SPORT INTEGRATO | sabato 19 ottobre 2019 15:00

SPORT INTEGRATO | 08 ottobre 2019, 10:00

Para Rafting: La Valle d'Aosta ai mondiali Para Rafting con Anatre di Fiume

Dal 10 al 13 ottobre, a Kiev, in Ucraina, nella splendida cornice dell' X-Park affacciato sul fiume Dniepr, si disputa la prima edizione del WRF World Para Rafting Championship.

Il secondo eterzo da sinistra Rosario Sperandini, di Villanova Canavese, e Giandinoto Massimo, di Borgaro Torinese, entrambi tesserati per il club di Aymavilles

Il secondo eterzo da sinistra Rosario Sperandini, di Villanova Canavese, e Giandinoto Massimo, di Borgaro Torinese, entrambi tesserati per il club di Aymavilles

Massimo Giandinoto e Rosario Sperandini dell’A.S.D. Anatre di Fiume di Aymavilles sono stati convocati per i campionati mondiali di para rafting Oltre ai due valdostani rappresenteranno l'Italia sono stati convocati Marco Montagna e Salvatore Cutaia dell’A.S.D. Movimento & Natura di Volpiano (Torino) e Riccardo Novella della S.S.D. Aqqua Canoa & Rafting di Vigevano (Pavia).

La rappresentativa agonistica e guidta dal DT della F.I.Raft. Paolo Benciolini con l’allenatrice Elena Bregastini. Accompagnano il team, Danilo Barmaz, presidente della Federazione Italiana Rafting, nonchè presidente della World Rafting Federation, Matteo Benciolini, vicepresidente F.I.Raft.  e segretario generale W.R.F. e Massimiliano Manfredi, atleta paralimpico, e ai Mondiali in veste di referente della F.I.Raft. nei rapporti col Comitato Italiano Paralimpico e componente della Para Rafting Commission della World Rafting Federation.

Dopo il protocollo d'intesa siglato pochi mesi fa tra F.I.Raft. e Comitato Italiano Paralimpico per delineare le linee guida per rendere completamente accessibile la disciplina del rafting, ora la delegazione italiana, che si è fatta promotrice della disciplina del pararafting a livello internazionale, si appresta a presentare le linee guida anche a livello mondiale. Un contributo reso possibile dalla grande conoscenza del mondo paralimpico di Manfredi che, oltre ad essere atleta di alto livello di tre discipline paralimpiche, fa anche parte del Comitato Italiano Paralimpico Comitato Regionale Lombardia come consigliere regionale e delegato provinciale.

Il team italiano para rafting si avvicina ai mondiali molto preparato e agguerrito. "Già da quattro anni - spiega Danilo Barmaz (ds) premiato da Giovanni Malagò - il movimento del para rafting italiano sta attirando sempre più appassionati ed atleti. Tra i tanti, la campionessa paralimpica Martina Caironi che, fresca della conquista della medaglia d’oro sui 100 metri e dell’argento nel salto in lungo ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro 2016, ha due anni fa partecipato in un equipaggio composto da altri amputati a una tappa del Campionato Italiano Rafting".

Al WRF World Para Rafting Championship sono attese squadre di una decina di Nazioni che si affronteranno nelle tre discipline della World Rafting Federation: Downriver (Discesa classica), Slalom ed RX (il match race del rafting) con equipaggi nella formazione R4, con 4 atleti a bordo del gommone.

La nazionale italiana di Para Rafting partirà alla volta di Kiev, mercoledì 9 ottobre. Il programma del WRF World Para Rafting Championship prevede giovedì 10 la cerimonia di apertura. Prima gara la Discesa classica venerdì 11 ottobre.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore