ULTRATRAIL | giovedì 22 agosto 2019 07:53

ULTRATRAIL | 06 luglio 2019, 19:48

Trail: I favoriti Glarey e Collé primeggiano al Licony Trail Nella 25 chilometri successi di Turini e Chanoine

Nella 25 chilometri successi di Turini e Chanoine Sonia Glarey, Franco Collé, Giuditta Turini, Didier Chanoine hanno vinto le due gare individuali del Licony Trail, quarto appuntamento stagionale del Tour Trail della Valle d’Aosta che si è svolto oggi - sabato 6 luglio - tra Morgex e La Salle. Sono stati circa 300 i partecipanti che hanno sfidato il selettivo percorso e il grande caldo durato per tutta la giornata

Trail: I favoriti Glarey e Collé primeggiano al Licony Trail Nella 25 chilometri successi di Turini e Chanoine

Alle 4 di mattina, con frontali accese, è partita la 70 chilometri che è stata dominata dai due favoriti della vigilia. Franco Collé, da poco rientrato alle gare dopo oltre un mese di stop, ha da subito imposto il suo ritmo, senza mai esagerare. Non c’è stata competizione: prova a senso unico e vittoria in 9 ore 05’50”.

Alle sue spalle è stato grande protagonista Nadir Vuillermoz, sempre secondo fino agli ultimi chilometri quando è stato raggiunto e superato da Maxim Ioan, arrivato sul traguardo in 9 ore 54’05”. Vuillermoz si è così accontentato del terzo posto con un tempo di 10 ore 13’13”.

Nessun problema neanche per Sonia Glarey che ha tenuto un ritmo davvero elevato, facendo registrare il sesto tempo assoluto di giornata. Ha chiuso in 10 ore 38’32” ed è stata l’unica donna a rimanere sotto le 11 ore di gara. Secondo posto per Marta Poretti, all’arrivo in 11 ore 36’30”. Terzo gradino del podio per Nilda Blanc, arrivata in 13 ore 39’24”.

Sfida tutta in famiglia nella 25 chilometri. I gemelli Jacques Lino e Didier Dario Chanoine hanno gareggiato sempre insieme, poi il lungo scatto finale ha premiato Didier, vincitore in 2 ore 14’18”, un secondo più veloce di Jacques Terzo posto per Federico Mattia De Guio in 2 ore 25’14”.  

Dopo le fatiche della Marathon du Mont-Blanc, Giuditta Turini ha preferito correre la 25 chilometri. Che ha vinto chiudendo sotto le tre ore di fatica (2 ore 53’50”) e precedendo Adelaide Germani (3 ore 14’31”) e Monica Lucia Bruno Franco ( 3 ore 17’15”).

Al Licony Trail per il secondo anno è stata riproposta la staffetta a coppie con 35 chilometri per ogni frazionista. Vittoria assoluta e tra gli uomini per Technosmedica cugini Bethaz, formata da Bethaz-Vuillen (6 ore 00’14”), Le Topine di Faravelli e Bieler hanno vinto la prova femminile (6 ore 39’42”), mentre la squadra Doceo Technosport Trail di Vizzi e Cianci si è imposta nella classifica mista.

LE DICHIARAZIONI

Didier Chanoine: «Io e mio fratello siamo partiti insieme, tenendo subito un buon ritmo. Io ho patito il caldo, quindi ha fatto lui l’andatura sulla prima salita, solo sul finale è scattata la volata, il tifo ha acceso la sfida, un po’ di agonismo…».

Giuditta Turini: «Non pensavo di chiudere con questo tempo, invece è andata bene, non ero così stanca. Sono contenta anche del percorso. Il caldo? Io non patisco queste condizioni, ora valuto se gareggiare in Valmalenco».   Franco Collé: «Ci tenevo a fare il Licony perché è qui che ho iniziato. Ho confermato la mia presenza all’ultimo perché ho valutato fino all’ultimo la mia forma e non ho voluto illudere nessuno. Non sono ancora nelle migliori condizioni, però oggi è stato importante chiudere la gara e mettere nelle gambe un po’ di chilometri».

Sonia Glarey: «Una prova tosta e impegnativa, 70 chilometri in montagna sembrano sempre il doppio. Questo percorso regala sempre mille panorami, dal lago ghiacciato ai rododendri. I ramponcini? Ero perplessa al briefing, poi in effetti abbiamo trovato un bel nevaio: io non ho avuto necessità, giusto però inserirli tra il materiale obbligatorio».

BABY LICONY Venerdì pomeriggio le strade di Morgex hanno invece ospitato il Baby Licony riservato ai più giovani. Circa una quarantina i presenti, dai bambini che hanno mosso i primi passi di corsa ai ragazzi che invece sono abituati a gareggiare. Una piccola gara, ma soprattutto una grande festa, con un sorteggio che ha sorriso a tutti.

Nei piccoli successo di Sofia Piazza su Janis Picchiottino e Justine Imperial, mentre in campo maschile prime tre posizioni per Thierry Cretier, Alexis Jourgeaud e Stefano Pisano. Tra i più grandi netta vittoria di Manuela Carrara, a precedere Arianne Beneyton e Sara Ciardo. Mathieu Cretier ha vinto in volata la prova maschile, davanti a Elia De Micheli e Jacopo Carnesecca.

PROSSIMO APPUNTAMENTO IL FALLÈRE

Il Tour Trail della Valle d’Aosta tra due settimane farà tappa a Saint-Oyen per l’Ultramarathon du Fallère. Sabato 20 luglio i trailer potranno scegliere tra la prova di 56 chilometri oppure la 39 chilometri. Le iscrizioni sono aperte sul sito Wedosport e verranno chiuse al raggiungimento dei 500 iscritti (150 per la gara lunga, 350 per la corta). Dal 1° giugno partecipare all’Ultramarathon costa 62 euro, 40 euro invece per il Tour.

red. spr. - acmedia- foto acmedia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore