/ ATLETICA

ATLETICA | 02 agosto 2020, 12:39

MONTAGNA - A MALONNO (Brescia) IL PRIMO TITOLO TRICOLORE DI UNA STAGIONE PARTICOLARE UN ORO, DUE ARGENTI E UN BRONZO PER LA VALLE D’AOSTA

Primo appuntamento, che vale un titolo tricolore, della stagione all’aperto per il movimento dell’atletica leggera che è partita dalla corsa in montagna con i campionati italiani a staffette giovanili che si sono tenuti sabato 1° agosto

Podio Allieve

Podio Allieve

Centoventi le coppie iscritte, distribuite tra la categoria Cadetti, che si sono sfidati per il Trofeo Nazionale, e Allievi che hanno gareggiato per il campionato italiano di categoria. Un percorso durissimo e altamente selettivo dove sono stati protagonisti gli atleti di due società valdostane, S. Orso Aosta e APD Pont St Martin, capaci di eccellere, riuscendo a collezionare, tra risultati di staffetta e di società un oro, due argenti e un bronzo.

Medaglia di argento, nella categoria Cadetti maschile, in una trafficatissima sfida che ha visto la presenza di ben 46 formazioni, per il duo dell’APD Pont St Martin composto dal 14enne Efrem Lombard (13’19”) e dal 15enne Matteo Arlian (12’23” – secondo miglior tempo individuale).  Il duo Lombard-Arlian ha chiuso in 25’41”5, preceduto solo dal team dell’US Rogno (Nicola Morosini e Nicola Zani) che si è imposto in 25’12”8. Nella stessa prova, al 22esimo posto, si è inserita la seconda formazione del club di fondo vallee, composta da Mathieu Cretier (15’34”) e un caparbio Damiano Yoccoz (12’55) che hanno chiuso nel tempo totale di 28’27”35. I piazzamenti delle due formazioni dell’APD Pont St Martin hanno garantito al club caro a Erminio Nicco, il secondo posto nella classifica di società, con 96 punti, tra le 28 realtà a punti, alle spalle del Dragonero.

Medaglia di bronzo per la formazione Allieve della S. Orso Aosta che, così come nel 2019, torna sul podio conquistando lo stesso terzo posto in quel di Saluzzo, con le stesse atlete. Al lancio protagonista la 17enne di Aymavilles Laura Segor capace di difendersi più che egregiamente (20’59”), consegnando il testimone in quarta posizione alla 17enne di Valsavarenche Axelle Vicari, bronzo di staffetta ai mondiali di categoria 2019, capace di esaltarsi su di un percorso molto impegnativo andando a recuperare una posizione (19’04”) realizzando il terzo miglior tempo, prestazione che ha garantito al team aostano, del tecnico Moreno Gradizzi, di conquistare un prestigioso podio. Davanti alle due valdostane, che hanno chiuso nel tempo di 40’01”7, la formazione dell’Atletica Valle di Cembra (Lia Nardon e Luna Giovanetti) prime in 37’48”05 e il duo dello Sportclub Merano (Lisa Kerschbaumer e Emily Vucemillo), argento con 39’05”45. Axelle Vicari, con il terzo tempo dietro a Luna Giovanetti, miglior tempo con 17’45” e Lisa Kerschbaumer, capace di 18’53”, è in corsa per giocarsi la convocazione per i campionati mondiali di categoria. Sarà l’appuntamento del 22 agosto a Susa, valido per il titolo nazionale individuale, a definire la formazione azzurra che prenderà parte al “mondialino under 18” in programma a metà ottobre a Ambleside in Inghilterra e al momento confermato nel calendario internazionale.

A completare una giornata prestigiosa e ricca di onori per il movimento della corsa in montagna giovanile valdostana il successo, con il titolo di campione italiano di società della categoria Allieve per la formazione femminile della S. Orso Aosta. Oltre alle big Laura Segor e Axelle Vicari, a podio nella prova a staffetta, fondamentale è risultata la più che valida prestazione della squadra B, competitiva con il settimo posto in 47’55”75, con Manuela Carrara (23’16”) e Annet Alliod (24’40”). La somma dei punteggi decretati dai piazzamenti, ha portato la S. Orso Aosta a collezionare 88 punti e fare proprio il titolo nazionale Allieve di club.

In gara nella prova riservata alla categoria Allievi, il team dell’APD Pont St Martin, con il 15simo posto finale in 39’16”45, con il contributo di Simone Dalle (19’46”) e Francesco Yoccoz (19’32”).

Protagonisti, senza la pressione del titolo in palio, i più giovani della categoria Ragazzi (under 14) dove, a completare una giornata importante per il movimento valdostano, si festeggia il successo al femminile di Claire Frutaz (S.Orso) che ha tagliato per prima il traguardo, lasciandosi alle spalle 22 contendenti. Tra queste anche la compagna di allenamenti Martina Trentin che si è piazzata al quinto posto.

red. pi. - fidal vda

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore