/ CALCIO

CALCIO | 15 luglio 2021, 10:30

Calcio: Dopo l'Europeo presentato il calendario della Serie A

Svelato ieri il nuovo torneo, che inizierà nel weekend del 21-22 agosto e si concluderà il 22 maggio 2022: derby Lazio-Roma alla sesta giornata

Calcio: Dopo l'Europeo presentato il calendario della Serie A

Al via l’edizione numero 90 su girone unico

Il campionato di Serie A TIM 2021/2022 sarà il numero 90 organizzato su girone unico, partendo dal primo vinto dall’Ambrosiana Inter nel 1929/30. Il campionato si è interrotto nelle stagioni 1943/44 e 1944/45, per ripartire con un torneo misto con squadre di serie A e B nel 1945/46, tornando poi su girone unico dalla stagione 1946/47. Quattordici, dunque, le stagioni ante-guerra, dal 1929/30 al 1942/43 inclusi, poi 75 ulteriori edizioni, dal 1946/47 al 2020/21 compresi. 

Venti squadre ai nastri di partenza: è la 18ª stagione consecutiva

La Serie A TIM 2021/2022 vedrà ai nastri di partenza 20 squadre, come accade oramai ininterrottamente a partire dalla stagione 2004/05. Si tratta del diciottesimo campionato consecutivo con questa formula, che era già stata sperimentata nell’immediato dopo-guerra: furono a 20 squadre i tornei delle stagioni 1946/47 e i 4 consecutivi dal 1948/49 al 1951/52 inclusi. La stagione 2021/2022 pertanto vedrà un campionato con 20 squadre partecipanti per la 23ª volta nella storia dell’era su girone unico.

Ai nastri di partenza della Serie A TIM 2021/22 ci saranno ben 108 scudetti

L’edizione 2021/2022 della Serie A TIM la si può definire come quella in cui scenderanno in campo il maggior numero di scudetti vinti, ben 108, suddivisi in: Juventus 36, Inter 19, Milan 18, Genoa 9, Bologna e Torino 7 ciascuno, Roma 3, Fiorentina, Lazio e Napoli 2 a testa, Cagliari, Hellas Verona e Sampdoria 1. Di fatto mancheranno i 7 titoli della Pro Vercelli ed 1 ciascuno di Casale e Novese per arrivare ai 117 complessivi fino ad oggi assegnati.

L'Inter campione d'Italia debutterà a San Siro contro il Genoa, e nell'incrocio tra le due città il Milan andrà a Marassi contro la Sampdoria ma Milan-Lazio e Napoli-Juve già alla terza giornata, il derby di Roma alla sesta.

Svelato ieri il nuovo calendario di Serie A, il primo con la formula "asimmetrica", in cui non ci sarà più corrispondenza tra gare di andata e di ritorno, ma con 38 giornate sorteggiate singolarmente in cui a cambiare è sia l'ordine delle gare che la composizione di ogni turno.

Si partirà nel weekend del 21-22 agosto: l'Inter campione d'Italia debutterà a San Siro contro il Genoa, e nell'incrocio tra le due città il Milan andrà a Marassi contro la Sampdoria. La Juve di Allegri sarà in trasferta a Udine, Sarri con la Lazio torna subito a Empoli, Mourinho con la Roma affronterà in casa la Fiorentina. Il Napoli di Spalletti, che dal 2013 non giocava la prima partita in casa, questa volta lo farà al Maradona contro il neopromosso Venezia, mentre Juric sfiderà il suo maestro Gasperini in Torino-Atalanta. Nell’asimmetria del prossimo campionato, la prima di ritorno (prevista il 6 gennaio) vedrà due sole partite "ripetersi" a campi invertiti, Lazio-Empoli e Atalanta-Torino, mentre i big match della prima partita del nuovo anno saranno Juventus-Napoli e Milan-Roma.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore