/ Pattinaggio artistico

Pattinaggio artistico | 27 novembre 2019, 19:55

Courmayeur perde l'Oscar del pattinaggio artistico su ghiaccio

Il Golden Skate Awards, prestigiosa competizione internazionale con madrina Carolina Kostner abbandona infatti la Valdigne e la Valle d'Aosta per tornare, dopo 11 anni, a Milano

Carolina Kostner

Carolina Kostner

Altro che 'Milanese Imbruttito': adesso neri di rabbia'sono i courmayeurens. Il Milanese Imbruttito qualche mese fa aveva imperversato in video tra le vie del paese, pagato 5 mila euro dal Centro servizi Courmayeur per raccontare le meraviglie della villeggiatura ai piedi del Monte Bianco. Da oggi invece residenti e turisti sanno che non si brinderà con Carolina Kostner e gli altri campioni del pattinaggio al Mountain Sport Center di Courmayeur per il Capodanno 2019, com'era ormai quasi tradizione e com'è avvenuto per l'ultima volta il 29 dicembre 2018: il Golden Skate Awards, prestigiosa competizione internazionale del pattinaggio artistico su ghiaccio abbandona infatti la Valdigne per tornare, dopo 11 anni, a Milano. Sabato 30 novembre sarà l'Allianz Cloud meneghino ad accogliere il gala del Golden Skate: lo spettacolo dalle 20,30 vedrà scendere in pista 14 grandi campioni e i migliori pattinatori azzurri che si alterneranno a loro in coreografie mozzafiato al ritmo di musica su una pista di oltre 900 metri quadrati.

Le motivazioni della decisione di lasciare Courmayeur non sono state rese note dagli organizzatori della manifestazione, una società lombarda che per la realizzazione dell'evento al Forum Sport Center collaborava con il Centro servizi Courmayeur-CsC. Bocche cucite in paese e tanto più in Comune, anche se le voci che si rincorrono dicono tutte la stessa cosa: da troppo tempo il telefoni del CsC sono praticamente 'muti', riuscire a dialogare con i vertici e la segreteria era diventato molto difficile se non impossibile. Alla base della decisione degli organizzatori milanesi dello Skate Awards di lasciare Courmayeur potrebbero esserci anche problematiche legate alle date di programmazione televisiva per le quali non si è trovata una quadra con gli interlocutori locali.

Si tratta comunque di un nuova e pesante 'tegola' che si abbatte sull'Amministrazione comunale del sindaco, Stefano Miserocchi (nella foto) e sul Centro servizi Courmayeur-CsC la cui governance, indipendente dalle dimissioni susseguitesi in poco tempo, in questi mesi non deve aver lavorato al massimo dell'impegno.

Quanto allo Skate Awards, in 12 anni sono stati premiati con l'Oscar del pattinaggio artistico su ghiaccio i migliori pattinatori del mondo, da Carolina Kostner a Evgeni Plushenko, da Stephan Lambiel a Shizuka Arawaka. E la campionessa azzurra, che non potrà scendere in pista per via di un risentimento all’anca, a Milano sarà la madrina dello show, che i valdostani potranno seguire solo in televisione.

red. spr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore