/ SPORT POPOLARI

SPORT POPOLARI | 28 settembre 2022, 12:02

Folta delegazione valdostana al Festival Europeo degli Sport Tradizionali e dello Sport per Tutti

Alunni delle primarie e delle secondarie si sono potuti cimentare in diverse discipline: dal lancio del ruzzolone, al tiro con l’arco, dal tiro alla fune ai birilli, dal tiro alla fionda al ferro di cavallo. Con il gruppo della Val d’Aosta bella dimostrazione dal vivo dello tsan - FOTO GALLERIA -

I valdostani a Perugia

I valdostani a Perugia

Con una grande manifestazione chiassosa e colorata, che ha richiamato a sé centinaia di alunni delle scuole primarie e secondarie del capoluogo umbro, il Festival Europeo degli Sport Tradizionali e dello Sport per Tutti ha salutato, nella splendida cornice dello stadio di Santa Giuliana, l’attesissimo School Day in quella che è stata la giornata di chiusura della manifestazione, poco prima della cerimonia ufficiale che ha visto le 40 delegazioni provenienti da ben 20 Paesi europei che hanno preso parte alla straordinaria quattro giorni trasferirsi nella ospitale cittadina di Gualdo Tadino.

La grande arena dello sport perugina, con la sua pista d’atletica a sei corsie, ha accolto le venti specialità che da sempre fanno parte della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali: ruzzolone, lancio della ruzzola, lancio della forma del formaggio, tiro alla fune, fiolet, rebatta, palet, morra, boccia alla lunga, lancio del rulletto, tiro con la fionda, freccette, birilli, calcio balilla, ferro di cavallo, lippa, tiro con la balestra, trottola e poi, grazie al gruppo della Valle d’Aosta, lo tsan mostrato in una coinvolgente partita all’aperto cui hanno preso parte trenta tra i migliori giocatori azzurri.

Inoltre, sempre con i colori dell’Italia, sono intervenute la World Kettlebell Sport Federation, l’Asd Ju Jitsu and Hashita. Ragazzini e ragazzine hanno potuto non sono assistere a dimostrazioni dal vivo, grazie alla disponibilità di tecnici, istruttori e giocatori tesserati FIGeST, ma hanno anche potuto prendere parte a veri e propri mini tornei provando, direttamente, a cimentarsi con i vari sport. In vetrina, inoltre, anche le specialità degli altri Paesi che in questi giorni sono state ospitate a Perugia grazie al Festival FIGeSt e Tafisa: le arti marziali con il gruppo della Georgia, billarda, la calva, la llave asturiana, las tabas or bones, il lanziamento al siete y medio, birles, garrote aragonés con i gruppi spagnoli dell’Association for Tourism, Leisure and Sport Studies AccETTD, jadzent con il gruppo della Serbia, freetsyle e ultimate e flying disc di frisbee con i gruppi della Germania Deutscher Frisbeesport Verband e World Flying Disc Federation, calusarii, castle e turca con la Fsrpt Federatia Romana Sportful Pentru Toti dalla Romania, il fistball dall’Austria, gli hoops game, bag race games, bow and hook game, enrola game, top game, badalada game, monkey game, tied feet game, marble game, game of stick in the bottle, race mesch game, gme of bottle games con la Ipd la Federazione dei Giochi Tradizionali del Portogallo, i giochi hoseshoe throwing dalla Lituania, lo skuljanje dalla Slovenia, pierschieniowka, ducza, swinka dalla Polonia, i bolues sport della Confederation International Boules svizzera, il dodgeball con la Federazione mondiale del Canada, l’arco con la Fiarc Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna e l’Ifaa International Field Archery Association oltre all’International Zurkhaneh Sports and Koshti Pahlavani Federation giunta dall’Iran, insieme ai giochi tradizionali francesi e agli hungarian folk games e ai balli sportivi della Iso dalla Slovenia e, ancora, la Twif Tug of War International Federation, la federazione internazionale di tchoukball arrivata da Taipei, gli irlandesi della Gelic Athletic Association, gli statunitensi dell’International Functional Fitness Federation If3 e dell’Associazione Italiana Functional Fitness oltre al team del mix of fymnastic, dance & acrobatics gruppo dei Dosb & tv Ludwigshafen Bodensee direttamente dalla Germania.

A salutare i numerosi gruppi ospiti sono stati il presidente nazionale della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, Enzo Casadidio, e il presidente della Tafisa, Wolfgagn Baumann.

Per la Città di Perugia è intervenuto l’assessore comunale allo Sport, Clara Pastorelli. In questi giorni il festival ha visto impegnati oltre 350 atleti di cui circa 200 quelli stranieri e 150 gli italiani, mostrando più di 50 tra sport e giochi tradizionali.

Grande il coinvolgimento diretto di tutti gli enti che hanno patrocinato l’iniziativa: Regione Umbria, Provincia e Comune di Perugia, Università degli Studi di Perugia, Comuni dei territori coinvolti, Coni, Sport e Salute, Comitato Italiano Paralimpico, Cesvol Umbria, Camera di Commercio dell’Umbria, Anci Umbria e Accademia delle Belle Arti di Perugia.

pyred

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore