/ GINNASTICA

GINNASTICA | 23 ottobre 2020, 10:13

Ginnastica: Alexia Angelini retrocede in A con il Lissone ma domani è già in pedana

Il pianto di Alexia Angelini alla notizia della retrocessione in A1

Il pianto di Alexia Angelini alla notizia della retrocessione in A1

Si è concluso con la retrocessione in serie A2, il più brutto periodo agonistico della giovane campionessa valdostana di ginnastica artistica Alexia Angelini. La stagione 2019/2020 di serie A del Gal Lissone, la squadra dove la 'stella' di Charvensod tre anni fa era emigrata dalla Gym Aosta, è risultata la peggiore di sempre e dalla A1 è finita nella categoria inferiore.

Determinante per il negativo punteggio l'undicesimo posto ottenuto dal Gal Lissone al Master di Ancora nel febbraio scorso, in una classifica di 12 squadre e prima ancora la nona posizione al Campionato Gold di Firenze.

Troppe e importanti defezioni in squadra, una preparazione atletica giudicata troppo 'sufficiente' da molti osservatori e un calo di rendimento fisico sono alla base della disfatta.

Alexia ha pianto quando è stata annunciata la retrocessione però ha deciso di restare nella scuderia di Lissone per provare a risalire in A1 prima possibile e salirà in pedana sabato 24 ottobre a Jesolo, per le qualifiche delle Finali nazionali di ginnastica artistica in programma domenica 25 e 'All Round' ovvero valide per tutte e quattro le discipline 

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore