/ VARIE&CURIOSITÀ

VARIE&CURIOSITÀ | 05 febbraio 2021, 10:32

Nel pomeriggio manifestazione politica contro lo scippo del Palaindoor

Ma la struttura di chi è? chi la gestisce? chi la può utilizzate? perché il gestore tace? cosa c'è sotto? Perché la Regione non mette a disposizione il Maria Adelaide di via Boson, o una dei tanti immobili inutilizzati? Aostani e valdostani non possono essere derubati della cattedrale dello sport? Fuori le carte

Nel pomeriggio manifestazione politica contro lo scippo del Palaindoor

Costretti a scendere in piazza per difendere il diritto allo sport. E’ una delle assurdità vissute in Valle d’Aosta per la miopia di una classe politica che galleggia alla giornata perché priva di progettualità, iniziativa e con tanta ignoranza sui bisogni dei valdostani. 

Infatti, per venerdi 5 febbraio, le società valdostane: Gym Aosta, Atletica Calvesi, Disval la società sportica dei disabili), Fir, UIsp, Oasi Vertical, Tennis Club HANNO INDETTO UNA MANIFESTAZIONE PUBBLICA E PACIFICA nel rispetto delle distanze di sicurezza in Piazza Emile Chanoux per rivendicare il diritto allo sport. Infatti la classe politica miope e pigra vuole sottrarre alle società sportive il Palaindoor  di Aosta – che ospita numerose palestre – per destinarlo a centro vaccinazioni coivid.

“La chiusura del Palaindoor e l'istituzione di un centro vaccini, pur essendo assolutamente favorevoli al diritto alla salute di tutti i cittadini – dicono gli organizzatori della manifestazione - è un tema molto sentito dalle famiglie valdostane, dalle società e dalle federazioni”. 

Per questo chiedono di “trovare una soluzione per i nostri ragazzi, per gli anziani, per i disabili, per le federazioni, per lo SPORT”.

E di soluzioni alternative ve ne sarebbero davvero tante: a partire dalla realizzazione di una tensostruttura o una sorta di ospedale da campo. Per non parlare dell’utilizzo di immobili abbandonati a partire dalla dismessa scuola Maria Adelaide di Aosta piuttosto che la Pepiniere semi inutilizzata.

Ma di immobili da utilizzare quale centro vaccinazioni covid sono davvero tanti. Ma l’assurdità è che per carenze di sicurezza il Palaindoor è stato dichiarato inagilibe per la pratica sportiva. Difficile capire perché è agibile per un fantasioso centro vaccinazioni convid

Logico qui di porre alcune domande ai mandrake della politichetta:

Ma la struttura di chi è? chi la gestisce? chi la può utilizzate? perché il gestore tace? cosa c'è sotto? Perché la Regione non mette a disposizione il Maria Adelaide di via Boson, o una dei tanti immobili inutilizzati? Aostani e valdostani non possono essere derubati della cattedrale dello sport? Fuori le carte. Da Aosta capitale europea dello sport a Aosta il deserto dello sport. L’assessore regionale alle Finanze, Carlo Marzi, che del pala indoor sa tutto, parli; e parli anche l’assessore regionale allo sport Jean-Pierre Guichardaz.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore