ALTRI SPORT | venerdì 14 dicembre 2018 19:01

ALTRI SPORT | mercoledì 05 dicembre 2018, 15:26

Calcio Tavolo: A Filippo Filippella non è riuscito il miracolo

La seconda prova del Grand Slam FISCT 2018-2019 Categoria Subbuteo, la “Nicolaus Cup”, ha avuto luogo a Bari (BA) presso le sale dell’Hotel Barion nello scorso fine settimana

Calcio Tavolo: A Filippo Filippella non è riuscito il miracolo

L’ASD Calcio Tavolo Aosta era presente, seppur in formazione rimaneggiata, per la competizione a Squadre e per quella Individuale, con Filippo Filippella, Paolo Ciboldi, Julia Filippella e Sean Filippella.

Sabato 1 Dicembre è stata la volta del torneo a Squadre con gli aostani che avevano come obiettivo quello di non sfigurare essendo l’unica formazione, tra tutte le presenti, a schierare titolari ben due Under. Nelle fasi eliminatorie i rossoneri incrociavano sul loro cammino i vincitori della prima prova del Grand Slam la SC Sombrero San Miniato, i padroni di casa dell’ACS Bari e la SC Stregati Benevento.

Nel primo incontro dell’ASD Calcio Tavolo Aosta gli avversari  di turno erano i giocatori dell’ACS Bari. Non avendo alternative di formazione, Filippo Filippella puntava al pareggio schierando bene la formazione, ma al termine dell’incontro solo lui guadagnava un punto sconfiggendo per 2-1 Gianpiero Pinto, mentre Paolo Ciboldi si faceva bloccare sul 1-1 da Luigi Quaranta.

Le sconfitte scontate di Julia Filippella (0-5 contro Rodolfo Miccoli) e di Sean Filippella (0-5 contro Paolo Troccoli) decretavano la sconfitta per 1-2 dell’ASD Calcio Tavolo Aosta. Il secondo incontro era contro la SC Sombrero San Miniato ed era scontata la sconfitta per gli aostani che, comunque, giocavano un ottimo match. Julia Filippella limitava i danni perdendo solo 0-3 contro Sandro Sani, Sean Filippella usciva sconfitto per 0-5 dall’incontro con Gianriccardo Colucci, Paolo Ciboldi crollava contro Livio Cerullo perdendo 1-5, mentre Filippo Filippella si aggiudicava il suo incontro superando il pluricampione d’Italia Pierluigi Signoretti (a cui subentrava sullo 1-0 Nico Lucchesi) per 4-2.

Il terzo incontro contro il SC Benevento Stregati era ininfluente per i rossoneri, ormai eliminati dal Tabellone Master. Il risultato finale era a favore dei giallorossi che si aggiudicavano il match per 1-3: Filippo Filippella superava per 4-0 Francesco Zolfanelli, mentre Paolo Ciboldi subiva un’inattesa sconfitta per 0-3 contro Bernardino Tretola, Sean Filippella non riusciva ad arginare la furia di Luca Puzella che si imponeva per 1-12, mentre Julia Filippella si arrendeva per 0-2 ad Antonio De Masellis.

Nel Tabellone Cadetti, l’ASD Calcio Tavolo Aosta, accedeva direttamente in Semifinale dove affrontava la SC Old Lions Macerata. Gli aostani giocavano bene e sfioravano l’impresa di accedere alla Finale. Il vantaggio di 2-1 alla fine del primo tempo (soprattutto grazie al pareggio di Sean Filippella contro Jury Di Tullio per 0-0) sfumava nella seconda frazione di gioco.

Filippo Filippella superava per 3-1 Mario Marcolini, ma Paolo Ciboldi si faceva raggiungere sul 1-1 da Rocco Iarlori, Julia Filippella perdeva per 0-2 contro Massimo Garbuglia e Sean Filippella era costretto a cedere per 0-3 contro Andrea Senesi (che subentrava ad uno spento Jury Di Tullio). Il risultato si ribaltava e la SC Old Lions Macerata si guadagnava l’accesso alla Finale con il punteggio di 2-1. L’ACS Perugia 1973 si aggiudicava la Finale del Tabellone Master superando solo al sudden death la TSC Black Rose Roma ’98, mentre la SC Stregati Benevento si aggiudicava il Tabellone Cadetti superando con un netto 4-0 la SC Old Lions Macerata.

Per l’ASD Calcio Tavolo Aosta un buon 3° posto nel Tabellone Cadetti che gratifica molto, soprattutto in considerazione della formazione schierata in campo. Nella competizione Individuale di Domenica 2 Dicembre, i colori rossoneri dell’ASD Calcio Tavolo Aosta erano difesi da Filippo Filippella, Paolo Ciboldi, Julia Filippella e Sean Filippella. Filippo Filippella non aveva difficoltà a superare le fasi eliminatorie eliminando nel suo girone Giovanni Fina (Subbuteo Italia) sconfitto per 3-0, Leonardo D’Amico (SC Old Lions Macerata) per 2-0 e Bernardino Tretola (SC Stregati Benevento) per 4-1. Eliminati nelle fasi di qualificazione: Paolo Ciboldi, che perdeva contro Paolo Troccoli (ASC Bari) per 0-1, poi contro Severino Gara (TSC Black Rose Roma ’98) per 0-2 e pareggiava con Severino Seu (Subbuteo Italia) per 0-0; Julia Filippella sconfitta per 0-4 da Luca Salvadori (SC Atletico Pisa in campo), per 1-4 da Domenico Tassone (SC Catanzaro), mentre pareggiava per 0-0 contro Dario Scaramuzzi (Subbuteo Italia); Sean Filippella sconfitto per 0-5 da Enrico Guidi (TSC Black Rose Roma ’98), per 0-2 da Flavio Lombardi (Livorno TS) e per 0-1 da Andrea Gasparini (SC Salernitana).

Nel Tabellone Master, Filippo Filippella superava Andrea De Giosa (ACS Bari) nei Sedicesimi di Finale con il risultato di 2-1. L’aostano andava in vantaggio, ma poi subiva il pareggio per un’autorete del suo portiere su un tiro che terminava fuori lo specchio della porta. Immediatamente Filippella riotteneva il vantaggio su una perfetta azione di contropiede.

Nel secondo tempo i tentativi di rimonta del giocatore barese si infrangevano contro l’attenta difesa dell’aostano, ma proprio allo scadere dell’incontro De Giosa graziava Filippella spedendo alle stelle un tiro da posizione favorevole.

Nel Tabellone Cadetti, nei Sedicesimi di Finale, solo Paolo Ciboldi accedeva agli Ottavi di Finale superando agli shootsout Jury Di Tullio (SC Old Lions Macerata) che lo aveva bloccato sul 2-2 nel corso dei tempi regolamentari.

Julia Filippella si arrendeva, nel finale di gara, solo per 0-1 contro Raffaele Masiello (Subbuteo Italia), così come Sean Filippella che subita uno 0-2 da Luigi Arena (TSC Balck Rose Roma ’98), il quale, al termine della manifestazione, si aggiudicherà il Tabellone Cadetti. Nei Ottavi di Finale del Tabellone Master Filippo Filippella superava Paolo Troccoli (ACS Bari) con il risultato di 4-1. L’aostano chiudeva subito l’incontro realizzando tre reti nella prima frazione di gioco e poi controllava l’avversario che riusciva solo a realizzare la rete della bandiera.

Nei Ottavi di Finale del Tabellone Cadetti, Paolo Ciboldi aveva la meglio su Bernardino Tretola (SC Stregati Benevento) con il minimo scarto 1-0, ottenuto nel corso della prima frazione di gioco e difeso con forza fino al termine dell’incontro. Nei Quarti di Finale si fermava il cammino di entrambi i giocatori aostani: nel Tabellone Master Filippo Filippella incrociava il fortissimo Giuseppe Ongo (ASC Perugia 1973). Il più volte vincitore dei Campionati Italiani e della Coppa Italia sia Individuale sia a Squadre, giocava una partita perfetta, cacciando dal cilindro tutti i colpi migliori del suo repertorio ed annichiliva Filippo Filippella che, già al termine della prima frazione di gioco, si trovava sotto di due reti.

Nella ripresa l’aostano faceva l’errore di scoprirsi per cercare la rimonta lasciando ampi spazi all’avversario che arrotondava il risultato aggiudicandosi l’incontro con il punteggio di 1-5. Anche Paolo Ciboldi, nel Tabellone Cadetti, non giocava una buona partita e si lasciava sorprendere da Raffaele Masiello (Subbuteo Italia) che ribaltava lo svantaggio iniziale e si aggiudicava l’incontro per 1-3 accedendo alla Semifinale.

Il Tabellone Master era conquistato da Andrea Strazza (TSC Black Rose Roma ’98) che superava 2-1 in Finale il compagno di Club Andrea Perrino. Il Tabellone Cadetti se lo aggiudicava Luigi Arena (TSC Black Rose Roma ’98) che batteva in Finale Gianriccardo Colucci (SC Sombrero San Miniato) con il punteggio di 1-0.

Un buon torneo sia a Squadre che a livello Individuale per i giocatori dell’ASD Calcio Tavolo Aosta che continuano a farsi strada sul panorama del Calcio Tavolo/Subbuteo nazionale.

Adesso lo sguardo è rivolto al prossimo appuntamento in calendario il Major Internazionale FISTF “Torneo di Natale” di Milano, giunto alla sua 41° edizione nel prossimo fine settimana.

red. spr. - naor.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore