SPORT GHIACCIO | mercoledì 23 gennaio 2019 10:46

SPORT GHIACCIO | lunedì 07 gennaio 2019, 08:00

Hockey ghiaccio: Un inizio anno con alti e bassi per i Gladiators

Aosta prima divisione

Aosta prima divisione

Under 17, Fase 2 della Regular Season del Campionato nazionale

 

Mercoledì 2 gennaio 2019, Brunico (BZ), Ore 18.30

 

HC Pustertal Junior – HC Aosta Gladiators                        10-2 (4-2, 1-0, 5-0)

 

HC Aosta Gladiators: Simone Comiotto, Alessandro Birtig, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Marco Olivo, Philippe Charles, Fabio Pietromica, Alessandro Minniti, Daniele Doriguzzi, Tommaso Rossi, Giovanni Pais Becher, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Pietro Negrello, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

 

Marcatori: Federico Gisonna (2).

 

Sabato 5 gennaio 2019, Patinoire di Aosta, Ore 16.45

 

HC Aosta Gladiators – HC Eppan Appiano                       <wbr></wbr>  5-2 (1-0, 2-2, 2-0)

 

HC Aosta Gladiators: Simone Comiotto, Alessandro Birtig, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Marco Olivo, Philippe Charles, Fabio Pietromica, Alessandro Minniti, Daniele Doriguzzi, Giovanni Pais Becher, Davide Gerbi, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Pietro Negrello, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

 

Marcatori: Alessandro Frescura (2), David Cicchetti, Paolo Gisonna, Kevin Paillex.

 

La prima settimana del 2019 ha mostrato due volti dei Gladiators: in affanno sul ghiaccio di Brunico (dove è arrivata una sconfitta che, per il risultato, trova spiegazione solo negli strascichi mentali della “pausa” per le festività), calcolatori e cinici in casa (dove la vittoria su Appiano è stata costruita soprattutto a livello tattico, malgrado una gara nervosa e molto fisica). A questo punto, i Gladiatori sono al terzo posto (a 11 punti) del girone B. Davanti c'è, appunto, Appiano a 18. Un divario di lunghezze non è poca cosa, ma non è incolmabile. Prossima opportunità, in casa, sabato 12, quando in corso Lancieri arriverà il Fassa/Alleghe, attualmente appaiato come punteggio, ma con una peggior differenza reti dei valdostani. Un passo da non sbagliare.

Under 15, Fase nazionale del Campionato di categoria

 

Giovedì 3 gennaio 2019, Prato allo Stelvio (3), Ore 17.30

 

Vinschgau Warriors – HC Aosta Gladiators                        4-5 SO (1-1, 2-1, 1-2, 0-0, 0-1)

 

HC Aosta Gladiators: Benjamin Jordaney, Simone Comiotto, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Alessia Terranova, Matteo Giacometto, Alessandro Minniti, Alessandro De Santi, Giovanni Pais Becher, Julien Diemoz, Gabriel Montini, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Matteo Mazzocchi, Pietro Negrello, Mattia Agazzini, Brendon Dedja. Coach: Comiotto / Luca Giovinazzo.

 

Marcatori: Alessandro Frescura (2), Nicolò Fanelli, Federico Gisonna.

 

Domenica 6 gennaio 2019, Patinoire di Aosta, Ore 11.30

 

HC Aosta Gladiators – HC Pustertal Junior                        0-5 (0-1, 0-2, 0-2)

 

HC Aosta Gladiators: Benjamin Jordaney, Simone Comiotto, Nicolò Masoni, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Alessia Terranova, Matteo Giacometto, Alessandro Minniti, Alessandro De Santi, Giovanni Pais Becher, Julien Diemoz, Gabriel Montini, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Edoardo Muraro, Matteo Mazzocchi, Pietro Negrello, Marco Cosentino, Brendon Dedja. Coach: Comiotto / Lorenzo Olivo.

 

L'entusiasmo alle stelle, dopo il secondo turno della fase nazionale da imbattuti, grazie alla vittoria per 5-4 ai rigori (decisivo quello di Alessandro Frescura, nella fase ad oltranza, dopo le trasformazioni dello stesso Frescura e di Fanelli) su Vinschagu / Val Venosta, ha lasciato spazio a una punta di mestizia, dopo la gara contro il Val Pusteria / Pustertal, in cui i Gladiatori sono incorsi in una sonora sconfitta per 5-0. Questa parte della stagione, tuttavia, si sapeva non sarebbe stata semplice. L'asticella si è alzata parecchio e si tratta, a parte un caso (il Valpellice), di squadre mai sfidate prima. Un cammino ricco di insidie, che può però regalare ancora soddisfazioni. I Gladiators under 15 sono al momento terzi nella classifica di girone (con 5 punti). Capolista è quell'Asiago che, domenica prossima, 13 gennaio, sarà il prossimo avversario dei nostri, in trasferta. Sulla carta, un turno problematico. L'hockey, tuttavia, insegna che darsi spacciati in partenza è sbagliatissimo.

Under 13, Attività Piemonte / Lombardia / VdA, Aosta, Sabato 5 gennaio, Ore 14

 

HC Aosta Gladiators – Pinerolo Sporting                      <wbr></wbr>   8-0 (1-0, 6-0, 1-0)

 

HC Aosta Gladiators: Sebastiano Madaschi, Luca Sammartino, Matteo Giacometto, Luca Reale, Lorenzo Lamberti, Simone Cosentino, Alessandro De Santi, Federico Marangoni, Mattia Lenta, Loris Mattioli, Luca Cirina, Leonardo Scarpa, Rocco Demoro, Edoardo Muraro, Matteo Mazzocchi, Johann Menegatti, Giorgio Blanchet, Marco Cosentino. Coach: Luca Giovinazzo.

 

Marcatori: Marco Cosentino (2), Alessandro De Santi, Matteo Giacometto, Loris Mattioli, Matteo Mazzocchi, Edoardo Muraro, Luca Reale.

 

Un drittel di studio dell'avversario, poi l'affondo. La gara della Under 13 contro il Pinerolo è diventata sostanzialmente a senso unico dopo tre minuti della seconda frazione, quando il punteggio era ormai di quattro reti a zero. Da lì in avanti, c'è stato ancora tempo per raddoppiarlo, portandolo sull'8-0 finale. La marcia dei Gladiators in U13 è implacabile e su 7 partite disputate, 7 sono state sinora le vittorie. Un “ruolino” che fa sì che i nostri siano terzi a 21 punti. Le due squadre davanti (i Bulls e il Como) hanno però due gare in più, quindi i giochi per il vertice sono ampiamente aperti. Prossimo turno, sabato 12, sul ghiaccio di Sesto San Giovanni, quando i ragazzi di Giovinazzo sfideranno i Diavoli, attualmente fanalino di coda della classifica, a 0 punti. Un'occasione propizia per allungare ancora.


 

Under 9, Raggruppamento di categoria, Pinerolo (TO), Domenica 6 gennaio 2019

 

Torino Bulls – HC Aosta Gladiators                    <wbr></wbr>             1-5

HC Pinerolo – HC Aosta Gladiators                    <wbr></wbr>             6-8

 

HC Aosta Gladiators: Giacomo Meucci, Liam Garau, Simone Minniti, Etienne Montegrandi, Simone Nardella, Xavier Rosset, Francesco Pomarico, Samuel Parolo, Lorenzo Timpano, Gioele Dayné, Christian Sangiorgio. Coach: Michael Lattanzi.

Triangolare superato agevolmente per i “baby Gladiatori” di Michael Lattanzi, in quel di Pinerolo. I nostri s'impongono ampiamente sui Bulls e, seppur con meno divario, vincono anche contro i padroni di casa. La categoria sta regalando soddisfazione al coach, che si trova a disposizione un collettivo solido e ampiamente in grado di dire la sua nel nord-ovest (e non solo). Un'ottimo investimento sul futuro, visto che queste gare servono soprattutto a forgiare i giocatori di domani, consentendo loro di familiarizzare – in modo “guidato” (grazie al campo ridotto, ai cambi fissi e all'assenza di fuorigioco) – con la base della disciplina. Ad occhio, la semenza è buona, c'è solo da continuare a buttarla sui campi.

Under 11, Torneo Internazionale Giovani, Chiasso (Svizzera), Sabato 5-Domenica 6 gennaio 2019

 

Girone

HC Aosta Gladiators – EHC Chur C.                            6-3 / 8-0EHC Burgdorf – HC Aosta Gladiators                    <wbr></wbr>      2-2 / 2-0HC Aosta Gladiators – HC Lugano                        <wbr></wbr>      2-4 / 1-5HC Aosta Gladiators – GDT Bellinzona                    <wbr></wbr>  5-1 / 4-2HC Aosta Gladiators – HCAP                          <wbr></wbr>            5-0 / 0-3

 

Quarti di finale

HC Aosta Gladiators – HC Rivers                        <wbr></wbr>        9-4

 

Semifinale

HC Aosta Gladiators – HC Lugano                        <wbr></wbr>     5-6

Finale 3°/4° posto
HC Aosta Gladiators – EHC Burgdorf                      <wbr></wbr>   4-3

 

Piazzamento finale HC Aosta Gladiators: terzo posto.

 

HC Aosta Gladiators: Marco Bongini, Samuel Picco, Stefano Terranova, Giulio Pititto, Enrico Berti, Didier Tacchella, Simone Giuliani, Daniel De Martino, Federico Sinigaglia, Andrea Giacometto, Samuele Giovinazzo, Matilde Fantin, Alessandro Simonazzi, Riccardo Sormani. Coach: Davide Picco.

 

Sfumata per un niente la finalissima (la semifinale contro Lugano è stata in bilico fino all'ultimo), i nostri Under 11 chiudono un torneo selettivo come il TIG di Chiasso ad un più che onorevole terzo posto finale (grazie alla vittoria nella gara contro il non semplice Burgdorf). I nostri avevano chiuso bene il girone (la formula era di gare a due tempi, ognuna con punteggio a sé stante), con un pareggio, quattro sconfitte e cinque vittorie.

 

A quel punto, spazio ai quarti di finale, contro l'HC Rivers. Una prova che i nostri dimostrano di superare in scioltezza, per 9 reti a 4. Poi, l'ostacolo sul cammino chiamato Lugano. Un avversario storicamente difficile sul piano psicologico per i nostri. Stavolta, il lavoro di coach Picco sembrava essere riuscito ad esorcizzare l'atavico timore, ma gli ultimi minuti di gara hanno fatto sfumare i sogni di gloria.

 

Restava da giocarsi, nella finale per il 3°/4° posto, la possibilità di salire comunque sul podio. A quel punto, i nostri hanno mostrato di che pasta è fatto un Gladiatore. Malgrado la cocente delusione per l'oro e l'argento irraggiungibili, i valdostani hanno stretto i denti e sono riusciti ad infilare al Burgdorf le quattro reti necessarie a strappare il bronzo. Bella prova comunque, ragazzi. Una coppa in più per un palmarès che fa già parlare di sé.


 

Squadra Senior, IHL division 1, Patinoire di Aosta, Domenica 6 gennaio, ore 18.30

 

HC Aosta Gladiators – HC Real Torino                         2-0 (0-0, 0-0, 2-0)

 

HC Aosta Gladiators: Mattia Joly, Federico Bottani, Fabio Lombardo, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, Samuel La Rocca, André Guichardaz, Roberto Biccu, Luca Baraldi, Tommaso Luche, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Paolo Gisonna, Nicolo' Bufacchi. Coach: Luca Giovinazzo.

 

Marcatori: Claudio De Zoppis (42:36), Stefano Sozzi (56:00).

 

Un Real Torino più convincente in fase difensiva tiene i Gladiatori sulla graticola del pareggio per due drittel, ma i nostri non si danno per vinti e, iniziata da due minuti la terza frazione, riescono ad allungare. Quattordici minuti dopo, poi, arriva il raddoppio, che si tratta di gestire fino alla sirena finale, passando alla cassa ed incassando tre punti meritati.

 

Il “bottino” dei nostri, in classifica generale, passa quindi a dodici punti. I Gladiators sono quarti, dietro solo i Bulls che sono ancora a digiuno di vittorie. Davanti il Real, staccato di sei lunghezze. Si può provare a rendere ancora più solida la posizione domenica prossima, 13 gennaio, in occasione della gara in casa proprio con i Bulls. L'IHL division 1 è un campionato popolato da giovani desiderosi di crescere, ma anche di vecchi “Senatori”, e proprio per questo distrarsi non è ammesso.

red. spr. - ch. di.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore