/ CALCIO

CALCIO | 18 giugno 2020, 08:22

Calcio: Coppa Italia, Un grande Buffon non basta, pioggia di insufficienze tra i bianconeri

Male Ronaldo, Douglas Costa, Pjanic, Cuadrado. Per Sarri seconda finale persa in sei mesi alla guida della Signora

'Gigi' Buffon, ieri il migliore della Juve

'Gigi' Buffon, ieri il migliore della Juve

La Coppa Italia del dopo lockdown incorona il Napoli e inguaia il mister della Juventus. Pagelle pessime, si salvano in tre, alla grande solo il 'portierone'

Buffon 7,5: il palo lo aiuta sul calcio di punizione di Insigne, ma poi è decisivo nel dire di no a Demme e allo stesso Insigne in finale di primo tempo. Attento anche su Politano nella ripresa, decisivo su Maksimovic al 92’. Non può nulla sui rigori calciati dai giocatori del Napoli

Cuadrado 5,5: fa discretamente la fase difensiva, ma davanti si vede raramente, non mettendo mai la freccia come è nelle sue abitudini, sbagliando anche tocchi piuttosto semplici. Dal 39’ st Ramsey ng

De Ligt 5,5: In area di rigore perde pochissimi duelli, ma soffre anche lui la vivacità e il dinamismo di Insigne. Graziato da Milik a metà del secondo tempo.

Bonucci 6: Vale lo stesso discorso fatto per De Ligt, anche se il capitano prova qualche giocata offensiva in più, tentando anche la conclusione personale da fuori nella ripresa.

Alex Sandro 5,5: rischia il rigore in avvio su Mario Rui, poi è protagonista di un bel salvataggio sulla linea, ma non regala quello sprint che da lui si attende sulla mancina.

Bentancur 6: il più dinamico dei centrocampisti di Sarri, prova anche la conclusione dalla distanza, senza però trovare l’acuto vincente.

Pjanic 5: conferma di essere lontano dalla miglior condizione, come si era notato già contro il Milan. Lento, prevedibile, ma protagonista di un lampo in grado di fare la differenza. Dal 27’ st Bernardeschi 5,5: tocchi pochi palloni, ma li sbaglia quasi tutti.

Matuidi 6: mette tanta quantità al servizio della squadra, ma le doti tecniche non eccelse lo penalizzano al confronto degli omologhi partenopei.

Douglas Costa 5: si vede raramente sprintare e non regala quella superiorità numerica che Sarri si aspettava che avrebbe procurato ai suoi. Dal 20’ st Danilo 4,5: non combina molto di più di chi lo aveva preceduto, poi calcia un rigore inconcepibile.

Dybala 5,5: non fa cose straordinarie, ma è il più convincente dei suoi in fase offensiva. Non trova la porta su una bella giocata al quarto d’ora della ripresa. Mezzo voto in meno per il rigore sbagliato.

Ronaldo 5: obbliga Meret al primo intervento della serata, ma poi evapora alla svelta, sciupando anche un invitante pallone di Dybala prima della pausa. Inconsistente nella seconda metà di gara.

Sarri 5: con tanta qualità a disposizione, anche in panchina, centellina i cambi, aspettando troppo a sostituire i deludenti Pjanic e Douglas Costa. Perde la seconda finale in sei mesi, non un bello score per un allenatore della Juve.

NAPOLI Meret 6,5; Di Lorenzo 6,5, Maksimovic 6,5, Koulibaly 7, Mario Rui 7 (35’ st Hysaj ng); Fabian Ruiz 6 (34’ st Allan ng), Demme 6,5, Zielinski 6 (42’ st Elmas ng); Callejon 5 (21’ st Politano 6,5), Mertens 5,5 (21’ st Milik 5,5), Insigne 7. All. Gattuso 7

red. spr. - torinosportiva.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore