/ ATLETICA

ATLETICA | 10 maggio 2021, 10:08

Atletica: Il Crestella teatro delle gare Ragazzi e Cadetti

Dopo l’annullamento della riunione del 1° maggio, il suo recupero, con l’intero programma di gare, è stato organizzato per domenica 9 maggio, sempre nell’impianto del Crestella di Donnas

Partenza 600 cadetti nell'articolo Gamba Lorenzini e in basso Mathieu Bosonin

Partenza 600 cadetti nell'articolo Gamba Lorenzini e in basso Mathieu Bosonin

Stante la situazione Covid, la riunione voluta dal Comitato regionale è stata riservata ai soli ragazzi valdostani, una sessantina in tutto. Per i più piccoli della categoria Ragazzi (12-13 anni) si è trattato del primo impegno agonistico della stagione outdoor, mentre per i Cadetti (14-15 anni), è stata la seconda competizione del calendario dopo quella di metà maggio. Tempo nuvoloso, con un vento insolitamente debole e una temperatura freddina che non faceva certo pensare al mese di maggio.

Per tutti, il programma ha previsto la disputa di un tetrathlon, ovvero quattro prove, funzionali per fare emergere e supportare la multilateralità, il gioco ed il divertimento.

Nella categoria Cadette, vera dominatrice è stata Elisa Lorenzini (Calvesi) che si è imposta collezionando 2808 punti, aggiudicandosi tre delle quattro prove disputate. Alle sue spalle Aurora Gamba (Pont Donnas) con 2151 punti e terza sulle 14 in classifica, Ilaria Valerioti (Cogne) con 2058 punti. La prima tra le giovani (classe 2007) è stata Kirsten  Goyet (Cogne) che ha concluso inserendosi in quinta posizione con 1874 punti. 

Per Elisa Lorenzini esordio con personale negli 80hs dove con 13”25 ha abbassato nettamente il proprio limite (14”11). Sugli 80 metri la calvesina non ha limato il 10”60 dello scorso 18 aprile, ma ha realizzato il pb con vento regolare (+1.5) correndo il rettilineo nel miglior tempo di giornata al femminile con 10”67. Netto miglioramento anche nel concorso del salto in lungo dove con 4m95 è stata la migliore, con il suo nuovo limite con un incremento di 37cm arrivando alla soglia dei 5metri. Elisa Lorenzini ha lasciato la prima piazza solo nella gara dei 600 metri dove ha concluso al secondo posto con 1’56”62, preceduta da Martina Milani (Cogne) che ha realizzato il tempo di 1’49”41, tempo che migliora il suo precedente primato di 1’55”39.

Percorso in fotocopia per il vincitore in campo maschile, dove tra i dodici concorrenti ad imporsi con 2258 punti è stato Mathieu Bosonin, anche lui in forza alla Calvesi. Il podio del tetrathlon Cadetti è poi completato da Enea Zoppo Ronzero (Pont Donnas) secondo con 1778 punti e Pietro Camosso (Pont Donnas), terzo, il primo tra i più giovani (classe 2007) che di punti ne ha collezionati 1334.

Venendo alle prove individuali Mathieu Bosonin ha fatto registrare il miglior tempo sui 100hs correndo in 15”18, non lontano dal proprio limite di 14”8. Anche dal salto in lungo è giunta la vittoria con 5m34, vicino al personale di 5m39. Sugli 80 metri, con +1.4 di vento a favore, il crono si è fermato a 10”16 che lima di 43 centesimi il pb. Primato migliorato anche nella prova dei 600 metri dove con 1’41”92 ha abbattuto la sua migliore performance di 1’45”75, superato però da Enea Zoppo Ronzero (Pont Donnas) che chiudendo il giro e mezzo in 1’40”97, ha siglato il proprio limite facendo meglio del precedente 1’47”23).

Passando alla categoria Ragazzi, in campo femminile, il podio è stato interamente occupato dalle giovani atlete del Pont Donnas. La vittoria del tetrathlon con 2656 punti è arrisa a Carlotta Giovanetto, davanti alle compagne di club Cloe Zoppo Ronzero, 2596 punti e Miriam Colosimo, 2530 punti. Una lotta serrata tra le protagoniste, tutte al primo anno di categoria (classe 2009), capaci di mettere in fila le altre dieci contendenti. La vincitrice della classifica complessiva, Carlotta Giovanetto si è aggiudicata una sola prova delle quattro in programma, quella dei 60hs vinti in 10”42. Quarta nell’alto con 1m25, nel concorso vinto da Miriam Colosimo capace di 1m37, altrettanto nel vortex, 4° con 22m35, e ancora Miriam Colosimo a primeggiare con 25m15 e seconda nei 1000 metri dove con 3’28”18 ha fatto propria la vittoria generale in virtù dell’ottava piazza della Colosimo che ha chiuso in 3’52”55, mentre il miglior tempo lo ha fatto registrare Cloe Zoppo Ronzero che in virtù del 3’27”72 si è imposta centrando anche il secondo posto del tetrathlon.

La sfida per la categoria Ragazzi ha visto ancora il dominio dei terribili 2009 con Joel Pitet (Pont Donnas) che ha raggiunto 2002 punti e superato di 28 lunghezze Laurent Cugnach (Calvesi), di un anno più grande (2008) che ha concluso il suo poker di impegni con 1974 punti collezionati. La terza posizione, tra gli 11 ragazzi in classifica, è di un altro 2009, Giacomo Suquet (APD Pont St Martin) che ha totalizzato 1844 punti. Nei 60hs il più veloce è stato Joel Pitet con 10”33, nell’alto Joel con 1m31 ha concluso al secondo posto preceduto da Laurent Cugnach che si è imposto con 1m34. Cugnach si è aggiudicato anche la gara dei 1000 metri correndo in 3’25”69, mentre Joel ha concluso al sesto posto con 3’38”74. Nel Vortex 41m56 di Hervé Plater (Calvesi) è stato il miglior lancio, mentre Joel Pitet si è difeso concludendo terzo con 30m69.

TUTTI I RISULTATI

red. pi - fidal vda

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore