/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 31 gennaio 2021, 13:38

Atletica: Al Palaindoor spettacolo e tecnica

A distanza di sette giorni, torna a movimentarsi il modulo di atletica del Palaindoor Marco Acerbi di Aosta che ha ospitato, nel pomeriggio di sabato 30 gennaio, organizzato dal Comitato Fidal della Valle d’Aosta, una riunione che ha visto la partecipazione di un centinaio di atleti

Isabel Denise

Isabel Denise

Un numero leggermente crescente di presenti rispetto alla settimana prima, anche in virtù del confermato accordo con il comitato piemontese, che ha portato in Valle un selezionato numero di saltatori bisognosi di un appuntamento agonistico inserito nel calendario nazionale, funzionale alla partecipazione ai prossimi appuntamenti tricolori al coperto.

Completo il programma di gare.

Il movimento femminile ha visto alcuni esordi stagionali e diverse conferme.

Nella velocità, la consigliera-velocista Veronica Pirana (Calvesi) torna sui blocchi dei 60metri e li corre in 8”11 e 8”10, comunque non troppo lontano dal personale di 7”98 realizzato nel 2017. Per lei secondo miglior tempo, alle spalle della Promessa e compagna di allenamenti Sofia Sergi (Calvesi) che dopo l’8”02 della prima prova, nella finale torna sotto gli 8secondi, stampando un valido 7”97, 2centesimi meglio di sette giorni prima e a 3centesimi dal personal best.

In un parterre completamente valdostano i migliori crono di categoria sono di Gaia Giussani (Pont Donnas), tra le Junior, con 8”20 (8”26 nella seconda prova), migliorando notevolmente l’8”43 di primato personale; dell’Allieva Elisabetta Munari (Calvesi) con 8”47 (8”49 nella seconda prova) e della Cadetta Elisa Lorenzini (Calvesi) con 8”50.

Nel settore ostacoli, torna protagonista sul rettilineo Elisabetta Munari (Calvesi) che centra due successi di categoria e chiude le due prove dei 60hs in 9”39 e 9”37. In gara anche due Cadette, con miglior crono realizzato da Giorgia Abbate (Calvesi) che annienta il precedente personale di 12”71, correndo prima in 11”26 e dopo in 11”05. Si conferma miglior velocista valdostano al maschile la Promessa Nicolò Fasulo (Pont Donnas) che, dopo il 7”15 della settimana prima, lima lo stagionale portandosi a 7”11 (7”14 nella seconda prova). Alle sue spalle, lo Junior Matteo Impieri (Cogne) che nella prima prova pareggia il personale correndo in 7”37, ma fa meglio nella seconda run dove chiude in 7”35.

Tra i Cadetti il più veloce è stato Mathieu Bosonin (Calvesi) che, venendo dal 8”27 del 2020, migliora il proprio limite correndo in 8”20 e 8”19. Passando agli ostacoli, tra gli assoluti si presenta per il suo primo impegno Simone Seyni Faye (Cogne) che dopo l’8”48 della prima prova, fa registrare 8”33 a 9 centesimi dal proprio limite (8”24).

Lo Junior Gabriele Adorni (Calvesi) non lima l’8”33 di sette giorni prima ma resta su quei tempi, facendo registrare 8”36 e 8”35. Tra gli Allievi, con gli ostacoli alti 91cm, Pietro Pacchiodi (Calvesi) dopo il 9”22 della prima prova, realizza il proprio record chiudendo in 8”92 nella seconda run. Infine tra i Cadetti, ostacoli alti 84cm, il miglior tempo è di Pietro Camosso (Pont Donnas) con 11”17, dopo l’11”23 della prima prova, migliorando il personale di 11centesimi.

Passiamo ai concorsi. Nel salto in alto, al femminile, la Junior Denise Isabel (Pont Donnas), supera l’asticella posta a 1m51 e la Cadetta Michela Negretto (Calvesi) raggiunge quota 1m25, prima misura di riferimento. Al maschile, stesso terzetto Calvesi di sette giorni prima; tra i Cadetti salta 1m25 Mathieu Aguettaz, 1m60 per l’Allievo Alessandro Bellini, mentre Federico Deligios si ferma a 1m95, fallendo i tre tentativi a 2m02.

Nel salto con l’asta, nutrita presenza piemontese, con vittoria con 3m00 per Ilary Borrello, stessa misura alla quale si ferma lo Junior Samuele Ponticelli (Calvesi), mentre la prova tra i piemontesi vede a 4m40 l’Allievo Simone Bertelli. Nel triplo, dove la migliore prestazione al femminile è della piemontese Giulia Schiavoni con 11m15, l’Allieva Fabienne Brunod (Pont Donnas) atterra a 9m62 e Sophie Verthuy (Calvesi) risulta la migliore tra le Cadette con 9m11, personale che migliora il suo 8m72 del 2020.

Al maschile, dove il miglior risultato è 11m28 del piemontese Valter Bergero, il Cadetto Pietro Camosso (Pont Donnas), dopo gli ostacoli, fa suo il secondo successo di giornata, festeggiando con un miglioramento di 1metro esatto, atterrando alla misura di 9m10. Nel lungo, fa doppietta di vittorie la Junior Gaia Giussani (Pont Donnas) che dopo essersi imposta nella velocità atterra a 5m11, migliorando di 8cm il primato personale. La seconda prestazione è della Cadetta Aurora Gamba (Pont Donnas) che conclude con 4m57, mentre tra le Allieve la prima è Francesca Bastrentaz (Pont Donnas) che conclude a 4m55.

Al maschile, vola oltre i 6metri lo Junior Davide Vinante (Pont Donnas) che atterra a 6m18, mentre tra i Cadetti la misura vincente è quella ottenuta da Mathieu Bosonin (Calvesi) che centra due vittorie di giornata e altrettanti primati personali, dopo la velocità, con 5m39, 1cm in più di quanto saltato nel 2020.

Dal settore lanci, nel getto del peso, si migliora a distanza di sette giorni la Cadetta Alida Vitulli (Calvesi) che con l’attrezzo da 3kg raggiunge quota 8m28 (precedente 6m69). A livello maschile, bella sfida tra i due Junior in pedana, Yuri Lemma (Calvesi) e Alessandro Casadei (Cogne), con l’attrezzo da 6kg, entrambi a 12m49 che rappresenta il nuovo personale dell’atleta in divisa verde che cresce di 18cm e fa sua la vittoria per la migliore seconda prestazione. Entrambi iscritti nel concorso con il peso da 7kg degli assoluti, Casadei si impone con 11m93.

TUTTE LE CLASSIFICHE

 

red.pi - FidalVdA

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore