SPORT INTEGRATO | mercoledì 26 giugno 2019 06:07

SPORT INTEGRATO | 02 maggio 2019, 14:30

Mondiali Para Ice Hockey. Troppo forte la Corea del Sud, l'Italia ora in corsa per il 5° posto

Mondiali Para Ice Hockey. Troppo forte la Corea del Sud, l'Italia ora in corsa per il 5° posto

Niente da fare per l'Italia del para ice hockey, ieri pomeriggio alla Ostravar Arena, contro la Corea del Sud, ai quarti di finale dei Mondiali di Ostrava, Gli azzurri già nel primo tempo subiscono gli assalti alla porta degli asiatici, che vanno a rete due volte con Cho al 3.13 e Jang al 6.08. Alla ripresa Sandro Kalegaris cerca di accorciare le distanze con la rete del 16.42, ma arrivano in sequenza due pesantissime segnature di Ryu e di nuovo Cho al 19° minuto di gioco contro cui Gabriele Araudo non può fare nulla. Prima della chiusura della seconda frazione, Stephan Kafmann al 29.42 segna la seconda rete azzurra, ma nel terzo finalizzano, bucando la rete di Santino Stillitano, di nuovo i coreani con Jang al 35.16 e Cho poco dopo. Christoph Depaoli al 42.58 firma l'ultimo goal azzurro che regala comunque la vittoria per 6-3 agli avversari.  

"Troppe penalità, non puoi giocare quasi un tempo in 5 contro 4 e 3 - commenta Coach Massimo Da Rin- , anche se abbiamo giocato meglio rispetto al match con la Repubblica Ceca, ci siamo ricompattati. Dobbiamo sicuramente migliorare l'aspetto della disciplina del gioco e comportamentale. È un peccato perché la possibilità di fare bene anche in questa partita c'è stata. E' un altro pezzo di crescita per la squadra e partite di questo livello servono a crescere, soprattutto ai giovani".

Domani si giocherà per il 5° posto contro la Norvegia, alle ore 13.

"Per quanto riguarda la prossima avversaria - continua Da Rin-, è una squadra che sicuramente conosciamo meglio, molto esperta. Anche loro, come noi, hanno inserito qualche giovane. Ci siamo confrontati tante volte però sempre con risultati in bilico. E' una sfida aperta, ma per noi è molto importante questo quinto posto, sarebbe una riconferma dall'ultimo Mondiale, con una squadra completamente diversa".

 

190422092224164 assets ioc 2019 04 22 101243

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore