/ BOCCE

BOCCE | 16 giugno 2021, 10:30

Bocce: Serie A femminile, i numeri della regular season

È stata la variante Marenese la novità del campionato femminile. C'era chi si aspettava la conferma della Borgonese campione d'Italia, lo scorso anno solitaria capolista dopo nove successi ed un pareggio; e chi puntava grosso sulla Forti Sani rinforzata da Gaia Falconieri. Invece, un po' a sorpresa, è scattata dal gruppetto delle fuggitive – le stesse dello scorso anno – la formazione trevigiana, andando a regalarsi la leader ship, frutto di otto vittorie e due sconfitte

Maranese

Maranese

Non è stato sicuramente il cambio di maglia (dalla Saranese alla Marenese) a provocare la positiva mutazione del team veneto, perchè l'organico è rimasto immutato, fatta eccezione per l'ingresso di Luisa Bongioanni. In realtà si è trattato della maturazione del gruppo plasmato dal tecnico Franco Buosi; un gruppo assai giovane che ha preso consapevolezza dei propri mezzi ed ha trovato nell'eclettismo della genovese Giorgia Rebora un punto di forza importante. Sul secondo gradino della qualifica è finita la Forti Sani.

Il team di Fossano ha acquisito maggior completezza nelle prove, specie nelle corse dove aveva difettato, con l'inserimento della Falconieri. Dopo un rodaggio inevitabile, Gaia ha confermato d'essere il valore aggiunto di una formazione che lo scorso campionato contese il tricolore alla Borgonese. Quest'ultima ha patito un avvio altalenante, dovuto anche ai problemi fisici di Serena Traversa, elemento trainante per la squadra di Paola Alpe. A ranghi completi resta sempre la candidata alla disputa della sfida scudetto. A far parte del quartetto protagonista dei playoff, c'è ancora Buttrio. Le friulane hanno chiuso la regular season a pari punti con la Bassa Valle, ma il miglior punteggio nello scontro diretto con le valdostane (29 a 21), ha consentito loro di far nuovamente parte delle prescelte.

CURIOSITA' - Dopo le dieci giornate, non di Brescia, ma della contesa fase di qualificazione, il campionato da i numeri. Nel combinato emerge la Forti Sani con i 13 punti, su 20, colti da Mandola. E' della stessa fossanese lo score più alto : 29 punti. Seguono Borgonese con 12 (frutto dei 5 successi e due pari della Depetris) e Bassa Valle con 11 (Bulla imbattuta per 6 giornate, poi 4 sconfitte). Le staffette più redditizie sono quelle di Borgonese (Traversa-Depetris, interpreti dello score mondiale con 48/55) e Bassa Valle (Gaia e Natalie Gamba), con 7 vittorie ciascuna. Una in più di Forti Sani (Avveduto-Falconieri) e Marenese (1 Rebora-Penello, 5 Rebora-Bongioanni). La Marenese ha svettato nel tiro progressivo, sfiorando il punteggio pieno per effetto dei 6 successi di Rebora e 3 di Bongioanni. Un gradino sotto la Borgonese con i 16 punti conquistati da Traversa (record con 42/46), Depetris e Ziliotto. Nel tiro di precisione emergono Forti Sani e Marenese.

Le cecchine fossanesi Gerbaudo e Mandola hanno incamerato 28 punti su 40, grazie ai 7 successi ciascuna.

Le trevigiane  Basei e Setti sono arrivate a 27 (13 la prima, 14 la seconda). Lontane le altre : Borgonese 20 punti, Buttrio 19, Bassa Valle 12, Auxilium 10. Lo score più alto è quello della borgonese Carlini con 31. Le coppie più redditizie del campionato sono della Marenese che svetta non solo nella resa (43 punti su 60), ma pure nel numero di tandem schierati : ben 18. Non da meno la Forti Sani con i suoi 40 ottenuti da 14 tandem. A seguire Borgonese (29/60), Buttrio (24/54), Auxilium (23/54), Bassa Valle (15/60).

Le migliori accoppiate sono quelle di Gerbaudo-Pautassi della Forti Sani (12 punti su 14), Falconieri-Pautassi della Forti Sani (9 su 10) e Ziliotto-Traversa della Borgonese (8 su 10). Delle 39 individualiste utilizzate, quelle di Borgonese e Forti Sani hanno raggiunto la resa più alta, con 49 punti su 80 entrambe. Alle loro spalle Buttrio (39/72), Marenese (37/80), Bassa Valle (33/80) e Auxilium (25/72). Solista migliore è Carlini, a punteggio pieno (16 punti su 16), seguita da Gerbaudo (14/16), Bulla (16/20), Avveduto (16/20), Zurini (10/12), Caterina Venturini (14/18), Rebora (12/16), Trova (12/18). Pur avendo disputato soltanto 5 prove, merita menzione Perotto con 5 successi.

PLAYOFF: Marenese vs Buttrio, Forti Sani vs Borgonese. Non ci sono retrocessioni. 

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore