/ VARIE&CURIOSITÀ

VARIE&CURIOSITÀ | 19 maggio 2020, 08:05

Riparte lo sport ma ogni regione fa come vuole

PRUDENZA IL CORONAVIRUS E' IN AGGUATO -

Riparte lo sport ma ogni regione fa come vuole

Dal 18 maggio sono ripartiti nei centri sportivi di alcune regioni gli allenamenti individuali degli sport a squadre e la possibilità di poter praticare sport individuali, rispettando sempre i protocolli di sicurezza.

Mentre la Valle d'Aosta aspetta il 25 maggio per prendere una decisione, la Liguria ha deciso di anticipare al 18 maggio l'apertura dei centri sportivi e anche delle piscine. Il governatore Toti ha ribadito la regola del metro di distanziamento sociale.

Anche in Veneto mascherina obbligatoria e distanziamento, ma sport non di contatto ammesso in tutte le strutture senza mascherine ma con distanziamento di 2 metri. In Friuli, Trentino Alto Adige, Sicilia e Umbria consentita l'attività motoria e sportiva di gruppo, anche in centri sportivi, nel rispetto delle linee guida.

In Piemonte, Toscana, Emilia Romagna,  Lazio, Campania, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Sardegna, Basilicata, Calabria ancora stop allo sport fino ad almeno il 25 maggio. In Lombardia obbligo di mascherina anche all'aperto e sport bloccati fino al 31 maggio.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore