/ CALCIO TAVOLO

CALCIO TAVOLO | 18 marzo 2022, 15:00

Calcio tavolo: L'ASD Calcio Tavolo Aosta alla seconda Tappa del Guerin Subbuteo

Prima competizione Individuale ed a Squadre di prestigio della stagione agonistica

Calcio tavolo: L'ASD Calcio Tavolo Aosta alla seconda Tappa del Guerin Subbuteo

Primo appuntamento di prestigio della stagione agonistica 2022 per l’ASD Calcio Tavolo Aosta che ha partecipato a Reggio Emilia (RE) alla seconda Tappa del Guerin Subbuteo nella competizione Individuale ed a Squadre.

Folto il gruppo di giocatori della squadra aostana con Filippo Filippella, Paolo Ciboldi, Francesco Zolfanelli, Bernardo Ricco, Donato Erbì e Julia Filippella Nasti che hanno disputato il Torneo Individuale e Pierluigi Bianco, Antonio Panizzari, Riccardo Rabacchin ed Alessandro Rolle che si sono aggiunti per la partecipazione al Torneo a Squadre, tant’è che è stato possibile schierare due formazioni ai nastri di partenza.

Il Torneo Individuale vedeva Filippo Filippella partire come testa di serie n° 1 in virtù del 1° posto nel Ranking Italia per la Categoria Subbuteo tradizionale ottenuto al 31 dicembre 2021 al termine della scorsa stagione agonistica. Il Girone 1 comprendeva anche Marco Perazzo (SC Ascoli), Giuseppe Zaccardo (SC Castelfiorentino) e Riccardo Galieti (SS Lazio TFC). Partiva male Filippo Filippella, nonostante una gara d’attacco con diverse occasioni nitide, incappava in una inattesa sconfitta contro Marco Perazzo che sfruttava l’unica occasione da rete creata verso la fine dell’incontro, aggiudicandosi il match per 0-1. Filippo Filippella riusciva a superare le Fasi Eliminatorie, al secondo posto nel Girone 1, rifacendosi su Giuseppe Zaccardo sconfitto per 1-0 e su Riccardo Galieti sconfitto per 5-0.

Bernardo Ricco superava le Fasi Eliminatorie posizionandosi secondo nel Girone 9. Le vittorie contro Sandro Sani (SC Grifo Sombrero) per 4-0 e su Giuseppe Costantino (SC Palermo) per 2-0 gli garantivano l’accesso al Tabellone Gold. Lo scontro al vertice con Severino Gara (ACS Perugia) serviva solo per determinare il vincitore del girone. La netta sconfitta subita da Ricco per 0-5 consegnava il primato del gruppo al perugino.

Superava le Fasi Eliminatorie anche Francesco Zolfanelli collocato nel Girone 15. Dopo il pareggio iniziale per 2-2 contro Aldo Vico (Viterbese Subbuteo), la vittoria per 4-0 su Gian Marco Baratella (Bologna Tigers Subbuteo) gli assicurava il passaggio del turno, nonostante la sconfitta per determinare il primato del girone subita contro Stefano Cafaggi (SC Labronico) per 0-4. Non riuscivano a superare le Fasi Eliminatorie gli altri giocatori della squadra rossonera ed erano costretti a disputare il Tabellone Silver.

Paolo Ciboldi testa di serie nel Girone 19 veniva sconfitto nel primo incontro da Luca Ciabattoni (SC Ascoli) per 0-1. Successivamente non riusciva ad andare oltre il pareggio per 0-0 sia contro Pietro Torri (SC Vecchia Talpa Fidenza) che contro Christian Cecconi (SC Nuovo Falco) e terminava al terzo posto nel raggruppamento.

Donato Erbì pur giocando a buon livello, terminava ultimo nel Girone 17 in seguito alle sconfitte subite da Nico Lucchesi (SC Sombrero San Miniato) per 1-3, da Carlo Alfredo Beretta (US Valponte 1986) per 1-2 e da Oriano Micheletti (SC Labronico) per 1-2.

Stessa sorte per Julia Filippella Nasti, inserita nel Girone 18, che veniva sconfitta per 0-2 sia da Patrizio Lazzaretti (SS Lazio TFC) sia da Andrea Balestrucci (Viterbese Subbuteo) sia da Pierpaolo Dore (SC Grifo Sombrero) e doveva accontentarsi di disputare il Tabellone Silver. Nei 32mi di Finale del Tabellone Silver, Donato Erbì con un rotondo 2-0 superava Silvano Corleto (SC Vecchia Talpa Fidenza) e si guadagnava l’accesso al turno successivo dove lo attendevano, già qualificati, Julia Filippella Nasti e Paolo Ciboldi.

Nei 16mi di Finale del Tabellone Silver i giocatori aostani terminavano i rispettivi incontri in parità al termine dei tempi regolamentari ed erano costretti ad effettuare i tiri piazzati (shootsout) per determinare il passaggio al turno successivo. Julia Filippella Nasti, dopo aver concluso l’incontro con Sandro Sani (SC Grifo Sombrero) sul risultato di 0-0 veniva eliminata con il punteggio di 1-3, così come Paolo Ciboldi, bloccato sempre sullo 0-0 da Andrea Oncini (Circolo Subbuteo Solvay) ed estromesso agli shootsout con il punteggio di 2-4. Andava meglio a Donato Erbì che superava ai tiri piazzati per 5-4 Fabio Belisario (ASD Alba Subbuteo Roma) passando al turno successivo.

Negli Ottavi di Finale del Tabellone Silver, per Donato Erbì giungeva l’eliminazione dal torneo. Dopo un’ottima gara contro Cristiano Craviotto (SC Ligures) terminata sul 2-2, nuovamente, il giocatore rossonero doveva guadagnarsi l’accesso al turno successivo tramite la lotteria degli shootsout. Nonostante fosse partito bene andando in vantaggio, Erbì si faceva recuperare il tiro piazzato di vantaggio da Craviotto che all’ultimo shootsout si aggiudicava l’incontro con il punteggio di 6-5 passando ai Quarti di Finale.

Nei 32mi di Finale del Tabellone Gold superava il turno solo Filippo Filippella che sconfiggeva per 1-0 Massimo Franchi (Subbuteo Verona 2016), mentre Francesco Zolfanelli veniva battuto da Mauro Petrini (SC Labronico) per 1-3. Il vantaggio iniziale del rossonero veniva ribaltato nel corso della gara dal livornese che poi gestiva le due reti di vantaggio fino al termine dell’incontro. Eliminato anche Bernardo Ricco da Alessandro Subazzoli (SC Sombrero San Miniato) ai tiri piazzati. Il risultato dell’incontro era rimasto bloccato sullo 0-0 nel corso dei tempi regolamentari per cui era necessario tirare gli shootsout. Il risultato finale era di 3-4 per il toscano, ma l’arbitro non si accorgeva di una parata sulla linea nel penultimo piazzato che, di fatto, penalizzava Ricco nel momento in cui era in vantaggio.

Nei 16mi di Finale del Tabellone Gold, Filippo Filippella affrontava Emanuele Funaro (SC Sombrero San Miniato). La gara, trasmessa anche in diretta web, era mal giocata da entrambi nel corso della prima frazione di gioco, senza spunti degni di nota. Nella ripresa Funaro andava subito in vantaggio e la gara prendeva un’altra direzione, il gioco era più acceso, con Filippella che cercava il pareggio ma, scoprendosi, consentiva all’avversario di avere maggior spazio per il contropiede. A metà ripresa, dopo un paio di occasioni nitide, arrivava il pareggio di Filippella, pareggio che si trascinava fino al termine dell’incontro portando i due contendenti agli shootsout. Ai tiri piazzati il giocatore rossonero si rivelava un cecchino con 5 realizzazioni su 5 tiri e con il punteggio di 6-4 si aggiudicava l’incontro e passava al turno successivo.

Negli Ottavi di Finale del Tabellone Gold, un altro giocatore del SC Sombrero San Miniato si scontrava con Filippo Filippella, questa volta era il turno di Livio Cerullo. La gara era molto tattica e molto povera di occasioni da gioco. Sul finire del primo tempo Filippella la sbloccava con un’ottima azione ben costruita e la prima frazione di gioco si concludeva sul risultato di 1-0. Nella ripresa, il giocatore aostano, si limitava a controllare il gioco senza scoprirsi più di tanto, giocando prevalentemente di rimessa. Non c’erano altre limpide occasioni da parte di entrambi i giocatori, cosicché il risultato rimaneva inchiodato sull’1-0 in favore di Filippo Filippella.

Nei Quarti di Finale del Tabellone Gold, Filippo Filippella affrontava Patrizio Lazzaretti (SS Lazio TFC). Partenza sprint per Filippella che aveva un paio di ottime occasioni per andare in vantaggio, poi su un’azione difensiva di rimessa l’aostano toccava con il palmo della mano una miniatura e concedeva il cambio all’avversario con un giocatore in posizione di tiro. Il tiro scoccato da Lazzaretti, terminava sul palo, colpiva la schiena del portiere e finiva in fondo alla rete, dando al laziale il goal del vantaggio. L’incontro continuava con Filippella insistentemente alla ricerca del pareggio e Lazzaretti a difendere, ma il tempo si chiudeva sullo 0-1. Stessa musica nella ripresa, ma il rossonero non riusciva a trovare la rete del pareggio. Il laziale approfittava degli ampi spazi di campo concessi dal suo avversario e sul finire di gara realizzava anche la rete del 0-2 conquistando la Semifinale.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore