/ ALTRI SPORT

ALTRI SPORT | 08 novembre 2023, 15:00

Sci. Matterhorn Cervino Speed Opening, Otmar Striedinger miglior tempo nella prima prova

Iniziato il programma di avvicinamento alle discese maschile di Matterhorn Cervino Speed Opening del prossimo fine settimana

Sci. Matterhorn Cervino Speed Opening, Otmar Striedinger miglior tempo nella prima prova

Una giornata da cartolina tra Zermatt e Breuil-Cervinia dove oggi - mercoledì 8 novembre - è iniziato il programma di avvicinamento alle discese maschile di Matterhorn Cervino Speed Opening di sabato e domenica.

Condizioni eccezionali sulla pista Gran Becca, tirata a lucido dagli uomini di pista che per giorni hanno lavorato incessantemente per preparare il manto. Per la prima volta gli atleti hanno potuto sciare sull’intero pendio e scoprire ogni singolo tratto, senza ovviamente forzare il ritmo. 

Il più veloce è stato l’austriaco Otmar Striedinger, che ha completato il primo allenamento ufficiale con il tempo di 2’05”93, saltando una porta, così come l’italiano Benjamin Alliod, secondo tempo in 2’06”25 e in cerca di una qualifica per la gara che rappresenterebbe l’esordio in Coppa del Mondo. Terzo crono per l’elvetico Niels Hintermann a 37/100, con quarta e quinta prestazione per l’italiano Florian Schieder (+0,55) e il cileno Henrik Von Appen (+0,99). Gli altri italiani: 9° Mattia Casse, 22° Dominik Paris, 42° Giovanni Borsotti, 43° Guglielmo Bosca, 52° Pietro Zazzi, 60° Nicolò Molteni, 62° Giovanni Franzoni e 68° Christof innerhofer. 

Questa prima sessione di allenamento è stata di grande importanza anche per gli organizzatori, che hanno potuto definire gli ultimi dettagli sui sistemi di cronometraggio, il posizionamento delle telecamere e l’organizzazione generale. 

Florian Schieder: «Devo dire che mi sono divertito molto, c’è qualche salto bello, ma ovviamente con questa neve non si va così forte. È però stata una giornata divertente. La differenza la si può fare nel tratto basso, dove c’è una curva abbastanza secca».

Benjamin Alliod: «Ho saltato una porta, ma sono comunque soddisfatto della mia sciata. Potevo sicuramente fare meglio sul muro, punto in cui poi sono uscito dalle linee ideale, si può migliorare anche nella parte più alta». 

Christian Ziörjen, CEO del Comitato organizzatore: «Naturalmente il meteo fa molto e oggi è stata una giornata perfetta, anche per verificare i processi dietro le quinte. L’allenamento odierno è stato importante per noi e per gli atleti, abbiamo visto dove dobbiamo ancora migliorare nei prossimi giorni». 

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore