/ VARIE&CURIOSITÀ

VARIE&CURIOSITÀ | 23 settembre 2020, 09:27

Calcio: Obbligatoria la certificazione Covid-free

Calcio: Obbligatoria la certificazione Covid-free

Continua a far discutere il protocollo della Figc con le indicazioni generali per la ripresa delle attività del calcio dilettantistico e giovanile, finalizzate al contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Tra queste vi è certamente il dibattuto tema dell'autocertificazione. E' obbligatoria? Bisogna compilarla ogni volta? Serve solo per i giocatori o anche per i dirigenti? Può essere sostituita dal foglio presenze? Si legge nel protocollo che "l’autocertificazione dell’assenza - negli ultimi 14 giorni - di sintomi Covid-19 e di contatti diretti con casi accertati Covid-19 o persone sospette deve essere prodotta, secondo il fac-simile allegato al Protocollo, da tutti gli operatori sportivi (atleti/e, allenatori, istruttori, arbitri, dirigenti, medici, altri collaboratori, accompagnatori, etc. – anche se non tesserati) che accedono all’impianto sportivo in occasione di allenamenti o gare e deve essere acquisita dalla associazione/società sportiva che organizza l’attività".

L’autocertificazione ha validità di 14 giorni, dopo di che deve essere nuovamente compilata. Nel corso dei 14 giorni di validità ciascun operatore sportivo che partecipa all’attività ha comunque l’obbligo di comunicare alla associazione o alla società sportiva eventuali variazioni del proprio stato di salute. Resta comunque l'obbligo della registrazione della presenza ad ogni ingresso presso la struttura. In occasione di ogni gara, copia dell’autocertificazione deve essere prodotta tanto dai soggetti ospitanti che da quelli ospiti, nonché dagli arbitri, all’atto dell’ingresso nell’impianto.

Le autocertificazioni dovranno essere costantemente a disposizione delle autorità sanitarie e sportive che ne facessero richiesta per verifica. Per l’accesso agli allenamenti, l’autocertificazione può essere acquisita anche preventivamente dall’associazione sportiva e deve essere rinnovata ad ogni variazione dello stato di salute o comunque una volta decorsi 14 giorni dalla compilazione. La consegna dell’autocertificazione equivale alla registrazione della presenza e consente la tracciabilità; la mancata presentazione dell’autocertificazione comporta il divieto di accesso nell’impianto sportivo.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore