ATLETICA | giovedì 21 novembre 2019 14:02

ATLETICA | 10 novembre 2019, 18:23

Maratona: René Cuneaz maratoneta d'acciaio campione italiano

Trionfo tricolore per il podista di Gressan ai Campionati nazionali della specialità disputati oggi domenica 10 novembre a Ravenna

Il POdio di Ravenna

Il POdio di Ravenna

Neiei campionati italiani di maratona, a Ravenna, titoli assoluti per René Cunéaz (Cus Pro Patria Milano) e Sarah Giomi (Dribbling), entrambi al primo successo a livello nazionale. Il 31enne valdostano chiude in 2h20:22 e corona il suo inseguimento al tricolore, in una bella giornata di sole. Dopo aver praticato soprattutto sci di fondo nelle categorie giovanili, si è poi dedicato alla corsa nel tempo libero, fino a correre in 2h15:32 nel 2016 a Francoforte: il “maratoneta d’acciaio” infatti lavora nello stabilimento siderurgico della Cogne Acciai Speciali di Aosta.

 

René Cuneaz in una foto di repertorio

Alle sue spalle Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto), che ha partecipato a due Olimpiadi con il Burundi (2004 e 2008) ma è ormai toscano di adozione e si piazza secondo nella rassegna nazionale con 2h24:27 superando il 25enne Andrea Astolfi (Cus Pro Patria Milano), che si migliora con 2h24:33, e l’ex azzurro Domenico Ricatti (Terra dello Sport, 2h24:54).

Al femminile la 34enne di Bolzano centra il doppio obiettivo: maglia di campionessa italiana e record personale in 2h40:10, ritoccando il crono di 2h40:22 che aveva realizzato nella scorsa stagione ad Amsterdam. Ex pallavolista, ha iniziato con l’atletica da circa tre anni, mentre nella vita di tutti i giorni è responsabile di una struttura di accoglienza. Tutti e due i nuovi campioni italiani condividono anche l’allenatore, Giorgio Rondelli. Sul podio tricolore salgono quindi la romagnola Martina Facciani (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera), vincitrice del titolo nel 2016, stavolta seconda in 2h42:25 e la bergamasca Eliana Patelli (La Recastello Radici Group, 2h45:13) davanti a Denise Tappatà (Sef Stamura Ancona, al personal best di 2h48:26). Proclamati anche i campioni master, con la migliore prestazione italiana SF75 per Franca Monasterolo (Gp Avis Torino) in 4h48:35. Nella categoria SF50 vince il titolo Marzia Ottaviani (Atl. Avis Fano-Pesaro, 3h07:25), una delle figlie di Giuseppe “Peppe” Ottaviani, il celebre centenario dell’atletica.

Alla ventunesima edizione della Maratona di Ravenna Città d’Arte, successi keniani con il primato della manifestazione in ambedue le gare: il keniano Japheth Kosgei prevale in 2h10:42, tra le donne si impone Pascalia Jepkogei con 2h33:28. Nella Ravenna Half Marathon, vittoria del keniano Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 1h08:27) e della ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99) in 1h14:12.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore