/ IPPICA&EQUITAZIONE

IPPICA&EQUITAZIONE | 21 luglio 2021, 10:00

Endurance: Quarto posto per Alessia Lustrissy a Samorin in Slovacchia

La giovane amazzone, accompagnata dal tecnico Franco Pitti, si conferma tra le giovani promesse dell’endurance valdostano

Alessia Lustrissy

Alessia Lustrissy

Bella prestazione della giovane amazzone Alessia Lustrissy in sella a Eduardo, che a Samorin, in Slovacchia, ha raccolto un ottimo 4° posto nella CEN 80 km disputata nel week end appena concluso. La giovane amazzone, accompagnata dal tecnico Franco Pitti, si conferma tra le giovani promesse dell’endurance valdostano. Alessia è in forza alla scuderia ASD Cheval Ami di La Salle, e ha ben gestito la gara riuscendo a chiudere il percorso di qualifiche nel circuito delle gare internazionali in sella ad Eduardo, cavallo di 6 anni.

Ad un solo anno dalle prime gare, sono ora due i giovani cavalli preparati e qualificati da Alessia Lustrissy. Lo stesso aveva infatti già fatto con l’altro cavallo, Edimburg, arabo di 7 anni, anche lui qualificato per fare FEI.

Anche in questo caso è stata importante la preparazione alla gara sui percorsi di Torgnon. Alessia Lustrissy quest’anno non ha partecipato al Trofeo di Endurance Les Grandes Montagnes di Torgnon, proprio in previsione di questa importante partecipazione a Samorin, ma nella conca del sole della Valle del Cervino ha allenato Eduardo, preparandolo così a questo buon risultato. “Sono molto contenta della prestazione - commenta Alessia Lustrissy - Eduardo si è comportato bene, ha testa, e il lavoro svolto in queste settimane alle quote di Torgnon ha dato i suoi frutti a Samorin. Per me era importante chiudere la gara per qualificare anche questo cavallo, in modo da potermi concentrare sulle prossime gare internazionali”. 

Alessia Lustrissy, inoltre, con Deporto, altro cavallo con cui partecipa a gare internazionali, è stata inserita nelle nominated entries per il mondiale Young Rider che si terrà ad Ermelo in Olanda nel mese di settembre. Questo significa che la Federazione ha dato i primi nominativi dei cavalli di interesse per la squadra nazionale, saranno ora i selezionatori a definire l’ultimo step e scegliere i 5 cavalli da portare al mondiale.

pgc/fiseVdA

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore