/ CICLISMO

CICLISMO | 13 febbraio 2024, 08:00

Giro d'Italia 2024: "Grande partenza" da Venaria Reale

La Valle d'Aosta ancora furori dal percorso dopo la mancata tappa dello scorso anno

Giro d'Italia 2024: "Grande partenza" da Venaria Reale

Il Giro 2024, in programma dal 4 al 26 maggio, vedrà il "grand départ" da Venaria Reale, alle porte di Torino, in Piemonte.

Prepariamoci per un'emozionante e intensa tre settimane di ciclismo con il Giro d'Italia 2024, che sarà trasmesso in diretta esclusiva su DAZN! Dal 4 maggio, i ciclisti affronteranno un percorso lungo 3.321 chilometri e con un dislivello totale di 42.900 metri, con un gran finale sulle strade di Roma.

Il Giro d'Italia è uno dei tre Grandi Giri della stagione ciclistica e si tiene annualmente nel mese di maggio. Con la sua prima edizione risalente al 1909, è una delle corse più iconiche e impegnative del mondo, con soli i periodi delle guerre mondiali che hanno interrotto la sua tradizione.

Quest'anno, 22 squadre, per un totale di 176 corridori, si sfideranno su 21 tappe, con 2 giorni di riposo. Il percorso abbraccerà gran parte dello Stivale, da Nord a Sud, prima di concludersi nella capitale.

Le tappe di quest'anno saranno caratterizzate da un chilometraggio e un dislivello leggermente ridotti rispetto agli anni precedenti, ma saranno più esplosive e pensate per creare spettacolo. Con sette arrivi in salita, due cronometri individuali e una tappa con tratti sterrati, il Giro 107 promette emozioni senza fine.

Tra le curiosità del percorso, la Grande Partenza avrà luogo per la quarta volta in Piemonte, commemorando il 75° anniversario della Tragedia di Superga. Sarà anche l'occasione per rievocare la leggendaria impresa di Marco Pantani sulla salita di Oropa, 25 anni dopo. Napoli sarà nuovamente sede d'arrivo, mentre il Passo dello Stelvio si prenderà il titolo di Cima Coppi 2024, con una salita fino a quota 2758 metri, un record per il Giro.

Infine, come già accaduto in passato, l'ultima tappa si svolgerà a Roma, chiudendo così in bellezza questa avvincente edizione del Giro d'Italia.

Ogni tappa nasconde sfide e sorprese, e anche le più semplici potrebbero riservare insidie. Le condizioni meteorologiche saranno un altro elemento da considerare, come dimostrato dalle polemiche scatenate lo scorso anno dalle piogge che hanno influenzato la gara.

 

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore