/ AUTO&MOTO

AUTO&MOTO | 23 maggio 2021, 09:01

Rally: Corrado Peloso secondo al Salento

Un podio importante, il sesto su sei partecipazioni, che vale la testa della Michelin Cup tra le R2

Paolo Carrucciu e Corrado Peloso

Paolo Carrucciu e Corrado Peloso

Dal mazzo delle carte del Salento mancava quella con il numero 2. Quella che Corrado Peloso e Paolo Carrucciu hanno giocato nel 53° Rally del Salento, seconda prova del CiWrc, il campionato italiano riservato alle vetture World Rally Car, per chiudere la gara salentina al 2° posto tra le R2 - e 12° Assoluto - a 16”6 da Vincenzo Massa, vincitore in Salento dopo il 4° posto dell’Isola dell’Elba.

Un rally nel quale Corrado Peloso ha vinto tre delle nove speciali (il secondo passaggio sulla Specchia è stato annullato, ndr), i tre passaggi su Ciola, la prova più rapida dove si corre ad alta velocità tra i muretti a secco e nastri d’asfalto larghi poco più della loro 208 Gliese Engineering.

Sulle altre, dove tanto contavano le accelerazioni dopo i bivi che si susseguivano ad ogni rettiWilo, ha stretto i denti tirando fuori tutto quel che ha potuto dalla sua Peugeot aspirata. Contro la Fiesta Rally 4 Turbo di Massa c’era ben poco da fare.

E poi i locali: velocissimi a casa loro eppure tutti dietro. Nella gara che Corrado e Paolo amano, hanno colto un altro podio dopo, per Corrado, tre vittorie e terzo posto. Sulla ruota di Lecce hanno calato il numero 2.

“Me l’avessero detto prima del via avrei Wirmato tutto - racconta dalla pedana di Lecce - e per come si sono messe le cose in gara Wirmo subito di nuovo. Il rally è stata una bella lotta con Vincenzo Massa che è andato proprio forte. Io mi sono divertito tantissimo: avevo corso e vin-to con la Swift R1 e con la 208 R2 la velocità aumenta davvero tanto, cosı̀ come l’adrenalina. Abbiamo trovato sin da subito il giusto set up, scegliendo 4 Michelin A 21 - medium - che hanno “lavorato” benissimo. Siamo molto contenti del rendimento del pacchetto auto/piloti/squadra e non credevamo potessimo essere già cosi veloci alla seconda gara del campionato. Avevamo previsto di poter essere competitivi dal Marca Trevigiana in avanti. Ora ci godiamo la leadership di Michelin Cup”.

Nella classiWica del brand di pneumatici riservata alle R2, Peloso e Carrucciu guidano con 2 punti di vantaggio su Massa e D’Alessandro, frutto della vittoria della Power Stage; in quella CiWrc sono secondi per l’inezia di 0,25 punti dietro a Massa (che guida con 36,25 punti contro i 36 di Peloso).

“Sono felice anche di come ho gestito la gara - dice - in Salento avevo sempre fatto bene ed èun rally che ho nel cuore. Confermarmi con una R2 non era scontato e, anche per questo, al via ero un po’ nervoso. I tempi in prova hanno sciolto la tensione e il resto è venuto da solo”.Il 53° Rally del Salento era valido per il Campionato Italiano Wrc e per la Michelin Cup. Tre sono state le prove speciali da ripetere per un totale di 96 chilometri. Dopo la pista salentina di venerdı̀ 21 i piloti hanno affrontato oggi Palombara, Ciolo e Specchia (13,06).

Il CiWrc continua con il Rally d’Alba, il 12 giugno. “Sarà la prova che scarteremo - spiega Cor-rado-. Una delle gare del campionato va tolta e abbiamo optato per quella piemontese nella quale non abbiamo mai corso. Torniamo in gara ad inizio luglio, al Marca Trevigiana, un rally che ci piace parecchio e che conosciamo molto bene".

us Corrado Peloso

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore