/ ALTRI SPORT

ALTRI SPORT | 06 febbraio 2021, 10:17

Oltre 400 hanno protestato in piazza ad Aosta contro la requisizione del Palaindoor

Oltre 400 hanno protestato in piazza ad Aosta contro la requisizione del Palaindoor

"Noi siamo qui per testimoniare da un lato la nostra volontà di continuare a svolgere attività sportiva avendo pieno diritto; dall'altro per esprimere la nostra delusione nei confronti di chi non è riuscito a trovare soluzione alternative".

Lo ha detto Jean Dondeynaz, presidente della Fidal, che insieme ad altre 400 e più persone tra adulti, bambini e ragazzi ha partecipato in piazza Chanoux ad Aosta a un sit-in di protesta contro la decisione di Regione, Comune e Usl di utilizzare il Palaindoor come principale centro vaccinale regionale.

"Manifestiamo il nostro diritto allo sport - ha detto Giulia Comé, presidente della Gym Aosta - noi non siamo contro i vaccini, ci teniamo che la popolazione venga vaccinata, perché noi vogliamo ricominciare la nostra vita ma sappiamo anche che da domani siamo in mezzo a una strada, non abbiamo un'alternativa e le nostre ragazze non sanno come preparare le gare della prossima settimana".

Liana Calvesi (Atletica Sandro Calvesi) ha ricordato che il Palaindoor "è la nostra seconda casa, è un gioiello vero e proprio, è il punto di riferimento per Piemonte, Liguria, Milano e Novara: grossi centri che per fare atletica vengono da noi. Ci auguriamo che, se non si potrà fare altro, che almeno comincino il più in fretta possibile queste vaccinazioni, in modo da finire il prima possibile, e soprattutto inizino a fare i lavori di manutenzione straordinaria".

Alla manifestazione sono intervenuti rappresentanti di diverse società e Asd sportive tra cui Tennis club Aosta, di Oasi vertical (arrampicata sportiva), Disval (associazione valdostana disabili sportivi), Uisp. Presenti in piazza, tra gli altri, anche esponenti di Lega VdA, Pour l'Autonomie e del Partito democratico; nessuno di loro ha però preso la parola.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore