AUTO&MOTO - 03 aprile 2021, 09:21

Rally: Marcel Porliod e André Perrin al Sanremo con la Fiesta dell’Aci Team Italia.

André Perrin e Marcel Porliod

André Perrin e Marcel Porliod

“C’è un solo obiettivo, in gara: fare più chilometri possibili per imparare. Poi, saltasse fuori qualche bel tempo in prova sarei felice”.

Marcel Porliod, 26 anni da compiere a dicembre, non ci gira intorno: sa bene che il Cir Junior è una sfida prima di tutto con se stesso. Là,in mezzo agli undici piloti Under 27 ai quali Motorsport Italia, attraverso Aci Team Italia, fornirà il pacchetto completo auto e sei gare selezionate del Campionato Italiano Rally, c’è anche lui.

“L’offerta ci è arrivata già l’anno scorso - spiega Marcel, pilota di Arpuilles - ma poi, a causa della pandemia non se n’è fatto nulla. Quest’anno siamo pronti a partire”. Con il botto perché la prima gara del programma è il Sanremo. Un sogno per ogni pilota. Un’università per chi vuole diventarlo sul serio, pilota.

“È una gara che solo a pronunciarla mi emoziona - spiega - le prove sono chilometri di mitologia rallistica e non vedo l’ora di essere in prova speciale. Sono piuttosto guidate ma c’è spazio anche per la velocità e peri tratti i discesa che adoro. Giù dal Colle d’Oggi ci sarà di divertirsi”.

Il pacchetto Motorsport Italia prevede 11 Ford Fiesta R2 tutte uguali equipaggiate da pneumatici Pirelli. “Sono state estratte a sorte durante i test che abbiamo effettuato la settimana scorsa a Colle del Melogno, in Liguria. L’auto che mi è stata assegnata sarà la mia durante tutta la stagione”.

Che prevede tre gare su asfalto e tre su terra: dopo il Sanremo gli 11 Junior correranno il Sardegna - terra, tappa italiana del Campionato del Mondo Rally (Wrc), il 5 e 6 giugno - il San Marino  terra, il 26 e 27 giugno - il Roma Capitale asfalto, tappa del Campionato Europeo Rally (Erc), il 25, 26 e 27 luglio - il Mille Miglia asfalto, il 4 e 5 settembre e il Liburna terra, il 6 e 7 novembre.

“Debuttare sulla terra del Sardegna sarà un tuffo al cuore. Noi, equipaggio di montagna, insieme ai fenomeni del mondiale. Non ho mai guidato su terra e la faccenda mi intriga parecchio. Adoro guidare sulla neve e saranno sensazioni simili ma velocizzate. Durante i test ho imparato molto: siamo seguiti da ingegneri dell’auto e degli pneumatici. In ogni gara avremo a disposizione otto gomme nuove. Per me che ho sempre gareggiato con pneumatici usati sarà un altro sogno che si avvera".

E poi "sul veloce siamo giù a buon punto con la guida della Fiesta, un’auto che mi piace molto e con la quale, sin dalla prima gara dell’anno scorso al Lanterna, ho trovato un buon feeling. Il motore turbo aiuta molto nell’uscita di curva e, con gli aggiornamenti di quest’anno, è diventata ancor più guidabile e progressiva. Sul lento devo migliorare perché dalla telemetria abbiamo visto che sono ancora troppo irruento: devo imparare ad essere più pulito e a lasciar scorrere l’auto. Il Sanremo sarà un bel banco di prova”.

Porliod correrà con André Perrin, 26 enne navigatore di Torgnon. “Siamo amici, prima di tutto e questo in macchina fa una bella differenza. Con lui, che è molto bravo nel leggere le note, mi sento sereno e sento meno la pressione”.

Chilometri in prova speciale e senza fare danni. “Non ce lo possiamo permettere. Una stagione così costa 40 mila euro e solo grazie a chi crede in noi possiamo essere al via. Per questo dovrò essere molto attento ad avvicinarmi al limite ma a non superarlo mai:non possiamo sbagliare. Insieme a Sd Sport Forever, a Meteco Corse, a TechnosMedica, a Carpenterie Chatrian e a Carrozzeraia Tunnel iniziamo la stagione. Piano piano contiamo di essere sempre più competitivi: far segnare qualche buon tempo in prova e metterci in luce potrebbe permetterci di avvicinare qualche sponsor. Quest’anno partiamo per fare esperienza e per conoscere le gare ma qualche soddisfazione vogliamo togliercela”.

Sanremo è dietro l’angolo. Sabato 10 aprile è in programma la prima speciale di un rallyche avrà al via anche la squadra ufficiale Hyundai a caccia delle giuste sensazioni per la tappa croata del mondiale di fine aprile; domenica 11 il resto della gara.

u.s Marcel Porliod

Ti potrebbero interessare anche:

SU