/ CALCIO TAVOLO

CALCIO TAVOLO | 26 maggio 2022, 10:00

Calcio Tavolo: Aosta protagonista a Follonica per la 3a tappa del "Guerin Subbuteo"

Paolo Ciboldi, Bernardo Ricco, Filippo Filippella, Francesco Zolfanelli, Riccardo Nicoletti impegnati in terra toscana

Da sinistra Paolo Ciboldi, Bernardo Ricco, Filippo Filippella (cap.), Francesco Zolfanelli, Riccardo Nicoletti, tesserati asd Calcio Tavolo Aosta

Da sinistra Paolo Ciboldi, Bernardo Ricco, Filippo Filippella (cap.), Francesco Zolfanelli, Riccardo Nicoletti, tesserati asd Calcio Tavolo Aosta

Il Palagolfo di Follonica ha accolto la 3° Tappa del Guerin Subbuteo per la Categoria Subbuteo tradizionale alla quale ha partecipato l’ASD Calcio Tavolo Aosta sia nella competizione a carattere  Individuale che in quella a Squadre.  

3° TAPPA GUERIN SUBBUTEO CATEGORIA SUBBUTEO – TORNEO INDIVIDUALE  

Insieme a Filippo Filippella, n° 1 del Ranking Italia per la Categoria Subbuteo, erano presenti alla 3°  Tappa del Guerin Subbuteo Francesco Zolfanelli, Paolo Ciboldi, Bernardo Ricco e Riccardo Nicoletti.  

Le Fasi Eliminatorie consentivano il passaggio al Tabellone Gold solo a Filippo Filippella, che superava  agevolmente il suo girone di qualificazione con la vittoria per 5-0 su Dario Sforzini (SC Team Campania) e  con quella per 2-0 su Massimo Tortello (SC Ligures Genova) ed a Bernardo Ricco, che superava per 2-0 Leonardo Marino (SC Villains Firenze) e per 5-0 Giovanni Marconcini (Club Calcio in Miniatura Firenze),  ma perdeva l’ultima gara del girone per 0-2 contro Mauro Cremona (SPES Livorno) pur mantenendo il  primo posto in virtù della vittoria nello scontro diretto con Marino.  

Non riuscivano ad accedere al Tabellone Gold Riccardo Nicoletti, in seguito al pareggio per 0-0 contro  Iuri Rampi (SC Grifo Smbrero) ed alla doppia sconfitta per 0-2 prima contro Roberto Mazzucchi (CCT  Roma) e poi contro Davide Bacchini (SC Vecchia Talpa Fidenza), né Paolo Ciboldi fermato sullo 0-0 sia da  Gianfranco Attanasio (SC Team Campania) sia da Fabio Belisario (ASD Alba Subbuteo Roma) e  successivamente sconfitto per 0-1 da Mauro Simonazzi (TSC Black Rose Roma), né Francesco Zolfanelli,  sconfitto prima per 0-1 da Gaetano Giudice (SPES Livorno), poi vittorioso per 4-1 su Aldo Chianucci  (Subbuteo Club Valdarno) ed infine sconfitto nell’incontro decisivo per 0-1 da Alessandro Girelli (SC  Subbuteo Verona 2016). 

Nei 32mi di Finale del Tabellone Silver, Francesco Zolfanelli otteneva il pass per il turno successivo  sconfiggendo per 2-0 Tiziano Lastrucci (SC Villains Firenze), mentre nel derby aostano tra Paolo Ciboldi Riccardo Nicoletti, quest’ultimo aveva la meglio imponendosi per 2-0.  

Nei 16mi di Finale del Tabellone Silver, terminava il cammino di Riccardo Nicoletti che si infrangeva  contro la difesa impenetrabile di Sandro Sani (SC Sombrero San Miniato), il quale dopo lo 0-0 dei tempi di  gioco regolamentari, si qualificava vincendo ai tiri piazzati (shootsout) con il punteggio di 1-2, mentre  Francesco Zolfanelli, pur con fatica, si sbarazzava di John Vecchiarelli (Maremma Subbuteo) solo con il  punteggio di 2-1, ottenuto andando in vantaggio nel corso del primo tempo, subendo la rete del pareggio e  segnando poco dopo la rete della vittoria.  

Negli Ottavi di Finale del Tavellone Silver, Francesco Zolfanelli affrontava Massimo Matteucci (SC  Labronico). Gara molto equilibrata che il giocatore rossonero sbloccava solo ad inizio ripresa. Poi,  manteneva il controllo del gioco fino al termine dell’incontro garantendosi con il risultato di 1-0 l’accesso al  turno successivo.  

Nei Quarti di Finale del Tabellone Silver, Francesco Zolfanelli trovava ad attenderlo Christian Cecconi  (SC Nuovo Falco). Il giocatore toscano partiva molto bene e concludeva il primo tempo con un doppio  vantaggio che gli assicurava un elevato margine di tranquillità. Nella ripresa, Zolfanelli tentava il recupero,  ma accorciava il punteggio solo sul finire dell’incontro e non aveva il tempo per completare il recupero e  giungere ai tiri piazzati. Cosicché Cecconi si aggiudicava l’incontro per 1-2 ed accedeva alle Semifinali.  

Il Tabellone Silver veniva vinto da Flavio Lombardi (SPES Livorno) che superava dopo gli shootsout Maurizio Colella (SC Atletico Pisa in Campo).  

Nel Tabellone Gold, Filippo Filippella passava direttamente ai Sedicesimi di Finale, mentre Bernardo  Ricco doveva affrontare il primo ostacolo nei 32mi di Finale. L’ostacolo era dato da Gianmarco Bacigalupo  (ASD Alba Subbuteo Roma) che si dimostrava più difficile di quanto si immaginasse. Ricco riusciva ad  andare in vantaggio nel corso del primo tempo e poi raddoppiava ad inizio ripresa, ma poi iniziava un  pressing asfissiante del romano che prima accorciava le distanze e poi si procurava alcune occasioni per  pareggiare l’incontro, ma un poco per fretta, un poco per disattenzione, non riusciva ad ottenere la rete del 2- 2. Con il punteggio di 2-1 Ricco raggiungeva il compagno di squadra ai Sedicesimi di Finale.  

Nei 16mi di Finale del Tabellone Gold, Filippo Filippella affrontava Riccardo Arrighi (Subbuteo Grosseto  2018) che pur non giungendo al tiro per tutta la gara, era molto attento in difesa e concedeva poche occasioni  al giocatore aostano. Filippella sbloccava la gara nella seconda parte della prima frazione di gioco e  raddoppiava solo sul finire di gara, ottenendo un 2-0 che lo lanciava negli Ottavi di Finale. Turno, invece,  negato a Bernardo Ricco da Emanuele Funaro (SC Sombrero San Miniato) che subiva il gioco del rossonero  per tutta la gara andando in svantaggio nel primo tempo e riuscendo a pareggiare solo a metà ripresa. Sul  risultato di 1-1 alla fine dei tempi di gioco regolamentari, erano necessari gli shootsout per definire il  vincitore. Tanti errori al tiro da parte di entrambi i giocatori, ma sull’ultimo decisivo tiro, Funaro non  sbagliava mentre Ricco si faceva parare lo shootout e con il risultato di 2-3 era costretto a lasciare la  competizione individuale.  

Negli Ottavi di Finale del Tabellone Gold, Filippo Filippella si trovava opposto a Massimo Franchi (SC  Subbuteo Verona 2016) in una gara dai due volti: nel primo tempo le offensive dell’aostano non trovavano  sbocco in area avversaria e Franchi riusciva a limitare i danni mantenendo inviolata la sua rete, nella ripresa  il gioco offensivo di Filippella si concretizzava e con tre reti di ottima fattura annichiliva l’avversario  guadagnandosi l’accesso ai Quarti di Finale con un netto 3-0.  

Nei Quarti fi Finale del Tabellone Gold, Filippo Filippella ritrovava Emanuele Funaro (SC Sombrero San  Miniato) che aveva eliminato precedentemente Bernardo Ricco. I due si affrontavano a viso aperto e con un  micidiale uno-due, in pochi minuti l’aostano si portava sul 2-0 gestendo in tranquillità l’incontro. Sul finire  della prima frazione di gioco, Funaro accorciava le distanze ed il primo tempo si concludeva sul punteggio  di 2-1. Nella ripresa, nonostante il gioco aperto dei due avversari, non si creavano numerose occasioni da  rete ed entrambi avevano la possibilità di segnare sia il pareggio che la terza rete per chiudere  definitivamente la gara. Il punteggio non si mutava fino al termine dell’incontro che Filippo Filippella si  aggiudicava per 2-1.  

Nella Semifinale del Tabellone Gold, scontro inedito tra Filippo Filippella e Cesare Santanicchia (SC  Salernitana). I due non si erano mai affrontati e dopo le prime fasi di studio, Santanicchia prendeva la  prevalenza nel gioco creandosi un paio di nitide occasioni che terminavano contro i legni della porta  dell’aostano. Man mano che passavano i minuti Filippella prendeva le misure all’avversario ed  incominciava a macinare gioco, tanto da crearsi un’ottima occasione da rete che concludeva alla perfezione  portandosi in vantaggio per 1-0. La prima frazione di gioco si concludeva con questo risultato, ma nella ripresa Santanicchia riusciva a riprendere le redini del gioco e su una discussa azione di gioco raggiungeva  il gol del pareggio. Andando avanti si spegneva la verve di Filippella e Santanicchia iniziava a  concretizzare il suo gioco d’attacco che lo portava a ribaltare il punteggio ed a trovare anche la rete dell’1-3.  A questo punto una reazione d’orgoglio del giocatore aostano lo portava ad avere un paio di occasioni per  accorciare le distanze e giocarsi fino in fondo l’accesso alla Finale, ma la fretta e l’imprecisione non  portavano risultato e con il punteggio di 1-3 Cesare Santanicchia si assicurava la disputa dell’ultimo match  per la conquista del Trofeo.  

In Finale, infatti, Cesare Santanicchia sconfiggeva per 1-0 Pierluigi Signoretti (SC Sombrero San Miniato) conquistando la 3° Tappa del Guerin Subbuteo.  

3° TAPPA GUERIN SUBBUTEO CATEGORIA SUBBUTEO – TORNEO A SQUADRE  

Con una formazione largamente rimaneggiata l’ASD Calcio Tavolo Aosta, ha partecipato anche alla  competizione a squadre della 3° Tappa del Guerin Subbuteo per la Categoria Subbuteo tradizionale.  

Obiettivo del team aostano era di qualificarsi per il Tabellone Gold in modo da guadagnare punti  importanti a livello di Ranking, pur sapendo che sarebbe stato difficile.  

Il capitano Filippo Filippella poteva far affidamento su Bernardo Ricco, Francesco Zolfanelli, Paolo  Ciboldi e Riccardo Nicoletti, che faceva il suo esordio in una competizione a squadre con la divisa  rossonera.  

Girone non impossibile per gli aostani che venivano abbinati a CCT Roma, ASD Alba Subbuteo Roma SPES Livorno.  

Nella prima gara contro l’ASD Alba Subbuteo Roma, il risultato era in bilico fino all’ultimo. Filippella aveva schierato Francesco Zolfanelli, Paolo Ciboldi, Bernardo Ricco e Riccardo Nicoletti ed alla fine del  primo tempo il risultato globale era in parità per 1-1 in virtù del parziale di 2-0 per Zolfanelli su Pierluigi  D’Amico e della sconfitta per 0-1 di Ricco contro Fabio Belisario, mentre gli altri due incontri erano fermi  sullo 0-0. Nella ripresa, Filippella entrava al posto di Ciboldi e si assicurava il punto superando l’avversario  per 2-0, nel frattempo Francesco Zolfanelli resisteva alla rimonta di D’Amico concludendo la sua gara con il  risultato di 2-1 e Ricco subiva un’altra rete concludendo sconfitto il suo incontro per 0-2. Le sorti  dell’incontro rimanevano in mano a Riccardo Nicoletti che, passato in svantaggio ad inizio ripresa, propri  nel finale raggiungeva il pareggio per 1-1 che consentiva all’ASD Calcio Tavolo Aosta di guadagnare i tre  punti vincendo con il punteggio globale di 2-1.  

Nella seconda gara con lo SPES Livorno, si decideva il passaggio al Tabellone Gold. Il capitano Filippella riusciva ad abbinare i quattro incontri in modo impeccabile e la squadra rossonera si affermava per 2-1 sui  toscani. La vittoria di misura per 1-0 di Paolo Ciboldi su Mauro Cremona e quella di Filippo Filippella per  4-0 su Flavio Lombardi portavano i punti decisivi per il successo, che veniva saldato dal pareggio per 1-1 di  Bernardo Ricco contro Gaetano Giudice, mentre Riccardo Nicoletti, dopo un gran primo tempo terminato  sul 2-2 contro Andrea Stanislai, nella ripresa crollava subendo tre reti, ma il 2-5 finale non era influente sul  risultato di squadra. Con la vittoria per 2-1 l’ASD Calcio Tavolo Aosta si assicurava il passaggio al  Tabellone Gold

Nel terzo incontro del girone di Fase Eliminatoria, la gara contro il CCT Roma era solo decisiva per  determinare il primato nel girone, essendo le squadre entrambe qualificate. Gara equilibrata fino alla fine,  ma che veniva decisa nei minuti finali a favore dei romani con un netto 0-4. Paolo Ciboldi, che nel corso del  primo tempo era in vantaggio per 1-0 su Giuseppe Pellicoro, nella ripresa doveva cedere per 1-5 a Morgan  Croce, Bernardo Ricco veniva ribaltato da Ermanno Marchetti che sul finire di gare si imponeva per 1-2,  stesso punteggio e stessa sequenza di reti per Riccardo Nicoletti contro Michele Fenucci, capitolava anche  Filippo Filippella, subentrato a Francesco Zolfanelli sullo 0-0, subiva la rete del 1-2 da parte di Roberto  Mazzucchi proprio allo scadere.  

Negli Ottavi di Finale del Tabellone Gold, l’ASD Calcio Tavolo Aosta giocava contro il SC Old Lions  Macerata per il passaggio ai Quarti di Finale. Filippo Filippella si giocava la carta della sostituzione e  rimaneva in panchina nella prima frazione di gioco. La mossa si rivelava giusta e consentiva alla squadra  rossonera di aggiudicarsi il match grazie alle vittorie di Bernardo Ricco per 3-1 su Jury Di Tullio e del  capitano Filippella che entrava al posto di Riccardo Nicoletti sul risultato di 1-1 contro Andrea Senesi e,  vincendo per 3-1, portava il secondo punto alla squadra. Risultato confermato grazie ai pareggi di Paolo  Ciboldi per 1-1 contro Leonardo D’Amico e di Francesco Zolfanelli per 2-2 contro Stefano Gambella. Il  punteggio di quadra di 2-0 consentiva agli aostani di accedere ai Quarti di Finale.  

I Quarti di Finale del Tabellone Gold, proponevano l’incontro tra la squadra rossonera e l’ACS Perugia che  nella 2° Tappa del Guerin Subbuteo si era qualificata solo per differenza reti dopo un incontro emozionante  risolto nei minuti finali a favore dei perugini. In formazione rimaneggiata gli aostani non potevano essere  sicuramente competitivi, ma giocavano un onorevole incontro che terminava con un netto 0-4, nonostante al  termine del primo tempo la squadra umbra fosse in vantaggio solo per 0-1. Le sconfitte di misura di  Bernardo Ricco per 0-1 contro Giuseppe Ogno e di Filippo Filippella per 0-1 contro Severino Gara,  giungevano solo nel finale di gara, mentre Paolo Ciboldi prima e Riccardo Nicoletti poi, si distribuivano  equamente le sei reti subite da Enrico Guidi (0-6 il finale dell’incontro), così come il malcapitato Francesco  Zolfanelli, che bloccava sullo 0-0 Stefano Evangelisti, ma poi capitolava nella ripresa al subentrato Stefano  De Francesco per 0-6.  

Il Tabellone Gold veniva vinto proprio dall’ACS Perugia che superava per 3-0 il SC Sombrero San  Miniato, mentre il Tabellone Silver veniva vinto dalla US Valponte 1986 che sconfiggeva in Finale la terza  formazione del SC Ligures Genova.  

In conclusione ottima la prestazione dei giocatori dell’ASD Calcio Tavolo Aosta che raggiungono il podio  con Filippo Filippella (3° classificato) nel Torneo Individuale a conferma del suo crescente stato di forma, e  conquistano un insperato 5° posto nel Torneo a Squadre grazie ad un gruppo di giocatori molto motivati e  tenaci, stimolati e trascinati dal loro capitano. Per la squadra aostana una conferma dopo l’ottimo risultato  ottenuto a Reggio Emilia in occasione della 2° Tappa del Guerin Subbuteo.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore