/ ATLETICA

ATLETICA | 23 agosto 2020, 20:36

Corsa Montagna: Henri Aymonod bronzo assoluto agli italiani, Chaterine Bertone 14esima

Dopo le prove riservate alle categorie giovanili, la Valsusa è stata teatro domenica 23 agosto, dei campionati italiani assoluti di corsa in montagna

Henri Aymonod in una foto di repertorio

Henri Aymonod in una foto di repertorio

Ad assegnare i titoli tricolori un classico del calendario della specialità, il Memorial Partigiani Stellina giunto alla sua 32esima edizione.

10,5 i chilometri previsti per la prova femminile, con 1335 metri di dislivello attivo e 180 metri negativo. A portare a casa la maglia tricolore è stata la 21enne Gaia Colli, bellunese di nascita, ora in forza all’Atletica Valle Brembana, e per un periodo ha vissuto in Valle d’Aosta, gareggiando nel 2017 e 2018 per l’APD Pont St Martin.

La prima tra le valdostane è stata la maratoneta di Rio 2016 Catherine Bertone (Calvesi) che si è inserita al 14esimo posto della graduatoria assoluta. In 23esima posizione si è inserita Chiara Giovando (Atl Monterosa Fogu Arnad), 34esima Elsa Terazzino (Atl Monterosa Fogu Arnad). In virtù dei due piazzamenti individuali, l’Atletica Monterosa ha conquistato l’ottava posizione di club, mentre la Calvesi, con la sola Bertone si è piazzata al 14esimo posto.

La gara maschile, con uno sviluppo di 14,3km, 1630 metri di dislivello attivo e 210 negativo,

medaglia di bronzo per Henri Aymonod, valdostano tesserato per la cuneese Sportification, preceduto dal campione italiano 2020 Cesare Maestri e Martin Dematteis, argento.

Così Henri intervistato a fine gara: “Ho cercato di giocare le mie carte, sapevo di dover partire controllato. Mi sono sentito bene anche sotto nella parte bassa, quindi ho pensato fosse inutile trattenersi e sono partito. Ho cercato di salire con il mio ritmo e le mie sensazioni, poi Martin ha fatto una bella gara di rimonta. Siamo saliti insieme e ci siamo aiutati molto, poi nel piano finale mi sono accorto che era più agile di me, e giustamente ha allungato. Davanti Cesare e Sylvain hanno tenuto davvero un bel ritmo, non li abbiamo quasi mai visti. Sono contento così, ora ci prepariamo per i prossimi appuntamenti”.

Questi i piazzamenti degli altri valdostani: 44° Silvio Balzaretti (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 50° Gabriele Beltrami (APD Pont St Martin), 86° Roberto Giachino (APD Pont St Martin), 87° Marco Magnino (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 103° Fabien Champretavy (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 107° Ettore Champretavy (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 109° Giancarlo Costa (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 116° Mario Paonessa (APD Pont St Martin), 125° Massimo Rolle (APD Pont St Martin), 127° Ilario Vection (APD Pont St Martin), 133° Mauro Buvet (APD Pont St Martin), 147° Silvio Enrico (APD Pont St Martin), 165° Stefano Rapelli (Atletica Monterosa Fogu Arnad), 170° Italo Deiro (APD Pont St Martin), 172° Renzo Pellerey (Atletica Monterosa Fogu Arnad).

Nella classifica a squadre, 26esima l’Atletica Monterosa Fogu Arnad e 27esima l’APD Pont St Martin su 65 squadre inserite in classifica.

red. spr - fidal vda

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore