/ AUTO&MOTO

AUTO&MOTO | 29 febbraio 2020, 12:45

Rally: Mamma e figlia valdostane al Coccio per raccogliere fondi contro il cancro

Veronica Verzoletto e Patrizia Perosino

Veronica Verzoletto e Patrizia Perosino

Il primo appuntamento è per sabato 13 marzo in Toscana, per il Rally del Ciocco: sarà l'esordio fra i 'big' nel Campionato italiano assoluto di rally per Patrizia Perosino e sua figlia Veronica Verzoletto, rispettivamente pilota e navigatore della Nuova Skoda Fabia R5 Turbo. Quattro ruote motrici e 280 cavalli, la Skoda dell'equipaggio Perosino-Verzoletto è una vettura più potente e versatile rispetto alla Peugeot 208 con la quale la scorsa stagione mamma e figlia si erano rese protagoniste di ottimi exploit nel campionato minore.

Per Patrizia e Veronica la sfida non sarà solo agonistica ma anche 'sociale': gareggiare in Campionato assoluto permetterà loro di far conoscere a un pubblico più vasto e disponibile le attività del Fondo Edo Tempia in favore della ricerca oncologica. Una mission che Patrizia Perosino porta avanti da tempo con determinazione: "Vogliamo divertirci e possibilmente portare a termine le gare - spiega la rallysta valdostana - ma soprattutto far conoscere e raccogliere fondi per un'iniziativa molto importante per la lotta contro il cancro".

L'equipaggio Perosino-Verzoletto sarà sponsorizzato dall'imprenditore piemontese Stefano Peletto della Peletto srl. Sulla gara del 13 marzo pende ovviamente la decisione della Federazione circa la possibile sospensione a causa delle misure di prevenzione da coronavirus; i prossimi appuntamenti saranno il Rally 1000 Miglia di Brescia (17 e 18 aprile); poi l'8 e 9 maggio in Sicilia per la 104esima Targa Florio e dal 24 al 27 luglio nel Lazio per il Rally Roma Capitale.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore