/ CALCIO

CALCIO | 01 ottobre 2022, 20:15

Calcio: Maria Sole Ferrieri Caputi prima donna arbitro serie A

“Questo è un momento storico”, così il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange ha aperto la conferenza stampa, svolta presso la sede della FIGC a Roma, commentando le designazioni per il prossimo turno di Serie A, in cui spicca l’esordio nella massima categoria di Maria Sole Ferrieri Caputi.

Calcio: Maria Sole Ferrieri Caputi prima donna arbitro serie A

“E’ una designazione che è arrivata per merito e capacità – ha proseguito – Maria Sole Ferrieri Caputi è una persona che si è guadagnata questo risultato. Stiamo parlando di impegno e professionalità, perché siamo profondamente convinti che non debba essere dato per privilegio quello che spetta per diritto. L’esordio in Serie A del primo arbitro donna, per il quale sono emozionato e soddisfatto, rappresenta il successo del lavoro sul movimento arbitrale femminile su cui puntiamo molto con 1700 ragazze in organico. Devo ringraziare Katia Senesi, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, per l’impegno profuso e gli approfondimenti svolti nell’ultimo anno e mezzo. Ringrazio inoltre Gianluca Rocchi, la sua Commissione, e tutti coloro che hanno creduto in Maria Sole, come la FIFA e la UEFA, che anche a livello internazionale hanno aperto la strada al movimento femminile. Il suo debutto nel massimo Campionato è un risultato per tutta l’AIA e i suoi 30 mila associati, tra cui 8 mila giovani che ogni domenica scendono sul terreno di giuoco e devono sopportare situazioni che non possiamo sottacere come quello della violenza, per la quale speriamo di non essere costretti a prendere iniziative forti. Al momento abbiamo il supporto della Federazione che ha creato un tavolo ad hoc di cui siamo i coordinatori”.

Sull’esordio in Serie A di Maria Sole Ferrieri Caputi, è intervenuto anche il Responsabile della CAN Gianluca Rocchi. “Le sue qualità sono indiscutibili – ha commentato – Si è guadagnata sul campo questo esordio e ora starà a lei dare risposte e dimostrare di meritare la Serie A. All’interno del gruppo si è inserita come un arbitro qualsiasi e come tale è stata trattata. A lei va un grande in bocca al lupo”. Rocchi ha poi mostrato una serie di dati, comprensivi di raffronti rispetto al passato e ad altre Federazioni calcistiche, relativi al numero di falli, al tempo effettivo, alla concessione di rigori, al ricorso al VAR (che riduce l’errore in Serie A di oltre l’87%), e all’assunzione di provvedimenti disciplinari. “Stiamo puntando molto sui nostri giovani arbitri in organico – ha concluso il Responsabile della CAN – Ringrazio le società per la condivisione di questo progetto. Maria Sole non sarà infatti l’unica a fare un esordio veloce”. “Stiamo seminando per il futuro – è intervenuto il Presidente TrentalangeMi preme sottolineare l’altruismo degli arbitri più esperti nel lasciare spazio ai colleghi più giovani”.

In merito al clima che si è instaurato con le società di Serie A e Serie B è intervenuto il Vice Presidente dell’AIA Duccio Baglioni, che ha ricordato come certi risultati siano derivati anche dal corso per dirigenti addetti all’arbitro e dalla figura di collegamento affidata in questa Stagione Sportiva a Riccardo Pinzani. “C’è un clima positivo, frutto di formazione e di un confronto continuo – ha detto Baglioni – Noi riteniamo che tale confronto porti numerosi vantaggi che stiamo già verificando. In tutto questo si inquadra il ruolo di Riccardo Pinzani che si sta rivelando di grande importanza”.

CHI È MARIA SOLE FERRIERI CAPUTI

Nata il 20 novembre 1990 a Livorno, la prima donna a dirigere una gara di Serie A nella vita alterna la passione per il calcio al lavoro da impiegata in un centro studi di diritto del lavoro e quello da ricercatrice all'Università di Bergamo.

Una lunga formazione accademica per l'arbitro, laureatasi prima in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Pisa, e poi in Sociologia all'Università di Firenze. A livello arbitrale, il debutto è arrivato in Serie D nel novembre del 2015. In quell'occasione fu chiamata a dirigere Levico-Atletico San Paolo. Da lì in poi la scalata fino alla Serie A.

L'ESORDIO IN SERIE A

Nell'ottavo turno della Serie A 2022/2023 Ferrieri Caputi arbiterà la prima gara della sua carriera. La prima donna nella storia del massimo campionato italiano. In particolare è stata scelta per dirigere la sfida tra Sassuolo e Salernitana.

 

REDIX

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore