/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 07 ottobre 2021, 12:00

Tempi lunghi per ridare allo sport il palaindoor

L'utilizzo del Palaindoor "Marco Acerbi" di Aosta è stato oggetto di discussione nella seduta consiliare del 6 ottobre 2021 con un'interpellanza con cui il gruppo Pour l'Autonomie ha chiesto di conoscere le tempistiche di restituzione della struttura al mondo dello sport valdostano

Tempi lunghi per ridare allo sport il palaindoor

In fase di dismissione come centro vaccinale con il trasferimento alla Grand Place di Pollein, il primo lotto di lavori di adeguamento antincendio del Palaindoor, prevede il completamento del progetto esecutivo e l'avvio dell'appalto entro la fine del 2021 e l'esecuzione dei lavori nel primo semestre del 2022. Per il secondo lotto, entro la fine del 2021 si prevede l'affido della progettazione e l'inizio lavori nel secondo semestre 2022.

E’ il ruolino di marcia indicato dall’assessore regionale allo sport, Jean-Pierre Guichardaz, rispondendo ad una interpellanza del consigliere Mauro Baccega sul possibile utilizzo della struttura.

Baccega, ha infatti chiesto di poter disporre di un cronoprogramma degli interventi. “vorrei anche sapere – ha aggiunto - se, durante i lavori, sia possibile utilizzare la struttura del tennis coperto, esterna alla struttura. Il mondo dello sport è in crescita e ha bisogno di spazi: io mi auguro che il tavolo di confronto con il Comune di Aosta possa portare i suoi frutti”.

Sulla possibilità di utilizzare la struttura del tennis coperto l’assessore ha detto: “Abbiamo attivato un confronto con il Comune di Aosta per fare un quadro della situazione e per cercare eventuali soluzioni per il periodo invernale: in ogni caso siamo stati avvisati che non vi è la possibilità di stralciare la struttura dal progetto complessivo per poterne prevedere l'utilizzo parziale. È stata valutata una soluzione ‘tampone’ che stiamo analizzando”.

L'Assessore allo sport, Jean-Pierre Guichardaz, ha confermato che «il 27 settembre la Giunta ha approvato l'attivazione di un ulteriore hub vaccinale nel centro polifunzionale Grand Place che andrà a sostituire, dopo un periodo di cogestione il Palaindoor: l'obiettivo è proprio quello di liberare a breve questa struttura in modo che possano cominciare i lavori quanto prima”.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore