/ NUOTO

NUOTO | 23 dicembre 2019, 20:30

Nuoto: Le ragazze dell'Aosta Nuoto brindano nella Coppa Brema

Gli atleti non gareggiano per vincere medaglie individuali ma per raccogliere, in base al tempo nuotato, il maggior numero di punti per la propria società

Le euforiche ragazze dell’Aosta Nuoto da sinistra: Alice Giglio, Miryam Zerbo, Emma Iamonte, Nicole Louvin, Lin Pigliacelli e Alessia Pagliara

Le euforiche ragazze dell’Aosta Nuoto da sinistra: Alice Giglio, Miryam Zerbo, Emma Iamonte, Nicole Louvin, Lin Pigliacelli e Alessia Pagliara

Come da tradizione la festa prenatalizia del nuoto piemontese si è svolta sabato 21 dicembre al Palazzo del Nuoto di Torino per la fase regionale del Campionato Nazionale a squadre “Coppa Caduti di Brema” organizzata per commemorare i giovani azzurri della squadra nazionale di nuoto che insieme a un tecnico federale e a un telecronista furono fra i 46 passeggeri che persero la vita nella tragedia aerea di Brema il 28 gennaio 1966.

In questa manifestazione gli atleti non gareggiano per vincere medaglie individuali ma per raccogliere, in base al tempo nuotato, il maggior numero di punti per la propria società.

Per questo l’atmosfera assomiglia molto a quella che si respira allo stadio, con i nuotatori che durante le loro esibizioni sportive vengono incitati con cori e tamburi dai compagni a bordo vasca e dal pubblico in tribuna. Se poi si considera che le squadre scelgono per le diverse discipline gli atleti più forti a disposizione (come per esempio Alessandro Miressi tesserato per il Centro Nuoto Torino e vincitore della medaglia d’argento nei 100 SL con nuovo record italiano ai recenti Campionati Europei di Glasgow in vasca corta) lo spettacolo è assicurato.

Quest’anno l’Aosta Nuoto di Edoardo Giovannetti accompagnato da Jessica Valsavoia si è presentata alla Coppa Brema solamente con la squadra femminile composta da Alice Giglio, Emma Iamonte, Nicole Louvin, Alessia Pagliara, Lin Pigliacelli e Miryam Zerbo.

Le ragazze, compatte e determinate, non hanno tradito le aspettative e anzi sono riuscite a mettere pienamente a frutto il duro lavoro delle ultime settimane realizzando ottime prestazioni.

In particolare Nicole Louvin che nuotando i 100 Rana in 1.14.40 si è regalata la qualificazione ai Criteria Nazionali Giovanili che si disputeranno a Riccione in primavera.

Una brillante Miryam Zerbo nuota in scioltezza gli 800 SL in 9.25.12. Molto brava Alice Giglio nei 100 Farfalla in cui realizza il personale in 1.09.95, così come si dimostra in ottima forma Alessia Pagliara che continua a conseguire miglioramenti sia nei 100 SL in 1.01.92 che nei 50 SL in 28.41. Molto bene Lin Pigliacelli nei 200 Farfalla che ferma il crono a 2.53.24 migliorando di oltre 10 secondi il suo precedente, così come brava è Emma Iamonte nei 200 Dorso nuotati in 2.27.39. Completano il quadro di questa bella giornata di gare le staffette: avvincente la 4x100 Mista composta da Iamonte, Louvin, Giglio e Zerbo che chiude in 4.33.65 così come la 4x100 SL di Giglio, Iamonte, Pagliara e Louvin (4.11.05). In classifica generale l’Aosta Nuoto conclude in 16^ posizione con 7995 punti, riuscendo a fare meglio dello scorso anno nonostante la mancanza di punti nei 400 Mx, gara che non ha potuto disputare per mancanza di atlete.

Complimenti alle nostre portacolori sia per la grinta con la quale hanno affrontato le loro prove, che per lo spirito di squadra che hanno dimostrato nel sostenersi e incitarsi reciprocamente. Soddisfatte le ragazze e il loro tecnico, il nuoto si ferma ora per la pausa natalizia. Prossimo appuntamento fissato per l’11 e 12 gennaio quando gli atleti torneranno in vasca per la terza tappa della Coppa Tokyo.    Nella foto: Le euforiche ragazze dell’Aosta Nuoto da sinistra: Alice Giglio, Miryam Zerbo, Emma Iamonte, Nicole Louvin, Lin Pigliacelli e Alessia Pagliara

ma. ro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore