/ ATLETICA

ATLETICA | 24 gennaio 2021, 20:18

Atletica: Prima uscita in indoor, ottime prestazioni

Positivi riscontri dal primo appuntamento del calendario indoor regionale, disputatosi sabato pomeriggio al palaindoor “Marco Acerbi” di Aosta

Atletica: Prima uscita in indoor, ottime prestazioni

Un centinaio di atleti-gara, tutti esclusivamente valdostani, per quanto con pochissimi giorni di preavviso, hanno onorato la riunione di apertura della stagione in sala. Così il presidente del Comitato Fidal Valle d’Aosta Jean Dondeynaz: “Come Comitato siamo molto contenti di essere riusciti a predisporre un calendario di appuntamenti e per quanto con un numero contenuto di iscritti, che certamente andrà a crescere nei prossimi due appuntamenti, i risultati che i ragazzi hanno fatto registrare, sono stati in alcuni casi di importante livello tecnico. Siamo tra le poche regioni d’Italia che, in un contesto complicato, sono riuscite a proporre un calendario agonistico e di questo siamo molto soddisfatti.

Difficile – prosegue Dondeynaz (nella foto) - organizzare questi appuntamenti agonistici per la situazione sanitaria, per le incognite collegate al palaindoor, ma anche perché sono realizzabili solo le manifestazioni inserite in un ristretto calendario nazionale dove i nostri appuntamenti sono stati inseriti. Importante poi soprattutto per i più giovani - conclude il presidente Fidal regionale - potersi confrontare con atleti più grandi ed esperti e da loro, cogliere ispirazione e motivazione”.

Ma veniamo ai risultati, partendo dalle corse che hanno potuto contare su due prove. Nei 60 metri, al femminile, il miglior tempo è stato fatto registrare da Sofia Sergi (Calvesi – classe 2001) categoria Promesse che, dopo aver chiuso la prima run in 8”03, è riuscita a scendere sotto il muro degli 8secondi, correndo in 7”99, seconda prestazione in carriera, appena sotto il PB di 7”94 ottenuto un anno fa. Con 8”43 si inseriscono in seconda posizione assoluta, e vincitrici di categoria, altre due portacolori della Calvesi, la Cadetta (classe 2006) Elisa Lorenzini e la Allieva (classe 2004) Elisabetta Munari. La più giovane Elisa, lima di 4 centesimi la sua migliore prestazione indoor (8”47 nel 2020) correndo la prima prova in 8”43 (8”47 nella seconda run); Elisabetta, Allieva del secondo anno, straccia il suo personale di 9”11 del 2019 e corre prima in 8”50 e poi il secondo rettilineo in 8”43. Il miglior risultato Junior è della maggiore delle sorelle Lorenzini, Sara, (Calvesi - classe 2003), che ha chiuso le due prove in 8”56 e 8”59.

Passando agli ostacoli, si presenta ai blocchi di partenza la sola Elisabetta Munari (Calvesi) che nella prima prova stampa un crono di 9”34, che eguaglia il personale, mentre nel secondo impegno riesce a migliorarsi arrivando a 9”25. Venendo al settore maschile delle prove di corsa, si conferma il miglior spinter valdostano in circolazione la Promessa (classe 1999) Nicolò Fasulo (Pont Donnas) che non avvicina il PB di 7”02 del 2019, ma corre imponendosi in entrambe le run in 7”15 e 7”25. Si migliora invece dal 7”53 del 2019, lo Juniores Gabriele Adorni (Calvesi – Classe 2002) che corre una sola prova dei 60metri stampando un buon 7”25. Per gli Allievi, il miglior tempo viene da Federico Vierin (Calvesi – classe 2005), 7”64 nella seconda prova (7”71 nella prima prova) che abbatte il precedente primato personale di 8”07 del 2020. Tra i Cadetti, con 8”31 (8”34 nel secondo impegno) si è imposto Marcello Millesi (Pont Donnas – classe 2007). Passando agli ostacoli.

Tra gli Junior Gabriele Adorni (Calvesi – classe 2002) sperimenta le barriere alte 100cm dei 60metri hs e corre prima in 8”34 e poi 8”33, tempi assolutamente interessanti a livello nazionale e che potrebbero consentirgli la partecipazione ai nazionali indoor. Tra gli Allievi, nella sfida con i compagni di club, anche sui 60hs (alti 0,91) a realizzare il miglior tempo è stato Federico Vierin (Calvesi – classe 2005) con 8”78 (8”93 nella seconda prova). Nella categoria Cadetti (ostacoli alti 0,84) realizza la miglior prestazione Mathieu Bosonin (Calvesi – classe 2006) che, dopo il 9”68 della prova iniziale, si migliora chiudendo la seconda run in 9”46.

Orizzonte salti. Nel triplo, in pedana si presentano tre atleti, tutti del Pont Donnas. In campo femminile, il miglior risultato lo ottiene l’Allieva Fabienne Brunod (classe 2004) che al quinto salto raggiunge la misura di 9m73, vicino al suo personale indoor di 9m78. Tra le Cadette, prima gara di triplo per Alice Lingeri (classe 2007) che al quarto e ultimo tentativo finalizza un salto che la porta a 7m93. Sperimenta la difficile specialità del “hop, step, jump” Pietro Camosso (classe 2007) che raggiunge la misura di 8m10. Nel salto in lungo, al femminile il miglior risultato lo ottiene l’Allieva Francesca Bastrentaz (Pont Donnas) con 4m64, nuovo primato personale che migliora il PB di 4m53 del 2020.

Tra le Cadette, centra il secondo successo di giornata Elisa Lorenzini (Calvesi – classe 2006) che dopo la velocità, si aggiudica il lungo con 4m58, incrementando di 18cm il primato personale. Passando al settore maschile del salto in lungo, con una fiammata, il 26enne Federico Deligios (Calvesi), prima di cimentarsi nel “suo” salto in alto, inventa un 6m22 che rappresenta la sua seconda migliore prestazione di sempre. Tra i Cadetti, festeggia il secondo successo Mathieu Bosonin (Calvesi – classe 2006) che atterra alla misura di 5m28, personale indoor e a 10cm dal PB.

Salti in elevazione. Nel salto in alto per la sedicesima volta in carriera, vola sopra la misura di 2m00 Federico Deligios (Calvesi). La prima volta fu nel 2012 e a distanza di 9 nove anni l’allievo di Liana Calvesi conserva quell’esplosività che ne hanno fatto il suo “marchio di fabbrica”. Tra gli Allievi, 1m60 per Alessandro Bellini (Calvesi – classe 2005) a 2cm dal personale; mentre il PB lo ha migliorato il cadetto Mathieu Aguettaz (Calvesi – classe 2007) che con 1m30 ha incrementato di 2cm il proprio limite.

Nel salto con l’asta, per quanto in pedana con un problema alla gamba di stacco, conferma il suo personale di 3m30 la Promessa Valentina Tesio (Calvesi – 2001), mentre tra gli Junior maschili Samuele Ponticelli (Calvesi – 2002) si ferma a 3m00. Nel getto del peso, unica specialità del settore lanci inserita nel programma indoor, in campo femminile 6m69 è la misura realizzata dalla Cadetta Alida Vitulli (Calvesi – 2006), mentre in campo maschile i due junior in gara hanno doppiato l’impegno, prima con i 6kg riservati alla categoria e poi con altre 6 prove con la sfera da kg 7,260 della categoria senior.

In entrambe le gare ad imporsi è stato l’unico portacolori dell’Atletica Cogne presente, Alessandro Casadei (classe 2002), che con l’attrezzo più “leggero” ha concluso a 12m31, migliorando il personale di 5cm; ma decisamente più probante è stata la prova con la sfera da 7kg scagliata al quinto lancio a 12m22, con un miglioramento di 3m40 dal precedente primato personale.

Il link ai risultati completi della riunione di sabato 23 gennaio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore