/ CALCIO

CALCIO | 15 giugno 2020, 12:14

Calcio: Pubblico allo stadio, a luglio forse ci si prova

Calcio: Pubblico allo stadio, a luglio forse ci si prova

Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, si è espresso sulla ripartenza del calcio italiano lasciando intendere che il prossimo step sarà quello di far tornare, in parte, anche i tifosi sulle tribune, come avviene già per alcune realtà europee in cui si sono visti gli spettatori. Contingentati e a distanza sociale, ma comunque presenti durante le partite. Un ultimo passo che potrebbe sancire la definitiva ‘normalità' anche per il calcio italiano.

Per Gravina potrebbe essere possibile anche in tempi relativamente brevi, magari prima di quanto previsto, cioè per la prossima stagione. Il tutto viene confortato dagli ultimi dati epidemiologici generali e nella convinzione che anche l'accettazione dell'isolamento dell'eventuale ‘singolo‘ contagiato (e non l'intera squadra) possa condurre al ritorno del tifo.
Non c'è una data precisa ma la volontà di compiere anche l'ultimo passo appena si potrà. magari entro la fine del campionato, a luglio con le ultime gare in cui potranno assistere anche gli spettatori sugli spalti: "Quando aprire gli stadi ancora non si può sapere ma c'è una speranza: mi auguro i primi di luglio. La prima settimana, massimo metà luglio potrebbe essere il momento giusto nel momento in cui ci sarà l'ok sanitario. Questo significherebbe che il nostro Paese avrà eliminato anche le ultime restrizioni e che siamo usciti da questo momento particolarmente buio a rivedere la luce".

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore