/ CALCIO

CALCIO | 02 giugno 2020, 07:48

Calcio: Dal Piemonte la 'petizione Dilettanti' per nuovi accordi economici

Calcio: Dal Piemonte la 'petizione Dilettanti' per nuovi accordi economici

E' accessibile da domenica sulla nota piattaforma web 'change.org' una petizione lanciata da Athletic Pro+ - associazione di Casale Monferrato che si occupa di sostegno agli sportivi - che potrebbe costituire una svolta epocale per il calcio dilettantistico genericamente per infortuni.

Al centro della richiesta la “Modifica dell’articolo 94 ter delle Noif”, come recita il titolo della petizione, che poi spiega il signficato dell'iniziativa.

“I calciatori partecipanti ai campionati dilettantistici regionali sono la parte più debole e meno tutelata del sistema Calcio - si legge - in particolar modo soffrono l’assenza totale di norme e garanzie in ordine alla percezione dei rimborsi spese pattuiti. Un problema atavico che è emerso con ancora maggiore violenza in occasione dell’emergenza Covid-19".

Una disparità che, inoltre, per gli organizzatori della petizione "ha di fatto escluso anche migliaia di calciatori dilettanti dai rimborsi previsti dal Decreto Cura Italia, non essendo in possesso di un accordo scritto con la propria Asd".

Oggi la normativa prevede l’obbligo del deposito di un accordo economico per i soli tesserati per società della Lega Nazionale Dilettanti che disputano il Campionato Nazionale di serie D del Dipartimento Interregionale e i Campionati di Serie A, Serie A2 maschili e Serie A Femminile della Divisione calcio a Cinque.

Con la loro proposta, i petitori chiedono "che venga prevista la facoltà per i tesserati partecipanti ai campionati dilettantistici regionali di depositare la stessa tipologia di accordo economico".

Per questi motivi i sottoscrittori chiedono l’integrazione dell’art. 94 ter delle N.O.I.F. della F.I.G.C. con il seguente paragrafo:

"I calciatori/calciatrici non professionisti tesserati/e per società della Lega Nazionale Dilettanti che disputano il Campionato Regionale di Eccellenza, Promozione, Prima o Seconda Categoria, possono sottoscrivere, su apposito modulo, accordi economici annuali relativi alle loro prestazioni sportive concernenti la determinazione della indennità di trasferta, i rimborsi forfettari di spese e le voci premiali come previste dalle norme che seguono (segue testo già in essere dell’art. 94)”.

Una modifica che se approvata equiparerebbe tutti i calciatori dilettanti. Al momento sono state raccolte quasi 200 firme.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore