elia Franciscono.

red/fuas

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore