/ SPORT GHIACCIO

SPORT GHIACCIO | 02 maggio 2021, 09:01

Hockey ghiaccio: Nazionale, vittoria di misura ad Aosta contro la Francia nella prima amichevole

Ad Aosta gli azzurri sconfiggono 1-0 la Francia grazie soprattutto ad un ottimo secondo tempo e alle buone prove dei due portieri: nei primi 40 minuti Andreas Bernard è attento e sicuro, nel terzo tempo Justin Fazio compie almeno due interventi salva-risultato

Andreas-Bernard talia-Francia (Carola-emino)

Andreas-Bernard talia-Francia (Carola-emino)

Un colpo di genio di Angelo Miceli regala all’Italia la vittoria nel primo test pre-mondiale.  Un buon viatico per il Blue Team, che domani (sabato 2 maggio) alle ore 18 rende visita ai transalpini sul ghiaccio di Megeve. La partita sarà in diretta streaming su www.sportenfrance.com.

Buono l’inizio degli azzurri, che provano a colpire con una pericolosa conclusione di Pietroniro nel traffico, ma con il passare dei minuti sono i francesi a prendere in mano il pallino del gioco. Tanto possesso di disco, ma produzione offensiva non trascendentale per i transalpini, che tutto sommato non creano troppi grattacapi ad un Bernard sicuro e protetto in maniera adeguata dalla difesa. A proposito di difesa, da segnalare l’esordio in azzurro del giovanissimo Enrico Larcher, classe 2004 del Cortina. Primi cambi in nazionale senior anche per altri due prospetti: il 21enne Diego Glück, classe 1999, e il 17enne Thomas Galimberti, classe 2003. Per la Francia l’occasione più nitida è sul bastone di Colotti lanciato da solo verso la gabbia di Bernard, mentre dalla parte opposta vanno vicini al gol in contropiede prima Miceli e poi Bardaro.

Il gol-partita di Angelo Miceli (Foto: FISG/Carola Semino)

Nel secondo tempo l’Italia cambia marcia, si piazza in corsia di sorpasso e alla fine riesce pure a mettere la freccia. Gli azzurri approfittano di una serie di penalità a carico degli avversari: il power-play crea molto, ma non concretizza. Le occasioni sono tante, le più importanti sono per Magnabosco e Bardaro, ma Papillon si fa sempre trovare pronto. A poco più di un minuto dalla seconda sirena, però, dalla lampada azzurra escono due colpi di genio: lancio lungo di Petan per Miceli, splendido controllo del numero 26 che mette a sedere il portiere avversario e deposita in rete il gol del meritato vantaggio. Nella terza frazione, Ireland sostituisce Bernard con Fazio, e per l’esordiente classe 1997 c’è parecchio lavoro da sbrigare. La Francia, infatti, si riversa in attacco, e ci vuole un miracolo del portiere, con l’aiuto del palo, per fermare Colotti a botta sicura. Gli azzurri sbandano, ma riescono a restare in carreggiata, difendendo il vantaggio sino alla sirena finale. La vittoria fa morale per l’Italia, che dopo la rivincita di domani a Megève è attesa dall’amichevole di martedì 4 maggio a Biel/Bienne contro la Svizzera. Ultimi due test prima della partenza per il Mondiale Top Division l‘8 e il 9 maggio a Bolzano contro l’Austria.

L’attaccante azzurro, Tommaso Traversa (Foto: FISG/Carola Semino)

Soddisfatto l’attaccante della nazionale Tommaso Traversa. “Era la prima partita assieme dopo tanto tempo, la prima vera amichevole con il nuovo allenatore – commenta il 30enne attaccante piemontese – e soprattutto nel primo tempo si è visto che dovevamo prendere un po’ le misure. Poi le cose sono andate meglio, e soprattutto nella seconda frazione abbiamo fatto vedere delle cose buone. C’erano tanti ragazzi giovani, alcuni alla loro prima esperienza in azzurro, e vittorie come questa danno morale a tutti. Sappiamo che dobbiamo ancora migliorare, ma iniziare così questo percorso ci da molta fiducia”.

ITALIA-FRANCIA 1-0 (0-0; 1-0; 0-0)

MARCATORI: 38.47 Angelo Miceli (Alex Petan)

ITALIA: Andreas Bernard (Justin Fazio); Sebastiano Soracreppa – Lorenzo Casetti, Phil Pietroniro – Gianluca March, Enrico Larcher – Daniel Glira, Gregorio Gios – Enrico Miglioranzi; Michele Marchetti – Anthony Bardaro – Angelo Miceli, Marco Magnabosco – Alex Petan – Daniel Frank, Tommaso Traversa – Raphael Andergassen – Stefano Giliati, Diego Glück – Simon Pitschieler – Ivan Deluca, Thomas Galimberti. Coach: Greg Ireland

FRANCIA: Quentin Papillon (Florian Hardy); Aziz Baazi – Romain Bault, Pierre Crinon – Kevin Hecquefeille, Jules Boscq – Vincent Llorca, Maxime Moisand; Jordan Perret – Peter Valier – Damien Fleury, Sacha Treille – Fabien Colotti – Rudy Matima, Florian Douay – Nicolas Ritz – Guillaume Leclerc, Kevin Bozon – Jordann Bougro – Loic Farnier, Julien Correia. Coach: Philippe Bozon

ARBITRI: Simone Lega – Omar Piniè (Nicola Basso – Alessio Bedana)

NOTE: Penalità: 16-20 (0-2; 4-18; 12-0). Tiri in porta 25-34 (12-15; 7-2; 6-17)

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore