/ BOCCE

BOCCE | 27 agosto 2020, 16:12

Bocce: A Fagagna è caccia allo scudetto U15, in gara anche la Bassa Valle

Federico Golfetto della Bassa Valle

Federico Golfetto della Bassa Valle

Le mele verdi del volo sono pronte ad affrontarsi sui terreni della udinese Quadrifoglio di Fagagna, per la conquista dello scudetto 2020 degli Under 15. La fase finale del campionato giovanile, in programma sabato 29 e domenica 30 agosto, ha consegnato il biglietto d'ingresso alla valdostana Bassa Valle, all'astigiana Pro Valfenera, alle cuneesi Auxilium e Centallese, alla genovese Cavese, all'udinese Quadrifoglio, alla veneziana Noventa e alla trevigiana Saranese.

INTERPRETI - Come sottolinea Matteo Vercelli della Pro Valfenera, uno degli intepreti principali dei campionati italiani dello scorso anno, insieme a Federico Golfetto della Bassa Valle: ”Non c'è una squadra favorita, primo perchè nella giovanile tutto può accadere, secondo perchè la lunga pausa può influire sul rendimento. Mi aspetto di salire nuovamente sul podio. Ci siamo allenati bene con Gigi Grattapaglia per la parte tecnica e Fulvio Peira per quella atletica. Io non so ancora quali prove dovrò affrontare. In base alla preparazione tutti possiamo fare tutto e quindi i ruoli verranno definiti sul momento“.

STORICHE - Per Cavese e Centallese si tratta di prime volte storiche. Sia il club levantino di Cavi di Lavagna (appartenente al fu comitato di Chiavari) che quello di Centallo, non erano mai approdati ad una fase nazionale. Al contrario della più titolata Auxilium Saluzzo (tre scudetti, nel 2000, 2011, 2012) e della friulana Quadrifoglio (titoli nel '91 e '92, oltre a numerosi piazzamenti sul podio), per poi arrivare ai più recenti successi della Bassa Valle (2018, 2019), mentre hanno gioito una volta del tricolore Saranese (2014) e Noventa (2017).

GRATIFICANTE - “Le fasi finali dei campionati giovanili – ha affermato il presidente federale Marco Giunio De Sanctis – sono il motivo più gratificante della ripartenza e il giusto premio per Federbocce, che sui giovani continua a lavorare sodo, per gli atleti penalizzati dalla lunga sosta, per i dirigenti e le società impegnati nel settore più difficile, ma più appagante“. Pure Carlo Mattiussi, presidente regionale del Friuli Venezia Giulia, si dice orgoglioso di ospitare la manifestazione. “La società Quadrifoglio – ha sottolineato – ha sempre rappresentato un punto di riferimento importante per l'attività giovanile nella nostra regione.Se il tempo non scompagina i piani, utilizziamo solo gli otto campi di Fagagna. Si parte sabato alle 8.30 con le prima partita della poule; domenica mattina le semifinali e nel pomeriggio, alle 14, la sfida decisiva“.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore