/ CICLISMO

CICLISMO | 10 luglio 2021, 11:17

Nessuno più di una atleta d'oro poteva essere la madrina dello sport estivo a Pila

Paola Pezzo campionessa di mountainbike cittadina onoraria. Il sindaco Michel Martinet 'Martinet 'Il nome di Pila e quindi del nostro comune è conosciuto in tutto il mondo proprio grazie al forte legame che Paola ha sempre avuto con la nostra località, non c’è gara di mountain bike che si svolga a Pila in cui Paola non si presenti come promoter'

Paola Pezzo ed il sindaco di Gressan, Michel Martinet

Paola Pezzo ed il sindaco di Gressan, Michel Martinet

“Paola Pezzo, per la passione e la determinazione che ha dimostrato nei confronti dello sport rappresenta dunque una importante scuola di vita ed esempio da seguire per i nostri giovani. Il nome di Pila e quindi del nostro comune è conosciuto in tutto il mondo proprio grazie al forte legame che Paola ha sempre avuto con la nostra località, non c’è gara di mountain bike che si svolga a Pila in cui Paola non si presenti come promoter. Il conferimento della cittadinanza onoraria a Paola Pezzo è quindi il giusto riconoscimento che riempie di orgoglio questa comunità”.

Con questa motivazione pronunciato dal Sindaco Michel Martinet, Paola Pezzo è stata insignita dell’onorificenza di Cittadina Onoraria di Gressan. La cittadinanza onoraria è un riconoscimento onorifico che il Comune di conferisce a cittadini italiani o stranieri quale manifestazione di riconoscimento e gratitudine da parte del Comune stesso. In casi di particolare rilievo la cittadinanza onoraria può essere concessa anche ad associazioni, enti, raggruppamenti di persone in ambito civile, militare, religioso e viene conferita ad un loro rappresentante.

Il conferimento della cittadinanza onoraria è deliberato dal Consiglio Comunale con il voto dei 2/3 degli aventi diritto. L' istituto concretizza, quindi, nei confronti di persone che si siano distinte particolarmente nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico o in opere, imprese o per altre rilevanti motivazioni in favore del territorio e/o degli abitanti del comune o in azioni di alto valore a vantaggio della Nazione o dell’umanità. La Cittadinanza onoraria è stata consegnata a Paola Pezzo in occasione del campionati europei giovanili di mountain bike disputati a Pila. Paola Pezo, infatti, originaria di Bosco Chiesanuova (Venezia) è stata atleta professionista di mountain bike fino al 2005. Era specialista nel cross country, disciplina nella quale fu due volte campionessa olimpica (Atlanta 1996 e Sydney 2000).

Inizialmente praticò sci di fondo con buoni risultati ma, nel 1988, preferì avvicinarsi al ciclismo e, specificatamente, alla mountain bike. Nel 1992, vinse il titolo italiano e arrivò seconda ai Campionati europei. Nel 1993, vinse i Campionati mondiali, a Métabief. Nel 1994, conquistò la  medaglia d'oro ai Campionati europei (impresa ripetuta nel 1996 e nel 1999). Alle Olimpiadi di Atlanta, sempre nel 1996 conquistò il primo posto, confermato ai Giochi olimpici di Sydney di quattro anni dopo. Nel 1997 vinse la Coppa del Mondo, ottenendo la prima piazza in otto tappe sulle dieci in programma, e il mondiale. Dopo il terzo posto in Coppa del Mondo, nel 1998, il bronzo ai mondiali del 1999 e del 2000, si ritirò temporaneamente dall'agonismo.

Nel 2004, tornò alle gare vincendo una Gran fondo e partecipando ad alcune tappe del circuito di Coppa del Mondo di marathon. In questo modo conquistò l’accesso alle Olimpiadi di Atene ma si ritirò a causa di un problema fisico. La sua ultima vittoria è datata 21 marzo 2005: alla 58 chilometri di Andria. Fa parte della Mountain bike hall of fame dal 1999. Nell'agosto del 2008, è passata al ciclismo su strada e, il 10 agosto 2008, ha ottenuto la sua prima vittoria alla Gran Fondo Charly Gaul.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore