/ SPORT INVERNALI

SPORT INVERNALI | 28 giugno 2020, 14:21

Biathlon: Martina Trabucchi (sci club Brusson) e Nicolò Bétemps (Bionaz Oyace) hanno concluso l’allenamento collegiale a Val Martello

Nicolò Bétemps è uno dei volti nuovi della nazionale juniores di biathlon, alla quale è arrivato dopo una stagione da grande protagonista. La nazionale Juniores e Giovani, allenata da Mirco Romanin e il suo staff, ha effettuato una settimana di carico nella località sudtirolese con una puntata anche allo Stelvio

Biathlon: Martina Trabucchi (sci club Brusson) e Nicolò Bétemps (Bionaz Oyace) hanno concluso l’allenamento collegiale a Val Martello

Zaini in spalla e si torna a casa. Gli azzurrini della nazionale Juniores e Giovani di biathlon hanno concluso il loro secondo raduno, che si è svolto questa settimana in Val Martello, anche con una puntata allo Stelvio giovedì, nella quale i giovani hanno effettuato un lungo sugli skiroll. Agli ordini dell’allenatore responsabile Mirco Romanin, coadiuvato da Fabio Cianciana, Edoardo Mezzaro, Pietro Dutto, Daniele Piller Roner, Samantha Plafoni ed Aline Noro, si sono allenati sedici atleti.

Quindici sin dal primo giorno: Beatrice Trabucchi, Rebecca Passler, Hannah Auchentaller, Gaia Brunetto, Linda Zingerle, Martina Trabucchi, Ilaria Scattolo, Sara Scattolo, Daniele Fauner, Iacopo Leonesio, David Zingerle, Michele Molinari, Stefano Canavese, Nicolò Betemps e Marco Barale. Mercoledì sera si è poi unito al gruppo anche Elia Zeni, che ha raggiunto i compagni dopo aver concluso l’esame di maturità. Insomma, l'istruzione prima di tutto.

La squadra ha effettuato una settimana di carico con lavori ad alta intensità, forza specifica e test di forza, ma anche potenza aerobica con gli skiroll e dei lavori combinati corsa o skiroll più poligono negli ultimi giorni.

 

Nicolò Bétemps ha vissuto un 2019/20 ricco di soddisfazioni, vincendo un oro e un argento ai Campionati Italiani e raggiungendo l’obiettivo di qualificarsi per le Olimpiadi Giovanili, nelle quali ha vinto l’oro in staffetta con Martina Trabucchi, Linda Zingerle e Marco Barale.

Nato a Bionaz nel 2003 e cresciuto nello sci club locale, è cugino di Michael Durand, classe ’97 dell’Esercito, che vede come esempio da seguire, così come Didier Bionaz, il 2000 che ha già esordito in nazionale.

Il valdostano, però, preferisce per il momento tenere i piedi ben saldi a terra, ma ha una determinazione che non passa inosservata, così come la voglia di migliorarsi sempre e non accontentarsi di quanto fatto. Ce ne siamo accorti nell’intervista che ci ha rilasciato, nella quale ha parlato dell’ultima stagione, dell’ingresso in Squadra Juniores, l’amicizia con i compagni, l’esempio del cugino e di Didier Bionaz, ma anche dei suoi inizi e sogni futuri.

 

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore