CALCIO | sabato 21 settembre 2019 04:49

CALCIO | 31 agosto 2019, 06:00

Calcio: La Valle in serie D con l’arbitro Francesco Carbone

A marzo del 2008, a soli 16 anni, esordisce in campo, a seguito dell’ammissione nell’AIA (Associazione Italiana Arbitri), dopo il superamento dell'esame pochi mesi prima

Calcio: La Valle in serie D con l’arbitro Francesco Carbone

“La serie D, il quarto gradino del livello nazionale: tutti i miei ragazzi sognano la serie A e, anche se il cammino per i grandi stadi è lungo e faticoso, con Francesco siamo già a buon punto, vista la sua attitudine e volontà”. Ugo Navillod, il Presidente della sezione Aia di Aosta, commenta così la ‘promozione di un suo arbitro in serie d. Lui è Francesco Carbone l’associato della Sezione di Aosta, che questo luglio è stato promosso come assistente arbitrale in Serie D, che porta la Valle d’Aosta nel calcio importante A marzo del 2008, a soli 16 anni, esordisce in campo, a seguito dell’ammissione nell’AIA (Associazione Italiana Arbitri), dopo il superamento dell'esame pochi mesi prima.

Dal 2010 al 2015, il nostro fischietto è stato componente del Collegio dei Revisori dei Conti Sezionali, dimostrando grande attaccamento alla Sezione e predisposizione al lavoro di gruppo. Nel luglio del 2011, ancora, passa al CRA come Arbitro Effettivo ed esordisce in Prima Categoria nel settembre dello stesso anno. Dopo soli tre mesi, per il talento aostano avviene l’avanzamento in Promozione. Ma la carriera di Carbone non finisce qui: nel luglio del 2015, egli diventa Assistente Arbitrale (AA), terminando il suo percorso con il fischietto, composto da 75 gare, di cui 53 in Promozione.

Durante il corso degli anni successivi, grazie al titolo acquisito, Francesco arbitra in Promozione e in Eccellenza. E infine, proprio qualche settimana fa, ha luogo il suo passaggio alla CAN D (Commissione Arbitri Nazionale Serie D), che lo rende un direttore di gara nazionale a tutti gli effetti. Una passione nata per caso, sviluppatasi per il piacere di far rispettare le regole.

Forse anche iniziata per realizzare il desiderio di assistere alle più importanti gare di serie A, grazie alla tessera federale, che consente l'accesso gratuito a tutti gli impianti calcistici d'Italia. Una passione, quella di Francesco, cresciuta per la volontà di divertirsi in campo. Un interesse che continuerà, vista la determinazione a scalare le categorie, mentre il nostro talento si gode ogni partita. Ma il percorso di Carbone è ricco anche in altri campi: nel 2016, consegue la laurea in Ingegneria, in seguito alla quale egli diventa Responsabile di Produzione, in un’azienda di Cuneo. Insomma, una carriera costellata di grandi successi, che rende tutti i componenti della Sezione di Aosta fieri ed orgogliosi del proprio collega.

La sezione di Aosta ha già ottenuto grande prestigio con gli Assistenti arbitrali, i quali seguono una strada parallela o leggermente avanzata, rispetto a quella degli arbitri ordinari. Precisa Navillod: "Riccardo Di Fiore ci ha offerto il massimo della soddisfazione, rappresentando questo ruolo nella FIFA e nell’UEFA, a livello Internazionale; Francesco Boz ha diretto per diversi anni in Lega Pro, mentre i fratelli Walter e Luca Lombardo sono reduci da 3 anni di Serie D (il massimo di permanenza possibile).

"Siamo fieri di questo nuovo successo e consapevoli che quello del dirigente di gara - spiega Navillod (nella foto) - è un mestiere difficile, se visto dall'esterno, ma straordinariamente accogliente per i giovani arbitri. Riteniamo che i nostri ragazzi godano di un ambiente gradevole, dai sani principi. Il nostro auspicio è che Loris Azzaro, arbitro neopromosso, possa raggiungere, nei prossimi anni, il collega Carbone nella categoria successiva."

Il corso per coloro che intendano prendere ispirazione da questi nostri talenti partirà a settembre, e sarà rivolto a ragazze e ragazzi di età compresa tra i 15 e i 34 anni. Per informazioni, ci trovate sul sito www.aiaaosta.com oppure su Instagram @aia_aosta.

ca.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore