SPORT GHIACCIO - 16 febbraio 2022, 20:03

PECHINO 2022: Fontana d'argento nei 1500, è l'azzurra più medagliata nella storia dei Giochi

Malagò: "Arianna sei nella leggenda! Sono orgoglioso di te". E’ stata questione di millesimi. Settantatre in meno per l’oro e tre per distanziarsi dalla medaglia di bronzo

Arianna Fontana

Arianna Fontana

Si allunga il filo olimpico di Arianna… Fontana. Al Capital Indoor Stadium l’azzurra scrive un’altra pagina indelebile nella sua carriera conquistando l'argento nei 1500 metri ai Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022, in un podio composto dalla campionessa olimpica coreana Choi e dall’olandese Schulting, bronzo.

Si tratta della terza medaglia dell’italiana in questa edizione a cinque cerchi (le altre sono l’oro nei 500 e l’argento nel Mixed Team) che alimenta una bacheca unica nella storia dello short track e dell’Italia: ‘Ary’, infatti, tocca quota 11 medaglie e supera Stefania Belmondo, diventando l’azzurra più medagliata ai Giochi Olimpici (Estivi compresi). (foto Mezzelani GMT).

E’ stata questione di millesimi. Settantatre in meno per l’oro e tre per distanziarsi dalla medaglia di bronzo. Arianna ha compiuto un altro prodigio. Rimasta coperta come suo solito fino agli ultimi giri si è accodata alla coreana Minieng Choi, specialista della distanza e detentrice del record mondiale ed olimpico, insieme alla olandese Suzanne Schulting. Sul traguardo però l’azzurra con un guizzo dei suoi è riuscita ad infilarsi in mezzo alle due e a bruciare l’avversaria orange per pochissimi millesimi. Questo l’ordine di arrivo: 1. Minieng Choi 2:17.789, 2. Arianna Fontana 2:17.862, 3. Suzanne Schulting 2:17.865.

“Arianna sei nella leggenda!  - ha dichiarato il Presidente Malagò - Con questo meraviglioso argento sei diventata l’atleta azzurra più medagliata di tutti i tempi, lasciandoti alle spalle Stefania Belmondo. Ancora una volta hai dimostrato la tua classe immensa e sono orgoglioso di te. E grazie a questa medaglia l’edizione di Pechino 2022 diventa la seconda Olimpiade invernale più prestigiosa di sempre per lo sport italiano. Sono gioie infinite e indescrivibili che voglio condividere con gli atleti, i tecnici e i presidenti federali che sono qui al mio fianco insieme al Segretario Generale Carlo Mornati. Grazie Italia Team!”

Tra le altre italiane in gara, bella prova di Cynthia Mascitto che va in semifinale e qui si classifica terza, posizione eventualmente utile per il ripescaggio (la migliore in finale) ma il suo tempo è superato nell’ultima manche. Arianna Sighel è invece eliminata nei quarti di finale.

redix

Ti potrebbero interessare anche:

SU