/ CALCIO

CALCIO | 10 ottobre 2020, 11:47

Calcio: Esordio in Promozione per l'arbitro valdostano Simone Bonoldi

Per il presidente dellasezione arbitri di Aosta, Ugo Navillod, ancora una bella soddisfazione

Simone Bonoldi

Simone Bonoldi

Domenica 11 ottobre la sezione arbitri di Aosta potrà festeggiare l'esordio in promozione del giovane Simone Bonoldi, alla sua terza stagione in organico del Comitato Regionale. Simone scenderà in campo nel match valevole per la terza giornata del girone A, tra Valduggia e Briga, in programma allo stadio comunale di Borgosesia, alle ore 20:00.

Gara a porte chiuse, come da protocollo anti-covid vigente, ma - di certo - grande entusiasmo da parte di tutto l'ambiente arbitrale della regione che, come ha affermato il Presidente Ugo Navillod (nella foto) "sarà in campo con Simone", tifando per l'arbitro, nella certezza che grazie allo studio, all'allenamento e alla dedizione messa in gioco, saprà ricoprire al meglio il suo mandato.

Per molti un predestinato Simone, che nel 2016 - da pochi giorni quindicenne - aveva conseguito la qualifica di arbitro, all'epoca più giovane fischietto federale di Italia, scalando in pochi mesi le categorie giovanili per poi approdare in brevissimo tempo al Comitato Regionale.

Esordio arrivato dopo aver partecipato al progetto Talent e Mentor, curato dal Settore Tecnico nazionale dell'Associazione Italiana Arbitri e dalla UEFA a stimolare ulteriormente la motivazioni del giovane fischietto valdostano.

Spiega il Presidente Navillod: "La sezione di Aosta è una realtà numericamente piccola, ma di questo abbiamo sempre cercato di fare un punto di forza. Le gare sul territorio consentono ai nostri ragazzi di scendere in campo con regolarità e noi dirigenti arbitrali sezionali diamo il meglio per fornire la migliore preparazione. Ad oggi, terminata l'esperienza sul campo di Riccardo Di Fiore, assistente arbitrale internazionale, con numerose presenze in Champions League alle spalle, abbiamo tra i nostri ranghi un arbitro nazionale di calcio a 5, Sara Lucia, che lo scorso anno ha esordito nella seconda serie nazionale, ed un assistente arbitrale operante nel campionato nazionale dilettanti, Francesco Carbone. Se non fosse stato per un destino crudele, ad oggi avremmo anche un altro esponente nazionale: Loris Azzaro, nella scorsa stagione arbitro alla commissione interregionale, prematuramente e tragicamente scomparso. Dietro di loro, una squadra affiatata di ragazzi per bene, giovani e promettenti, capitanati in questo momento da Simone Bonoldi, che domenica esordirà in promozione".

Parole di grande entusiasmo e fiducia quelle pronunciate dal Presidente dell'AIA valdostana che - pur in una stagione segnata dall'incertezza relativa alla gestione sanitaria dell'intero mondo sportivo - non ha dubbi sull'importanza che l'attività arbitrale ricopre nella formazione caratteriale dei giovani.

"Simone ha iniziato ad arbitrare a quindici anni e ha già avuto numerose soddisfazioni: dai raduni a Coverciano alle numerose belle gare in cui è stato impiegato. Diventare arbitri forma il carattere e rende, lo credo fermamente, persone migliori: coraggiosi e con una gran cultura del lavoro. Per questo motivo, non posso che invitare i giovani e le giovani di età tra i 15 e i 34 anni a contattare la nostra sezione per conoscere meglio il nostro mondo e - magari - prendere in mano fischietto o bandierina".

Karim Jon Bendjiar

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore