/ SPORT INTEGRATO

SPORT INTEGRATO | 21 luglio 2021, 12:00

Trail: Il Tor d'Antan la sfida della Valle d'Aosta alla disabilità e turismo inclusivo

Lo slancio emotivo dato dal successo di Tor in Gamba 2020, ha portato l'Asd Team 3Gambe in spalla a raddoppiare il proprio impegno nel mondo della disabilità

Trail: Il Tor d'Antan la sfida della Valle d'Aosta alla disabilità e turismo inclusivo

L'edizione zero di Tor d'Antan, al via dal 26 luglio al 1° agosto, apre alle diverse tipologie di disabilità in un tour di 6 tappe attraverso le quali scoprire gli antichi sentieridelle basse vie che attraversano alcune delle località paesaggistiche più suggestivedella Valle d'Aosta.

Un viaggio che sarà anche alla continua scoperta del patrimonio architettonico di questa Regione, tra castelli e antiche vestigia romane. Il progetto,sostenuto dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta, è stato presentato in conferenzastampa alla presenza del presidente del Consiglio Alberto Bertin.

“Il Consiglio egionale si fa un onore di sostenere il Tor d'Antan una iniziativa - ha commentato il Presidente - che è sì d'antan ma anche di grande attualità. Perché riprende lo spirito dei tempi, favorendo il gusto della scoperta della Valle d'Aosta attraverso vecchisentieri tra i castelli, promuovendo l'inclusione in montagna con percorsi in sicurezza accessibili a tutti, dove tutti possono essere partecipi delle emozioni che la natura può regalare e permettendo momenti di socialità e di condivisione tra i partecipanti”.

Monia Arnese, coordinatrice dell'Associazione (nella foto con Jorrioz) ha sottolineato: “Rendere fruibilela montagna e i sentieri delle basse vie è la mission che ci siamo dati per questo progetto. Tor in Gamba ci ha aperto gli occhi su cosa possa fare lo sport per i disabilie con Tor d'Antan vogliamo coinvolgere quanto più possibile anche le altre tipologie di disabilità perché crediamo fermamente nell'inclusione sociale attraverso questogenere di iniziative”.

Tor d'Antan aprirà anche alla partecipazione dei normodotati e gli accompagnatori che si uniranno alle guide esperte dell'Associazione durante lo svolgimento dell'iniziativa che porterà i partecipanti in uno slow-tour sui sentieri della Bassa, Media ed alta Valle.

La base di partenza di Tor d'Antan sarà l'Hotel des Roses di Villeneuve che tornerà ad accogliere i protagonisti del progetto come è avvenuto lo scorso anno in occasione del Tor in gamba.

Alla conferenza stampa ha preso parte anche Gloriana Pellissier (nella foto), lacampionessa valdostana dello scialpinismo e dello skyrunning che si è detta “felice di poter sostenere il progetto Tor d'Antan considerate le finalità così socialmente rilevanti”.

Per la giornata finale a Courmayeur, è stato allestito anche uno speciale percorso dedicato ai non vedenti: in partenza, un cartello con istruzioni in braille illustrerà ai partecipanti le caratteristiche del percorso mentre dal cellulare si potrà interagire leggendo uno speciale QR-Code grazie al quale verrà avviata una voce guida.

Dalla prima giornata, sulle pagine social, Instagram e Facebook dell'Associazione, saranno disponibili aggiornamenti live dell'evento.

Programma Tor d'Antan dal 26 luglio al 1° agosto

1° giorno: Sarre - Aymavilles

2° giorno: Saint -Marcel-Fénis

3° giorno: Ussel - Chatillon

4° giorno: Pont-Saint-Martin – Bard

5° giorno: Quart – Aosta

6° giorno: Courmayeur – Festa finale

Aosta Casa degli Alpini

Attività ludico sportive parallele:

• handbike

• rafting

• tiro con l'arco

• visita al Forte di Bard

• visita a cantina vinicola

• altre iniziative opzionali*

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore