/ CICLISMO

CICLISMO | 25 maggio 2022, 19:05

GIRO D'ITALIA: BUITRAGO, BUONA LA SECONDA. CARAPAZ E HINDLEY SI CONTROLLANO

Dopo il secondo posto di domenica a Cogne, il giovane corridore colombiano ci riprova e questa volta trova il successo. Carapaz e Hindley insieme al traguardo, Landa perde 6", più staccati Almeida e Nibali. Ritiro per Simon Yates.

GIRO D'ITALIA: BUITRAGO, BUONA LA SECONDA. CARAPAZ E HINDLEY SI CONTROLLANO

Buitrago ha conquistato la tappa 17 del Giro d'Italia. Il giovane colombiano, andato in fuga sin dalla mattina, ha ripreso e staccato Mathieu van der Poel e Gijs Leemreize sulla salita di Monterovere per imporsi in solitaria sul traguardo di Lavarone nonostante una scivolata nella discesa che portava al traguardo. Leemreize secondo a 35" mentre Jan Hirst ha completato il podio della tappa. Richard Carapaz ha conservato la Maglia Rosa ed è arrivato insieme a Jai Hindley. Mikel Landa ha perso sei secondi dai due ma ha superato Joao Almeida al terzo posto della generale. Lo spagnolo è staccato di 1'05", il portoghese a 1'54". Nibali quinto a 5'48".

RISULTATO DI TAPPA
1 - Santiago Buitrago Sanchez (Bahrain Victorious) - 168 km in 4h27'41", alla media di 37.656 km/h
2 - Gijs Leemreize (Jumbo Visma) a 35"
3 - Jan Hirt (Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux) at 2'28"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 - Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 3"
3 - Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious) a 1'05"

LE MAGLIE UFFICIALI Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - João Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates)

I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. Una grafica con alcuni dei dati raccolti oggi è disponibile a questo link.
 

LA TAPPA DI DOMANI
TAPPA 18, BORGO VALSUGANA-TREVISO, 156 KM

Tappa che congiunge la Valsugana con la pianura Veneta attraverso il passaggio sulle Scale di Primolano, unica asperità assieme al Muro di Ca’ del Poggio. Si arriva quindi a Treviso attraverso strade rettilinee generalmente larghe. Da segnalare i numerosi attraversamenti cittadini. A Treviso la corsa affronta un circuito di circa 11 km da ripetere una sola volta.

 
Ultimi km
Circuito finale su strade ampie e pianeggianti fatta eccezione per un breve tratto tra i 4 e i 2 km dall’arrivo che risulta leggermente più stretto. Una sola svolta impegnativa ai 3 km dall’arrivo. Ultimi 2 km larghi con ultima curva a circa 1200 m dal traguardo.

CONFERENZA STAMPA
Santiago Buitrago ha dichiarato in conferenza stampa: “Sono molto contento di questa vittoria, significa molto per me. Quando ho tagliato il traguardo ho pensato alla mia famiglia. Il team mi ha dato l'opportunità di andare in fuga e finalmente, dopo il secondo posto di domenica, sono riuscito a vincere. Questo successo è molto importante per la mia carriera e a questo Giro ho superato le mie aspettative. Siamo venuti con Landa con l'obiettivo di lottare per la CG. Lo vedo in buone condizioni. Sono riuscito ad aiutarlo ieri. Mikel sa cosa significa la vittoria di oggi per me e ci darà morale e fiducia per le tappe che ci rimangono fino a Verona”.

La Maglia Rosa Carapaz, ha dichiarato: Landa e Hindley sono forti e stanno correndo bene, sarà uno di noi tre a vincere il Giro. Penso di essere in forma e di correre in maniera intelligente ma anche la Bahrain sta facendo un buon Giro. Tutti i corridori nelle prime posizione della classifica generale hanno unito le forze quando Almeida ha iniziato a staccarsi. Mancano due tappe importanti, prima di allora non penserò alla crono conclusiva di Verona. Tutti i dettagli contano, compresi gli abbuoni.”

STATISTICHE

  • Santiago Buitrago è il 16° colombiano a vincere una tappa del Giro d'Italia. L'ultimo era stato Egan Bernal a Cortina d'Ampezzo lo scorso anno. Buitrago è il più giovane vincitore di tappa colombiano del Giro d'Italia a 22 anni, 7 mesi e 29 giorni, battendo il record di Fernando Gaviria che aveva 22 anni, 8 mesi e 18 giorni a Cagliari nel 2017.
  • È la seconda vittoria da professionista di Buitrago dopo la Tappa 2 del Saudi Tour a febbraio di quest'anno.
  • Un secondo posto dietro a Giulio Ciccone annuncia una vittoria: Jan Hirt è stato secondo dietro Ciccone nella tappa del Mortirolo nel 2019 prima di vincere la tappa del Mortirolo ieri, Buitrago è stato secondo dietro a Ciccone a Cogne domenica prima di vincere oggi a Lavarone.

redone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore