/ CALCIO

CALCIO | 01 febbraio 2021, 11:01

Calcio: Sindaco Martinet incontra Aygreville per coordinare lavori ristrutturazione spogliatoi

A Gressan gli spogliatoi saranno a risparmio energetico ma serve collaborazione dei ragazzi che dovranno adattarsi a qualche disagio

Calcio: Sindaco Martinet incontra Aygreville per coordinare lavori ristrutturazione spogliatoi

"Incontreremo a breve la società per definire insieme a loro il calendario dei lavori. Penso comunque che i ragazzi, con qualche limitazione e condizionamento potranno continuare ad allenarsi”. E’ quanto assicura il sindaco di Gressan, Michel Martinet.

A breve, infatti, sarà avviato il primo lotto di lavori per la ristrutturazione degli spogliatoi che diventeranno green e a risparmio energetico. Certo i circa 200 ragazzi dell’Aygreville dovranno essere disponibili a collaborare per superare le evidenti e necessarie limitazioni, ad esempio l’impossibilità di utilizzare le docce.

Inoltre sarà spostato l’ingresso ai campi. “Faremo il tutto – assicura il sindaco – che faremo le sceltre, concordate con la società, che procureranno il minor disagio necessario per creare una struttura moderna e a basso consumo ambientale”.

Dopo più di 40 anni, infatti, gli spogliatoi del polo sportivo Les Iles di Gressan hanno bisogno di una rimessa in forma. E mantenendo la promessa fatta in campagna elettorale la Giunta guidata da Michel Martinet ha dato il via agli interventi delle strutture vetuste che gravano in modo spropositato sulle spese di gestione.

“I lavori – spiega il sindaco, Michel Martinet - sono previsti in due lotti; ora abbiamo bandito l’appalto per il primo lotto, per una spesa di circa 500.000 euro che prevede la risoluzione dei problemi più gravi”.

Il sindaco Michel Martinet

I lavori comprendono la realizzazione di un pozzo ad uso scambio termico ed adeguamento del sistema di generazione del calore mediante installazione di pompa di calore in modo da avere acqua calda in quantità e riscaldamento con notevole risparmio economico.

E’ poi prevista l’installazione di accumulo termico e scambiatore a piastre per la produzione di acqua calda sanitaria; il rifacimento completo dell'impianto di riscaldamento, della distribuzione idrica, degli scarichi. Inoltre sarà rifatto l’impianto elettrico con soluzioni innovative di ultima generazione e la realizzazione di un nuovo piccolo fabbricato adibito ad ospitare l'accumulo termico della Pompa di Calore. Inoltre altri interventi riguardano  la posa di isolamento dei solai verso terra e verso il sottotetto, la sostituzione delle porte interne, il rifacimento completo dei tramezzi interni e pavimenti

Si tratta dunque di un progetto importante articolato in due fasi la seconda delle quali, compatibilmente con l’andamento del Covid e le disponibilità finanziaria, sarà avviata con il bando che sarà pubblicato alla termine di lavori della prima fase.

L’Amministrazione, infatti, dovrà investire per la seconda fase circa 300mila euro necessari per la coibentazione dell'edificio con la posa del  cappotto esterno, il cambio dei serramenti e la posa di un impianto fotovoltaico.

Orgogliosamente il sindaco Martinet evidenzia che l’intervento “è finanziato con fondi propri del Comune evitando così di ricorrere a mutui che poi si devono restituire e quindi gravano sulle casse comunali”.

Si tratta di un segnale che giunge da una buona amministrazione che, come rimarca Michel Martinet, “è attenta al contenimento della spesa pubblica che per realizzare i propri progetti non indebita l'ente”.

Altro fiore all’occhiello dell’intervento da dato dal fatto “la scelta fatta è assolutamente innovativa e non rappresenterà - conclude il sindaco - gravi costi di gestione per il futuro malgrado l'utilizzo della struttura fosse veramente importante come numero di fruitori”.

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore