SPORT INVERNALI | mercoledì 13 novembre 2019 13:32

SPORT INVERNALI | 26 ottobre 2019, 14:44

Sci: Brignone giù da podio: "Ho fatto un errore che non potevo permettermi.

Sci: Brignone giù da podio: "Ho fatto un errore che non potevo permettermi.

"E' un peccato perché le prime due non hanno fatto una seconda manche perfetta. Io però ho sbagliato più di loro, ho fatto un grosso errore e ho perso molto tempo. Non si vedeva molto bene sul muro, però non è una scusa, la pista era perfetta e bisognava attaccare. Non sono riuscita a fare la differenza. Sicuramente nella seconda manche la neve era più scivolosa, ma lo era anche per la Worley che ha fatto la manche. la Robinson è molto brava, scia un po' come un maschio: attacca molto e non ha pressioni. Shiffrin in gigante non riesce ad essere così superiore come invece è in slalom e quindi anche lei non può permettersi di sbagliare. Per quello che mi riguarda, ci ho provato, mi sentivo bene, non è andata e comunque non sono lontana dalle prime: ci proverò la prossima volta".

Federica Brignone commenta così il suo quinto posto nella prima prova di Coppa del Mondo di sci disputata a Solden in Austria vinta a sopresa dalla giovanissima neozelandese Alice Robinson.

È Alice Robinson ad aggiudicarsi a sorpresa il gigante di apertura della Coppa del mondo sci alpino 2019/2020. Dopo il secondo posto ottenuto nella prima manche, la 17enne, è riuscita a mettersi dietro la campionessa americana Mikaela Shiffrin, staccata 6 di centesimi. Per la giovane neozelandese si tratta del primo successo in Cdm, arrivato alla stessa età della pluvincitrice Shiffrin, che vinse nel 2012 lo slalom di Are. La detentrice della sfera di cristallo, ha pagato pesantamente un errore nella seconda manche, frutto anche di un peggioramento della pista dopo lo stop di alcuni minuti causato dall'infortunio di Bernadette Schild, portata via in elicottero.

Da qui in poi, tutte le atlete in gara hanno perso molto, compresa Federica Brignone, che si è dovuta accontentare della quinta posizione finale. Un gran peccato, soprattutto dopo quanto fatto vedere nella manche della mattina, con il terzo posto provvisorio. L'unica a limitare i danni è stata la francese Tessa Worley, brava nell'aggiudicarsi il gradino più basso del podio.

Robinson è la terza neozelandese a vincere una gara di Coppa del mondo. dopo Annelise Coberger e Claudia Riegler.

Francesca Marsaglia, nona nella prima manche, è stata la prima a risentire dell'infortunio della Schild: la piemontese di origine romane, sfortunatissima, ha concluso la gara in 26esima posizione. Meglio ha fatto Marta Bassino, decima, nonostante qualche errore di troppo. Irene Curtoni è finita al 21esimo posto mentre è da segnalare la buona prova di Roberta Melesi, 24esima, capace di conquistare i primi punti in Coppa del mondo. Nulla da fare invece per Sofia Goggia, che non è riuscita a qualificarsi alla seconda manche per soli 3 centesimi (32esima al traguardo): colpa di una pettorale molto alto (64) e di una prestazione non esaltante sul muro. Stesso destino anche per Roberta Midali e Karoline Pichler.

Ordine d'arrivo GS femminile Soelden (Aut):
1. ROBINSON Alice (Nzl) 2'17"36
2. SHIFFRIN Mikaela (Usa) +0"06
3. WORLEY Tessa (Fra) +0"36
4. HOLTMANN Mina Fuerst (Nor) +0"85
5. BRIGNONE Federica (Ita) +0"87
6. TVIBERG Maria Therese (Nor) +1"03
7. GRITSCH Franziska (Aut) +1"41
8. GUT-BEHRAMI Lara (Sui) +1"46
9. GISIN Michelle (Sui) +1"47
10. SIEBENHOFER Ramona (Aut) +1"50

12. BASSINO Marta (Ita) +1"66
21. CURTONI Irene (Ita) +2"48
24. MELESI Roberta (Ita) +2"65
26. MARSAGLIA Francesca (Ita) +2"79

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore