/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 febbraio 2020, 11:49

COPPA DEL MONDO DI SCI ALPINO A LA THUILE IL SISTEMA DI RISPOSTA ALL’EMERGENZA DEL SOCCORSO SANITARIO 118 E ELISOCCORSO

COPPA DEL MONDO DI SCI ALPINO A LA THUILE  IL SISTEMA DI RISPOSTA ALL’EMERGENZA  DEL SOCCORSO SANITARIO 118 E ELISOCCORSO

In previsione della Coppa del Mondo di Sci alpino che si disputerà nelle giornate di venerdì 28, sabato 29 febbraio e domenica 1° marzo a la Thuile, il Soccorso sanitario 118 ha messo a punto un sistema di risposta all’emergenza che prevede la possibilità di intervenire in caso di incidente sul tracciato di gara ma anche in risposta ad eventuali situazioni critiche al di fuori della zona delle competizioni.

 

Saranno a disposizione dell’organizzazione, dislocati anche sulla pista, sette medici rianimatori e dell’emergenza, infermieri del 118 e Guide tecnici del Soccorso Alpino, a supporto del sistema di emergenza già presente sul posto in eventi simili e durante la stagione sciistica, un elicottero della Protezione civile con guide tecnici del Soccorso Alpino Valdostano (SAV) e medico rianimatore a bordo e un elicottero del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (SAGF).

Sarà allestito un Posto Medico Avanzato (PMA) dotato di apparecchiature e strumenti per il primo soccorso avanzato, con medico e infermiere, nell’area a fondo pista e saranno presenti all’arrivo due ambulanze dedicate con medico e infermiere.

Nel corso della giornata di ieri i tecnici del SAV, con i medici rianimatori in equipaggio di elisoccorso hanno eseguito prove tecniche per la messa a punto di procedure espressamente finalizzate all’evento di Coppa del Mondo e nei prossimi giorni sono previste manovre specifiche sulla pista.

In particolare, è stata testata una barella con caratteristiche che possono adattarsi meglio al recupero veloce di sciatori infortunati, in un ambiente in cui è necessario operare con grande rapidità ed assoluta precisione.

La barella può ospitare il “materassino a depressione”, presidio per l’immobilizzazione del paziente infortunato, pur essendo compatibile con il sistema di verricello dell’elicottero.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore