/ SPORT INTEGRATO

SPORT INTEGRATO | 04 febbraio 2020, 11:00

Mondiali di paraciclismo su pista. Buone prove me nessun podio per gli azzurri

Mondiali di paraciclismo su pista. Buone prove me nessun podio per gli azzurri

Alla penultima giornata dei Campionati del Mondo di Ciclismo Paralimpico su Pista a Milton in Canada, glu azzurri ottengono ancora buoni piazzamenti ma nessun podio. 

Giancarlo Masini ha ottenuto un ottimo 6° posto nello scratch della MC1 (sui 15 km,60 giri) dove ha dominato lo spagnolo TenArgiles che ha messo in fila il russo Ermakov ed il sorprendente malese Sahahruddin.

Settima invece Eleonora Mele nella stessa specialità (WC5 10 km e 40 giri ) nella gara che ha visto le britanniche Storey e Lane-Wright ai primi due posti ed il bronzo all’olandese Groot.

Per quanto riguarda l’inseguimento individuale (4 km) Andrea Tarlao finiva 6° e Pierpaolo Addesi 12° nella MC5 che vedeva il successo del francese Foulon in un avvincente duello col brasiliano Mouro Chaman che,nelle qualificazioni aveva ottenuto il miglior responso cronometrico.

In questa stessa specialità, ma nella MC4, Michele Pittacolo era 12° mentre l’oro andava allo specialista slovacco Metelka, detentore del record mondiale (ottenuto nel 2016 a Montichiari).

 

Anche nella seconda giornata gli azzurri non hanno conquistato alcun podio

Nel km da fermo cat. MC1, Masini ha terminato al 13° posto, nella gara dominata dal cinese Li Zangyou che col tempo di 1.11.817 ha stabilito il nuovo record del mondo di categoria.

A chiusura delle gare di questa specialità, era arrivato il 7° posto di Anobile, a circa 3 secondi di distacco dal vincitore, l’inglese Van Gass che è riuscito a prevalere sul russo Obydennov favorito della vigilia e detentore del primato.

Nei 200 m. lanciati del WC5 , identico piazzamento per la nostra Eleonora Mele nella gara che ha visto un'altra inglese sul primo gradino del podio: Sarah Storey vicina anche a battere il record mondiale.

Ancora nella stessa specialità ottima performance di Fabio Anobile al quale non è bastato un ottimo tempo per salire sul podio. Il lombardo è finito al 5° posto con il russo Obydennov che precedeva l’americano Bereny e l’inglese Van Gass.

Sempre nei 200 m. buona anche la prestazione di Andrea Tarlao che con 11.525 ha concluso sesto, mentre lo statunitense Christophe Murphy ha stravinto l’oro fermando le lancette sul

10.579, nuovo record mondiale Pierpaolo Addesi è finito a sua volta al 13° posto.

Infine, a chiusura di questa specialità, è arrivato il 9° posto di Michele Pittacolo con un tempo abbastanza lontano da quello del vincitore, l’americano Justin Widhalm.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore