/ ATLETICA

ATLETICA | 07 marzo 2021, 20:23

ATLETICA: PER ELEONORA MARCHIANDO BELLISSIMO ESORDIO CON PRIMATO ITALIANO NELLA 4X400: 3’30”32

Doppio impegno nell’esordio nella nazionale maggiore di atletica per l’aostana protagonista nei Campionati Europei indoor Assoluti di Torun in Polonia, che si concludono con un prestigioso quarto posto europeo nella staffetta 4x400 segnando il nuovo primato italiano assoluto

Eleonora Marchiando in alto quando riceve il testimone

Eleonora Marchiando in alto quando riceve il testimone

La kermesse continentale, disputata dal 5 al 7 marzo, ha visto la presenza di 47 rappresentative nazionali e oltre 700 atleti presenti, un parterre assoluto. La squadra azzurra ha visto la presenza di 44 atleti, con 16 esordienti, tra cui la nostra Eleonora.

L’esordio nella prova individuale per la 23enne calvesina è stato venerdì 5 marzo quando inserita nella seconda batteria dei 400 metri ha corso nei suoi tempi, in 53”70, seconda prestazione appena dietro il fresco personal best (53”41) ottenuto ai tricolori di Ancona che gli ha garantito il bronzo e la convocazione a questi euroindoor. Partita in seconda corsia l’allieva di Eddy Ottoz ha evitato di farsi trascinare dal ritmo delle prime, transitando ai 100 in 12”89, al giro di pista in 25”22 e ai 300 in 39”08 in sesta posizione, riuscendo a recuperare nel finale una posizione sopravanzando la bielorussa Krystsina Muliarchik (53”93). Il 53”70 ha portato Eleonora Marchiando a concludere al 35esimo posto della classifica dei 400 metri femminili.

“Questa è la prima esperienza con la nazionale assoluta, a 4 anni dall'ultima partecipazione con  giovanile. –dice Eleonora Marchiando- Sono contenta per aver mantenuto un tempo in linea con quest'anno e aver comunque segnato il mio secondo tempo di sempre, anche se quando si gareggia in manifestazioni come questa si spera sempre di riuscire a sfruttare al massimo l'ambiente della nazionale e gli stimoli della pista e delle avversarie. Tante sensazioni che porterò con me, tutte importanti e forti che vorrei proprio replicare con un’altra chiamata in azzurro, magari questa volta negli ostacoli, la mia specialità. La cosa più strana –conclude l’aostana- è stato vivere un europeo con l’assoluta assenza di pubblico. Correre praticamente nel silenzio ti stranisce; sei concentrata sulla tua gara, ma quel sottofondo che solitamente ti accompagna rende tutto molto strano”.

Archiviata la prova individuale è iniziato il percorso di avvicinamento alla 4x400 dove cinque azzurre si sono contese i quattro posti a disposizione. Alla fine, lo staff tecnico della nazionale ha decretato le quattro atlete protagoniste: la veneta Rebecca Borga (Fiamme Gialle), la sicula Alice Mangione (Esercito), la valdostana Eleonora Marchiando (Calvesi) e la laziale Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre), mentre il ruolo di riserva è toccato alla veneta Anna Polinari (Atl Brescia 1950). Ancora una volta, Eleonora Marchiando è l’unica del team non tesserata per un club militare.

In pista, alle 19,10 di domenica, nella gara di chiusura di questa 36esima edizione degli Euroindoor in terra polacca è proprio la prova di staffetta.

Grandissima prova del quartetto azzurro che ha concluso al quarto posto polverizzando il record italiano, correndo in 3’30”32 che annulla il 3’31”55 del 2018 della formazione azzurra composta da Lukudo, Folorunso, Bazzoni, Spacca. Una frazione, la terza, toccata ad Eleonora Marchiando che ha ricevuto il testimone da Alice Mangione e si è tenuta in scia nel secondo plotoncino correndo il doppio giro di pista, senza paure, nettamente sotto i 53 secondi (da lanciata) e contribuendo in maniera fattiva per questo prestigioso quarto posto che vale il nuovo primato italiano. Questi i tempi ufficiali delle quattro protagoniste azzurre: Rebecca Borga 53”54, Alice Mangione 52”01, Eleonora Marchiando 52”55, Eloisa Coiro 52”22. Finale 3’30”32 nuovo primato italiano.

red.pi-fidal vda

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore