CICLISMO - 10 giugno 2021, 22:07

Ciclismo: Buona prestazione di Rigollet nella dura tappa di Lago di Campo

Strada: Ritorna, l’1 agosto, il raduno ciclosportivo Aosta – Gran San Bernardo, giunto alla sua 21° edizione

Ciclismo: Buona prestazione di Rigollet nella dura tappa di Lago di Campo

Con lo spagnolo Juan Ayuso Pesquera – al terzo successo di tappa – sempre più capoclassifica del Giro d’Italia Under 23 Enel, Laurent Rigollet ha conquistato un più che onorevole venticinquesima posizione nella frazione più dura della manifestazione.

Settima tappa, Sondrio – Lanzada / Lago di Campo (sondrio), di 119,4 km, quasi interamente di salite e oltre 3mila metri di dislivello, successo in solitaria di Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack), al traguardo in 3h 28’01”, alla media di 34,437 km/h, con 42” di vantaggio sul colombiano Jesus David Pena Jimenez e di 1’14” su un terzetto capeggiato dal belga Henri Vandenabeele. Laurent Rigollet (Lan Service – GranMonferrato) chiude al 25° posto, in 3h 33’55”, attardato di 5’54” dal vincitore. In classifica generale, Rigollet risale in 72° posizione, con un ritardo dalla vetta di 48’54”.

Nella sesta tappa, martedì, la Bonferraro di Sorgà (Treviso) – San Pellegrino Terme (Bergamo), di 177,5 km, percorsi alla media di 46,337 km/h, la vittoria è andata allo svizzero Alois Charrin, con il crono di 3h 49’50”. Laurent Rigollet ha chiuso al 134° posto, in 4h 06’12”, con un ritardo dalla testa della corsa di 16’22”.

Strada

Ritorna, l’1 agosto, il raduno ciclosportivo Aosta – Gran San Bernardo, giunto alla sua 21° edizione. Dopo vent’anni di organizzazione affidata a Les Gamolles – che allo scadere del secondo decennio aveva deciso di passare il testimone – questo è stato raccolto da InBike, che prosegue così la ‘tradizione’ di un evento amatoriale che ha vissuto del gradimento e della grande partecipazione in ogni singola edizione delle venti andate in scena.

Sono davvero molto soddisfatta – ha commentato la presidente del Comitato regionale della Federazione ciclistica italiana, Francesca Pellizzer – per il raggiungimento di questo obiettivo che ci eravamo prefissati e che rende possibile la continuità di questa manifestazione. Ringrazio Federico Martinet per aver fatto da tramite, soprattutto considerato il periodo particolare, che poteva essere motivo di poca motivazione per chiunque ad accettare di dare continuità all’Aosta – GS Bernardo. Grazie a InBike ha raccolto la sfida che, sono certa, sarà in grado di vincere”.

È una buona notizia – prosegue Federico Martinet, vice presidente Fci Valle d’Aosta e responsabile del settore amatoriale – poter dare continuità a un evento tanto amato e voluto da tutti gli amatori valdostani, e non solo. Ci eravamo prefissati di coinvolgere nuovi sodalizi nell’organizzazione delle gare sulle strade valdostane, ora la speranza che altre società possano seguire l’esempio di InBike per ridare vigore al settore nella nostra regione”.

ascova/fcivda

Ti potrebbero interessare anche:

SU